Notizie su Bergamo e provincia
(9-14 ottobre 2017)

14 OTTOBRE

 

1 – Lo stesso killer a Seriate e a Colognola | L’ipotesi avanzata ieri a Quarto Grado

Nella puntata di Quarto Grado in onda ieri sera su Retequattro, l’inviato della trasmissione Giorgio Sturlese Tosi ha riferito un aggiornamento sui delitti di Gianna Del Gaudio e Daniela Roveri. Gianna Del Gaudio, professoressa 63enne di Seriate, è stata uccisa nella sua abitazione nella notte tra il 26 e il 27 agosto del 2016; Daniela Roveri, manager 48enne, è stata assassinata il 20 dicembre 2016 all’interno dell’androne del suo palazzo, a Colognola. Entrambe le donne sono state aggredite alle spalle e colpite a morte alla gola con una lama affilata.Dopo mesi di prelievi di Dna tra la popolazione, gli inquirenti hanno deciso di confrontare le tracce biologiche trovate sulle scene dei due crimini (avvenuti a distanza di circa 6 chilometri l’uno dall’altro). Dai primi dati di queste analisi – che Quarto Grado – riporta in esclusiva – emerge che le due tracce sono legate da identiche porzioni di cromosoma Y, ossia la parte di Dna maschile che determina l’appartenenza alla stessa linea paterna. Pertanto, le due tracce appartengono o a due persone di sesso maschile imparentate tra di loro, anche alla lontana, se non addirittura allo stesso uomo. I Ris sono impegnati in analisi più approfondite: i risultati dovrebbero arrivare a giorni.

2 – Circonvallazione: i lavori si allungano: tubazioni da sostituire

Il cantiere per evitare gli allagamenti in Circonvallazione non sta andando come si era immaginato. L’intervento di ripulitura e manutenzione delle tubature di scolo (il problema sono gli allagamenti) da 950 mila euro, della durata di 60 giorni, è riuscito solo in parte. Alcune tubazioni sono compromesse in un punto, quindi sarà necessario sollevare il manto stradale per sostituirle. Sui tempi l’assessore non si sbilancia.

3 – Addio code a Verdello: dalla Regione otto milioni per la variante

Una notizia clamorosa, probabilmente tra le più importanti in tema di viabilità per la Bassa negli ultimi anni: la Regione ha deciso ieri  pomeriggio di stanziare otto milioni per il progetto della variante che escluderà il centro di Verdello dal tragitto della Sp42. Della tangenziale di Verdello si parla del resto da anni: è lì, al «maledetto» semaforo di via Roma, che immancabilmente si creano code pesantissime sia in direzione Bergamo che in direzione Treviglio. «Quella di Verdello è  oggi forse la più grande criticità in tema di viabilità per la Bassa – ha commentato l’assessore Alessandro Sorte – Era trent’anni che si stavano cercando soluzioni a questo problema, ora abbiamo trovato le risorse per la variante».

4 – Banda del trapano in azione in centro: bottino scarso

I nomi hanno sempre una certa efficacia. Ora c’è la banda del trapano. Nella notte tra giovedì e venerdì ha colpito in via XX Settembre utilizzando un piccolo trapano per scassinare le porte d’ingresso di tre negozi. Presi di mira Masterfruit, al civico 58 (in galleria Bruni), la profumeria L’occitane, al civico 40, e il negozio di abbigliamento Marina Rinaldi, al numero 26. Identica Nei primi due si sono portati via il registratore di cassa, ma il bottino è stato di poche decine di euro.

5 – Bake Off a trazione bergamasca con Carlo e Rosalind entrati nei top 8

Due pasticcieri dilettanti provenienti dalla provincia di Bergamo stanno spopolando nel talent Bake Off Italia in onda su Real Time, condotto da Benedetta Parodi. Ieri sera sono passati nella top 8 del programma. Carlo Beltrami, 36 anni di Casnigo e padre di tre figli, è serramentista. Rosalind Pratt, inglese d’origine e residente ad Adrara, è madre di quattro figli e ha lavorato per alcuni anni in un’azienda della Val Gandino.

 

13 OTTOBRE

 

1 – Treviglio: aggredita da un folle davanti all’Unes, finisce in ospedale

Una scena da Arancia meccanica, di cui si fatica a comprendere il senso. Una donna di 57 anni è stata aggredita poco prima delle 17 di oggi, venerdì, davanti al supermercato Unes di viale Ortigara, da un uomo probabilmente sotto effetto di stupefacenti e alcool. Ancora poche le informazioni su di lui disponibili. Stando a quanto emerso, la vittima stava percorrendo il marciapiede a piedi, portando la bicicletta a mano. All’improvviso si è trovata davanti l’uomo, evidentemente in stato di alterazione che l’ha subito provocata: «Se mi tocchi vedi cosa succede… sono guai». La donna ha cercato di ignorarlo, passandogli accanto. Ma lui ha comunque perso la testa. L’ha quindi inseguita per diversi metri. La donna, terrorizzata, non ha potuto fare altro che fuggire. Si è rifugiata all’interno del supermercato, con l’aggressore dietro di lei. Qui all’interno, stando a quanto ricostruito dagli agenti della Polizia di Stato che sono intervenuti sul posto, è stata quindi difesa da quattro avventori. L’uomo è stato quindi fermato e sono in corso accertamenti su di lui. Nel frattempo, la donna è stata soccorsa dal 118, in via precauzionale è stata anche accompagnata all’ospedale di Treviglio in codice verde

2 – Inaugurato il Terzo Paradiso all’Ospedale di Bergamo, attirerà le farfalle

È stato inaugurato oggi all’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l’opera di land art Terzo Paradiso, dell’ artista piemontese Michelangelo Pistoletto. È una rivisitazione del classico simbolo matematico dell’infinito, dove tra i due cerchi originari trova spazio un terzo segno circolare. L’opera si compone dei tre classici cerchi realizzati con dune alte 1,80 metri sulle quali si è provveduto a impiantare essenze vegetali che grazie alla loro crescita avvolgeranno i pazienti ed i cittadini che passeggeranno all’interno dell’opera. Grazie alla collaborazione con Eugea, il simbolo è stato integrato e arricchito da un nucleo di piante ad alto contenuto di nettare capace di attirare farfalle autoctone in via d’estinzione, favorirne il ripopolamento e la costituzione di una porzione di corridoio ecologico per incrementare la biodiversità dell’area.

3 – Tornano gli eco-incentivi per installare impianti gpl e metano

Confermati anche per il 2017 gli eco-incentivi Icbi (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto) per l’installazione di impianti a metano e gpl su veicoli alimentati a benzina e diesel. Il progetto prevede 1milione e 800mila euro messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente per ridurre l’inquinamento atmosferico, tramite una convezione tra 674 comuni tra cui quello di Bergamo. Per usufruire dell’incentivo il cittadino, residente in un Comune aderente ad Icbi, deve semplicemente recarsi presso uno degli installatori aderenti all’iniziativa per la trasformazione del veicolo: sarà l’officina stessa, dopo aver verificato che il veicolo sia in possesso dei requisiti necessari, a prenotare il contributo riportando lo sconto direttamente in fattura.

4 – Pedoni investiti, morti raddoppiati in Bergamasca nel giro di sei anni

Dopo la morte della madre di Zogno, ieri, mentre stava andando a comprare il pane, L’Eco di Bergamo propone oggi una riflessione sul fenomeno degli investimenti mortali. Riflessione supportata dai numeri: l’anno scorso le vittime sono state undici in provincia, mentre nel 2011 erano state appena 5. I dati sono stati forniti a Zingonia durante il convegno La sicurezza si fa strada tenutosi alla concessionaria di camion Volvo Truck di Zingonia. C’è anche una campagna nazionale per arginare il fenomeno, si chiama Stop look & wave (fermati, guarda e muovi la mano): il pedone deve assicurarsi che l’automobilista l’abbia visto, per non rischiare, perché oggi con gli smartphone in agguato il livello d’attenzione, purtroppo, si è abbassato.

5 – Latitante 34enne ricercato dall’Interpol, preso a Martinengo

Era ricercato da circa due anni anche dall’Interpol l’indiano 34enne colpito da un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa a suo carico dal gip del Tribunale di Brescia su richiesta della Procura Distrettuale. I campi di imputazione sono gravi: associazione a delinquere dedita al favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina. Lo straniero era latitante in Italia da tempo e le indagini condotte dai militari avevano dato esito negativo fino alla svolta di ieri sera. Il 34enne, rientrato presumibilmente da pochi giorni in Italia, è stato così catturato a Martinengo (utlimo suo domicilio), dove i militari della Compagnia di Treviglio avevano attivato nel frattempo una fitta rete informativa. Una volta localizzato, i militari della stazione di Martinengo hanno fatto irruzione nell’appartamento occupato e l’hanno quindi arrestato e infine ristretto ai domiciliari. Nei prossimi giorni sarà sottoposto ad interrogatorio di garanzia. L’indagine che ha portato all’arresto dell’indiano, sviluppata in particolare dalla Squadra Mobile di Cuneo, riguardava un gruppo criminale composto all’incirca da una ventina di soggetti, italiani e indiani, ai quali è stato contestato il reato associativo in relazione al mercato del favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina.

6 – Università, nuove lauree magistrali per Ingegneria e Filosofia

L’offerta didattica dell’Università di Bergamo cresce ancora, all’insegna di una più marcata specializzazione. Finito il rodaggio della laurea triennale in Ingegneria e Tecnologie della salute, che ha riscosso un grande successo (duecento i neo iscritti), l’anno prossimo partirà la magistrale in lingua inglese. Anche per Filosofia sarà attivato il biennio dal 2018/2019.

7 – La scuola di alta cucina ad Astino si farà: nuova società per la gestione

Il destino di Astino è nella scuola di cucina, secondo la Fondazione Mia non ci sono più dubbi. Anche se i lavori non verranno appaltati nei prossimi giorni, sono stati dati due incarichi professionali per il piano formativo della scuola e il progetto preliminare della cascina-convento. Di più, è stata creata una nuova società per la gestione del futuro istituto: ne fanno parte vari imprenditori bergamaschi del settore, a partire dagli Agnelli.

8 – Navette gratuite per raggiungere Astino nel Gusto. Il parcheggio del monastero non sarà disponibile

In vista di Astino nel Gusto, l’evento gastronomico più importante dell’anno che ha visto prenotarsi 2.400 persone su 3 giorni di evento, il parcheggio di Astino non sarà disponibile in quanto riservato al carico/scarico dei fornitori. Comune di Bergamo, Visit Bergamo e Atb hanno messo a disposizione dei visitatori il parcheggio del centro commerciale Auchan, da cui partiranno navette gratuite per coloro che mostreranno il biglietto per l’evento. La partenza della navetta, che recherà l’indicazione Astino sul pannello frontale, si trova in corrispondenza della via Salvo d’Acquisto (palina Atb del bus 2), mentre la partenza dal monastero di Astino di fronte alla scalinata della Chiesa del Santo Sepolcro. In prossimità della fermata di via Carducci sarà posizionato un gazebo e sarà attivo un servizio di assistenza per fornire informazioni.

 

12 OTTOBRE

 

1 – Traina il cane con l’auto per chilometri da Strozza ad Almenno San Salvatore

Da Strozza fino ad Almenno San Salvatore trascinando un cane legato al paraurti della sua auto. A denunciare l’accaduto ieri un 27enne bergamasco, prima sui social e poi presentandosi alla caserma dei Carabinieri di Almenno S.S. L’avvistamento è avvento a Strozza, nei pressi delle cale, in via Vittorio Emanuele. Il colpevole del brutale gesto, un 49enne di Strozza, è stato rintracciato oggi grazie alle riprese delle telecamere. Ad intervenire anche la Protezione Animali e il Corpo Forestale dei Carabinieri. L’uomo è stato deferito per maltrattamento di animali. L’animale fortunatamente è ancora vivo e non ha riportato lesioni gravi. Attualmente è ricoverato presso una clinica veterinaria di Cassano d’Adda.

2 – Presentato il Piano delle Opere Pubbliche per il prossimo triennio

Un Piano delle Opere Pubbliche da 61 milioni di euro sul 2018, di cui oltre 23 messi dal Comune di Bergamo: la Giunta del Comune di Bergamo ha adottato giovedì 12 ottobre il documento che disciplina e schematizza le opere in programma sulla città per il prossimo triennio. Proseguono con lo stanziamento di 850mila euro gli interventi di manutenzione straordinaria e superamento barriere architettoniche di edifici scolastici e strutture per l’infanzia. 200mila euro complessivamente vengono dedicati alla realizzazione di spogliatoi allo Spazio Polaresco e per uno spazio polifunzionale indoor alla Malpensata. Stanziamenti significativi per la valorizzazione del Centro Piacentiniano, attualmente oggetto di un concorso che si chiuderà nel mese di gennaio, e per il restauro e il recupero dei porticati dell’ex mercato ortofrutticolo, che diverranno sale della biblioteca Tiraboschi: 1 milione di euro per ciascuno dei progetti. Altri interventi avranno una portata economica minore, ma saranno egualmente significativi: 600mila euro verranno destinati al restauro della ex chiesa di San Michele all’Arco, 400mila per la progettazione dell’intervento di realizzazione della nuova GAMEC presso il Palazzetto dello Sport. Un’attenzione particolare verrà dedicata al verde, in quanto nel 2018 si getteranno le basi per l’ampliamento del parco della Malpensata sull’adiacente piazzale dopo che verrà completato il parcheggio all’ex Gasometro, si procederà per realizzare la struttura permanente al parco della Trucca e verrà realizzato il corridoio ecologico con una pista ciclopedonale tra Colognola e Grumello del Piano all’interno del parco agricolo (PLIS): 500mila euro verranno assegnati per ciascuno di questi tre interventi. Complessivamente 1,7milioni di euro verranno destinati alla manutenzione straordinaria del verde pubblico, di quello scolastico, di quello cimiteriale, dei parchi storici e per il potenziamento del patrimonio arboreo. Capitolo mobilità: per quanto riguarda la ciclabilità, verranno 1,6milioni verranno dedicati alla realizzazione di un percorso ciclopedonale est-ovest con adeguamento della passerella ciclabile in via Briantea e collegamento con Ospedale Papa Giovanni, e altri 500mila euro verranno destinati all’implementazione di altre piste ciclabili in ambito urbano. Il trasporto pubblico verrà potenziato con la realizzazione dei metrobus, cui verranno destinati 300mila euro per la corsia preferenziale in via Carducci. Per incentivare i veicoli elettrici 350mila euro verranno destinati all’installazione di impianti per la ricarica. Il Piano prevede anche due nuovi grossi interventi: come recentemente annunciato, l’area mercatale verrà spostata dal piazzale della Malpensata alle Canovine, e alla sistemazione del nuovo spazio vengono destinati 1,5milioni. Il secondo intervento significativo è la realizzazione di una vasca di contenimento ad Astino per risolvere in modo definitivo il problema del contenimento delle acque durante piogge intense ed evitare allagamenti nel quartiere di Longuelo: il costo dell’opera è di 3,8milioni di euro, di cui 1,9milioni da parte del Comune di Bergamo e gli altri messi dagli altri enti interessati. Diversi stanziamenti sono previsti per Città Alta: 400mila euro per interventi di riqualificazione di strade, scalette, piazze e percorsi pedonali, altrettanti per il rifacimento della scaletta in via Ripa Pasqualina, via Moratelli e scaletta Bellavista, 350mila per interventi straordinari di sistemazione viaria e dei manufatti, e 200mila per il restauro delle Mura Venete.

3 – Amputate tre dita, incidente sul lavoro a Verdellino

Amputate tre dita, operaio di 26 anni si infortuna al lavoro. È accaduto stamattina, poco prima delle 10.30, alla Cmc di via Vienna a Verdellino, azienda che produce ventilatori centrifughi. Trasportato in elicottero all’ospedale di Sesto San Giovanni, i medici sono riusciti a riattaccargli le dita. Secondo i primi rilievi dei carabinieri della Compagnia di Treviglio e dei tecnici dell’Ats di Bergamo, intervenuti sul posto dopo l’incidente, Paolo P., operaio residente a Ponteranica, stava lavorando su una pressa piegatrice. Il giovane aveva appena inserito una lamiera quando, per cause che sono ancora in fase di accertamento, ha infilato la mano destra nel macchinario mentre la pressa era in movimento. Il risultato è stato che tre dita, l’indice, il medio e l’anulare, sono rimaste amputate. Il 26enne ha cominciato a urlare dal dolore. Immediatamente i colleghi lo hanno soccorso e hanno allertato il 118. Sul posto sono giunti pochi minuti dopo un’automedica e un’ambulanza. I sanitari hanno prestato le prime cure e recuperato le dita amputate all’interno del macchinario. Dopodiché hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso di Bergamo. L’operaio ferito è stato quindi trasportato all’ospedale di Sesto San Giovanni, dove gli sono state riattaccate le dita. Secondo le prime informazioni la pressa non presentava difetti o malfunzionamenti. Le indagini dovranno quindi fare luce sull’esatta dinamica dell’incidente.

4 – In volo con 1.119 uccellini morti. Un maxi sequestro all’aeroporto

Oltre mille uccellini cacciati di frodo in Romania sono stati sequestrati ieri, mercoledì, all’aeroporto di Orio. Uno strano  sequestro,  che rivela  un mercato sempre più fiorente, e che coinvolge talvolta anche specie in via d’estinzione. Gli uccellini – 1.119 in totale – erano trasportati all’interno di alcune valige di proprietà di otto diversi cacciatori italiani in arrivo da Bacau, in Romania, cacciati probabilmente nei giorni scorsi e trasportati illecitamente all’interno dei bagagli. Alcuni esemplari appartenevano a specie  protette o a rischio estinzione: cardellini, verdellini, ballerini, pispole, strillozzi, tottaville, fanelli, zigoli gialli, voltolini e cesene. L’operazione è stata condotta da Guardia di Finanza e Agenzia delle Dogane e con la collaborazione dei Carabinieri forestali di Brescia. Per gli otto cacciatori è scattata la denuncia e il sequestro degli uccelli.

5 – Boom di prevendite per Astino nel Gusto con Canavacciuolo e Cracco

L’evento gastronomico dell’anno si sta confermando per quello che è: un eccezionale richiamo, visto anche la celebrità dei nomi in giovo. Astino nel gusto, da venerdì 13 a domenica 15 nell’ex moastero. Sta spopolando nelle prevendite: più di 2.400 biglietti già prenotati, con i posti per gli show-cooking di sabato e domenica andati letteralmente a ruba.  Carlo Cracco, Antonino Cannavacciulo e i fratelli Cerea guidano la classifica dei più gettonati. C’è ancora qualche posto disponibile invece per il venerdì sera e per il pranzo di sabato.

6 – Tragedia stamattina a Zogno: 54enne muore investita

Incidente mortale lungo la provinciale della Valle Brembana poco dopo le 6 di stamattina. Una donna di 54 anni, Valentina Milesi, sposata con due figli, è stata investita nei pressi del panificio Pesenti. Purtroppo non ce l’ha fatta. Si sono formate lunghe cose sulla provinciale, dopo la tragedia, fin dall’ingresso Nord del paese. La donna stava attraversando la strada per andare al comprare il pane, ma una Mercedes Classe C guidata da un 28enne l’ha travolta.

7 – Spendevano banconote false, tre arresti

Nelle ultime settimane, diverse banconote falsificate da 50 euro erano state smerciate e piazzate in molti esercizi commerciali e pubblici in particolare a Martinengo: supermercati, bar, pizzerie, con un danno importante per l’economia reale del territorio. Gli investigatori dell’Arma e in particolare i carabinieri della stazione di Martinengo avevano così iniziato a effettuare alcuni riscontri e accertamenti in zona, partendo dall’acquisizione delle immagini di video-sorveglianza dell’impianti a circuito chiuso presenti nelle attività «visitate” dai tre soggetti in questione, tutti quanti disoccupati. Ieri pomeriggio quindi la svolta nelle indagini. I carabinieri hanno catturato i tre giovani «falsari» mentre stavano smerciando una banconota da 50 euro in un supermercato della zona. Ma in città ormai l’allerta era alta e la gestione del negozio ha subito dato l’allarme. I successivi controlli dei militari hanno permesso di individuare e arrestare i falsari. Si tratta di due italiani rispettivamente di 21 e 22 anni, e un russo 28enne, tutti e tre domiciliati tra la Bassa e la Media Bergamasca. La successiva perquisizione dell’auto su cui si spostavano ha permesso di rinvenire altre banconote contraffatte.

8 – Alle medie bergamasche non si esce accompagnate (previo accordo con i genitori)

Da circa un mese una circolare scolastica sta facendo discutere genitori, alunni e presidi. Riguarda il fatto di permettere o meno che gli studenti delle scuole secondarie di primo grado escano e tornino a casa da soli, una volta usciti da scuola. Bergamonews è andato a sondare il sentiment negli istituti scolastici della provincia e la decisione emersa sembra unanime: «Autonomia agli studenti, previo accordo con la famiglia». Buonsenso orobico.

 

11 OTTOBRE

 

1 – Oriocenter, pedoni in attesa del ponte. Ma la passerella dall’aeroporto si farà

Del ponte pedonale sopra l’autostrada, per collegare in maniera più rapida e diretta l’aeroporto e l’Oriocenter, ancora non se ne parla. Percassi la vuole da tempo, ma la Sacbo rimanda. Un tunnel di collegamento c’è già, però, ed molto sfruttato. Per facilitare il percorso a chi dallo scalo si dirige verso il centro commerciale si provvederà a costruire una passerella diretta tra il tunnel e il parcheggio blu, in modo da abbreviare il cammino. Che significa dare qualche minuto in più ai viaggiatori per utilizzare le carte di credito nei 270 negozi del mall.

2 – Negano la maternità alle straniere, tre Comuni condannati

Assegno di maternità negato a cittadine straniere senza permesso di lungo periodo: il tribunale di Bergamo sanziona i Comuni di Brignano, Brembate e Martinengo. Era già accaduto per i Comuni di Azzano San Paolo e di Gorle due anni fa. Ora i fatti si ripetono e anche l’epilogo è lo stesso: con un’ordinanza emessa ieri, i tre Comuni sono stati condannati per «condotta discriminatoria» nei confronti di quattro residenti.

3 – Debutto internazionale al G7 per la stracciatella come marchio di Bergamo

Il G7 dell’agricoltura che si terrà a Bergamo tra nel week end del 14 e15 ottobre sarà occasione di un vero e proprio debutto internazionale per il nuovo marchio collettivo del territorio La Stracciatella il gelato di Bergamo: il gusto di gelato famoso in tutto il mondo e oggi legato a un disciplinare di produzione e a un brand delizierà i palati dei ministri delle politiche agricole di Italia, Francia, Germania, Giappone, Stati Uniti, Regno Unito e Canada che si sono dati appuntamento nella nostra città. Domenica 15 ottobre la Stracciatella sarà ospite del buffet di dolci dei tristellati fratelli Cerea, in occasione del pranzo riservato ai ministri e agli invitati, mentre la sera di sabato 14, a partire dalle ore 19.30, è in agenda lo show cooking del gelato in una delle 25 postazioni del gusto presenti ad Astino. Niccolò Panattoni, in veste di mastro pasticcere, utilizzerà l’evoluzione mobile del macchinario usato da suo nonno Enrico quando inventò la stracciatella (e ancora oggi in uso a La Marianna) e produrrà al momento l’irresistibile mix di fiordilatte e cioccolato fondente per gli ospiti della serata.

4  – Obelisco per celebrare i caduti dell’Isis. Pagazzano censura l’opera contemporanea

L’arte è spesso provocazione, si sa. Ma alla Biennale di Pagazzano forse si è andati un po’ troppo oltre, accumunando vittime e carnefici. La pensa così il sindaco del paese, Raffaelle Moriggi, che ha fatto coprire un’opera dell’artista vicentino Gaetano B (nella foto, vero nome Antonio Menegon, imprenditore del mobile): sarà rimossa nel giro di pochi giorni, scrive oggi il Corriere della Sera Bergamo. L’opera è composta da due obelischi chiamati Pietas I e Pietas II: due monumenti funebri gemelli che si illuminano di verde. Sotto, due lapidi: nella prima c’è l’elenco delle vittime degli attentati terroristici di Barcellona e Cambrils, nella seconda sono riportati i nomi dei terroristi morti nell’azione.

5 – Tir si ribalta su un’auto in superstrada, un ferito grave e lunghe code

Traffico impazzito stamattina in circonvallazione e soprattutto sull’asse interurbano. La causa è da ricercare in un grave incidente che ha visto ribaltarsi un tir intorno alle 7 proprio sull’asse, in direzione Seriate. Un’auto è rimasta schiacciata dal mezzo pesante e c’è un ferito grave.

6 – Non paga gli «alimenti» alla ex, 49enne ai domiciliari

Ieri, i carabinieri della stazione di Dalmine hanno arrestato un 49enne condannato per aver violato gli obblighi di assistenza famigliare. In pratica l’uomo si era rifiutato di pagare all’ex moglie gli assegni degli «alimenti». Per questo è stato condannato dal Tribunale di Bergamo ed è finito ai domiciliari. I fatti risalgono al 2008 e al 2013 e riguardano la separazione travagliata dall’ex moglie. Tra i motivi del contendere, come accade spesso, anche gli assegni per gli «alimenti» dovuti dall’uomo all’ex consorte. Il 49enne, ora disoccupato, dovrà scontare due mesi ai domiciliari e pagare una multa di alcune centinaia di euro.

7 – Italia Nostra: «Il verde di Bergamo merita migliore manutenzione»

Dopo la vicenda dell’olmo tagliato in Piazza Mascheroni perché malato, Italia Nostra prende posizione e avanza una richiesta: «Chiediamo a gran voce – scrive Mariola Peretti, presidente della sezione di Bergamo – che gli uffici preposti mettano a punto un nuovo regolamento per la manutenzione del verde urbano, coinvolgendo le migliori professionalità del settore: che gli appalti per la manutenzione del verde si riferiscano a protocolli esecutivi approfonditi e che si superi la logica del massimo ribasso in favore di una doverosa attenzione alla qualità effettiva degli interventi. È ormai noto che le malattie e le conseguenti situazioni di non sicurezza delle piante sono spesso la conseguenza di interventi manutentivi scorretti nel corso del tempo, che minano progressivamente la salute delle piante stesse, anziché migliorarla».

8 –   Volotea apre tre nuove rotte da Bergamo per Dubrovnik, Spalato e Olbia

Ieri all’aeroporto di Bergamo la compagnia aerea Volotea, rappresentata da Valeria Rebasti, Commercial Country Manager per l’Italia, ha annunciato tre nuove rotte per l’estate 2018. Le destinazioni sono Dubrovinik e Spalato in Croazia, servite da voli con frequenza bisettimanale da fine maggio a fine settembre, e Olbia, tre volte a settimane da maggio a ottobre 2018.

 

10 OTTOBRE

 

1 – Fatta esplodere la frana di Taleggio. Ecco il video dell’operazione di oggi

Un video con commenti soddisfatti quello postato stasera dal sindaco di Taleggio Alberto Mazzoleni: il primo cittadino ha documentato l’esplosione controllata che ha mandato in frantumi la frana sulla strada degli orridi, caduta il 25 settembre. Ora c’è da liberare la strada, che rappresenta il punto di accesso più veloce al paese della Val Taleggio: per andare a scuola gli studenti devono attualmente percorrere 45 chilometri invece dei soliti 12.

2 – Mezzo chilo di droga sequestrata e 16 arresti in stazione

Intensificato durante l’anno l’operato della Polizia Locale nella zona del cosiddetto “quadrilatero” di via Bonomelli, Quarenghi, Paleocapa e San Giorgio, e in quella dei piazzali Marconi e degli Alpini: ciò ha portato a risultati decisamente positivi, con 16 arresti e 550 grammi di sostanze sequestrate durante le 1570 ore di presidio. A ciò si aggiunge l’aumento della percezione del senso di sicurezza, dovuto anche alla predisposizione di stalli di sosta dedicati nelle vie Moroni, Bonomelli e Quarenghi, che ha reso più visibile la presenza delle volanti della Polizia Locale. Nel corso dell’anno alla via Bonomelli sono state 360 ore di presenza, presidi che hanno portato all’arresto di 6 cittadini, di cui 5 per detenzione ai fini di spaccio e uno per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Sono stati sequestrati più di 200 grammi di sostanze stupefacenti, 12 cellulari, un coltello e circa 1000 euro. 13 persone sono stare segnalate alla Prefettura per detenzione e consumo di sostanze stupefacenti per uso personale, altre 15 sono state deferite all’autorità giudiziaria: 10 per detenzione ai fini di spaccio, 3 per resistenza a pubblico ufficiale, 2 per inosservanza della normativa sugli stranieri.

3 – Armato di coltello rapina e picchia un passeggero sul Milano-Bergamo: arrestato

Armato di coltello, insieme ad un complice, assalta e rapina un passeggero sul treno Trenord Milano-Bergamo. Poi, dopo il colpo, scende alla stazione di Pioltello e in pochi minuti viene intercettato dai carabinieri della Compagnia di Cassano D’Adda nel quartiere di Seggiano, allertati da alcuni testimoni. Riescono a scappare, invece, gli altri complici. In manette, lunedì sera dopo le 23, è finito un cittadino libico di 24 anni. L’uomo, con precedenti penali e senza fissa dimora è stato arrestato con l’accusa di rapina e lesioni. La vittima è un passeggero pachistano di 28 anni, portato all’ospedale di Cernusco Sul Naviglio dove è stato medicato e dimesso con 7 giorni di prognosi.

4 – Ruspe all’ex Ote entro fine anno | Il quartiere di Bosatelli accelera

Una palazzetto dello sport futuristico, la piazza del Sagittario, tanto verde, fontane e torrenti. Poi ristopub e spazi per bambini. Chorus Life, il quartiere di Domenico Bosatelli, patron di Grupedil e Gewiss è stato presentato a livello progettuale meno di un anno fa. Un piano da 120 milioni che l’imprenditore vuole portare alla realizzazione in tempi record. Entro fine anno arrivano le ruspe per le demolizioni, innanzitutto. Poi si vuole arrivare all’accordo di programma definitivo nella primavera del prossimo anno, per poter inaugurare il palazzetto entro due anni dal permesso di costruire, a dicembre del 2020 o a inizio 2021. Una sorta di miracolo, nell’Italia della burocrazia.

5 – L’isotopo 106 del Rutenio nell’aria ritorna nella norma a Bergamo

Si torna a respirare, anche se l’Ats aveva escluso ogni rischio per la salute. La concentrazione di rutenio radioattivo nell’aria di Bergamo, che nei giorni scorsi aveva sollevato una certa apprensione, è rientrata nella norma anche nella centralina sopra i tetti di via Maffei. Intanto le indagini sull’origini dell’isotopo diffuso nell’atmosfera portano verso un’area non meglio definita della Russia orientale. Il governo della Germania ha chiesto formalmente alla Russia e all’ Agenzia internazionale per l’energia atomica spiegazioni su quanto accaduto.

6 – Fuori pericolo il 14enne colpito da meningite tra venerdì e sabato

È stato trasferito dalla terapia intensiva al reparto. Un ottimo segnale per il ragazzo colpito da meningite nella notte tra venerdì e sabato: significa che è del tutto fuori pericolo. Nessuna complicanza neurologica seria, quindi, per lo studente del Belotti, che aveva accusato sintomi tipici della pericolosa malattia: febbre alta, mal di testa e vomito. Il ceppo del batterio non è ancora stato individuato: le analisi del 14enne sono state inviate a Milano e oggi dovrebbero essere forniti i riscontri del caso.

7 – Dopo lo stupro a Fontanella, raid neofascista contro padre Zanotti

Striscioni con insulti per padre Zanotti, il prete «dei profughi» di Antegnate e Fontanella. Sono comparsi nei giorni scorsi, e prontamente rimossi nel giro di poche ore due striscioni contro il sacerdote  fondatore della cooperativa antegnatese «Rinnovamento», che gestisce diverse comunità per richiedenti asilo nella Bassa. A rivendicare il raid è stato un gruppo di estrema destra bergamasco: il Manipolo d’avanguardia Bergamo, a mezzo di un comunicato intitolato «Nera pretaglia peste d’Italia». Nel documento, il gruppo torna in particolare sulla vicenda della violenza sessuale subita da un’operatrice del centro di accoglienza di Cascina Fenatica a Fontanella, da parte di uno degli ospiti. Anzi: torna su alcuni dettagli delle interviste rilasciate nei giorni seguenti dai due altri richiedenti asilo che l’hanno salvata.

8 – Reati in calo a Bergamo: meno 8 per cento nel 2016

Bergamo è al 37esimo posto nella classifica del numero di denunce presentate ogni centomila abitanti. Lo dicono le statistiche del dipartimento per la Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, diffuse dal Sole 24 Ore. Stando a questi dati, i reati sono scesi di quasi l’8 per cento in un anno, tra il 2015 e il 2016. Nell’intera provincia sono comunque 43.816, 3.400 in meno ma pur sempre 120 ogni giorno e cinque, in media, ogni ora.

 

9 OTTOBRE

 

1 – Litigio per un parcheggio a Treviglio. Un 62enne ci rimette anche il femore

Lite in via Filagno a Treviglio per un parcheggio, 62enne si rompe un femore. E’ successo stamattina poco prima delle 10. L’aggressore è un 49enne che è stato denunciato dalla Polizia locale di Treviglio, intervenuta su richiesta di alcuni passanti. Secondo una prima ricostruzione degli agenti della Polizia locale, il 62enne L.M., titolare di un negozio in città, voleva posteggiare il suo autocarro. Per farlo, ha chiesto al proprietario di una “Mercedes”, R.R., di 49 anni, di sistemare meglio la vettura che aveva appena lasciato nello stallo confinante. Ne è nata una lite accesa, che in pochi secondi è degenerata. Dapprima i due sono passati agli insulti. Poi, alle minacce e infine alle mani. Il più giovane avrebbe infatti spintonato il contendente, facendogli perdere l’equilibrio. Il commerciante è caduto rovinosamente a terra, perdendo anche i sensi. Subito alcuni passanti hanno allertato il 112. Sul posto sono giunte un’ambulanza e una pattuglia della locale. Il 62enne è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Treviglio, dove gli è stata diagnosticata la frattura del femore. Ne avrà per 30 giorni. Inevitabile è scattata la denuncia a piede libero nei confronti del 49enne.

2 – Incidente sul lavoro: vola dall’impalcatura, gravissimo 56enne

Grave incidente sul lavoro questo pomeriggio, in un cantiere di viale Lombardia a Romano. Stando a quanto emerso un uomo di 56 anni sarebbe volato da un’impalcatura sita a circa quattro metri di altezza, finendo sull’asfalto. In quei momenti erano in corso alcune manovre con una gru, che trasportava blocchi prefabbricati di cemento. Le condizioni dell’operaio sono apparse subito critiche. Sul posto è stato inviato l’elicottero del 118, insieme ai carabinieri a all’Ats, per i rilievi di rito. La vittima, P.G, classe 1961, risiede in Val Seriana e lavora per la Csl di Cologno.

3 – Pompieri al lavoro per salvare un gatto, strada chiusa nell’ora di punta

Caos stamattina a Casirate, dove via Matteotti è stata chiusa per consentire ai vigili del fuoco di recuperare un gatto che non riusciva a scendere dall’albero su cui si era arrampicato. L’allarme è scattato in tarda mattinata e sul posto è arrivata una squadra da Treviglio. Con l’autoscala, hanno recuperato l’animale, forse di proprietà di un residente. La strada, a senso unico, è stata però chiusa, cosa che ha causato qualche disagio durante l’uscita delle vicine scuole.

4 – Mossa disperata dell’équipe medica salva 21enne colpito da un masso

Salvato miracolosamente dall’équipe dell’Unità di Anestesia e Rianimazione del Papa Giovanni XXIII infrangendo la prassi. Paolo Caldara, 21 anni, di Grumello del Monte, domenica 3 settembre era stato colpito al torace da un masso nei pressi del rifugio Coca. Recuperato dall’elisoccorso, era stato portato al pronto soccorso con lesioni ai polmoni, alla trachea e alla vena renale. Non potendo ricorrere agli anticoagulanti, come si fa in questo casi, altrimenti il paziente sarebbe morto, i medici – diretti da Luca Lorini – l’hanno tenuto attaccato a una macchina Ecmo (tecnica di circolazione extracorporea) per 12 giorni. Gli hanno salvato la vita.

5 – Caso di meningite per uno studente del Belotti: lezioni regolari

Nella notte tra venerdì e sabato uno studente dell’istituto tecnico commerciale Belotti è stato ricoverato all’ospedale Papa Giovanni XXIII per meningite batterica. È scattata subito la procedura di profilassi a carico della cerchia ristretta di persone a contatto con il ragazzo. Le sue condizioni sono stabili e pare che il ragazzo non abbia riportato compromissioni neurologiche serie. In ogni caso, visti gli interventi di profilassi, la scuola oggi è aperta e le lezioni si svolgono regolarmente.

6 – Picchia la moglie e minaccia la figlioletta, 43enne in carcere

Prima il raptus poi, come accadeva da anni, botte, insulti e soprusi di ogni tipo contro la moglie. E non contento ha minacciato anche il gesto il lanciare la figlioletta dalla finestra. Sabato sera la fine di un incubo per una donna e i suoi figli di Cologno al Serio. La situazione andava avanti da anni, ma l’esplosione di rabbia fuori controllo ha spinto la donna a chiedere aiuto ai carabinieri. Il marito, un operaio rumeno di 43 anni, con alle spalle già alcuni precedenti di polizia, è rientrato in casa evidentemente ubriaco e senza alcun motivo, ha nuovamente offeso e picchiato la moglie, procurandole lesioni varie che, successivamente, in ospedale sono state giudicate guaribili in 25 giorni. Stessa sorte per la figlioletta di soli nove anni che non ha voluto lasciare sola la madre abbandonandola nelle mani di quel padre violento. Per questo il 43enne l’ha afferrata con forza e l’ha sollevata da terra minacciando il gesto di lanciarla dalla finestra dell’abitazione che si trova al terzo piano. È stato questo gesto, con ogni probabilità, a far scattare nella donna la forza di reagire e scappare mettendo fine all’incubo. I medici hanno giudicato guaribili in cinque giorni le ferite riportate dalla bambina. A quel punto la donna ha preso la figlia ed è scappata trovando rifugio all’interno della caserma dei carabinieri di Urgnano. Impaurite e sconvolte per ciò che era appena accaduto hanno trovato riparo e assistenza e chiesto l’intervento dei militari che si sono subito presentati a casa della famiglia. Lì hanno trovato il 43enne che ha reagito cercando di aggredire i carabinieri ed è stato quindi ammanettato. In casa anche il figlio poco più che 18enne della coppia. L’operaio è stato quindi accompagnato prima a Urgnano e poi in caserma a Treviglio.

7 – Nuovo record per Creattiva: 68mila persone, più 10%

Dopo aver conquistato l’Italia, Bergamo Creattiva amplia i consensi anche a livello internazionale e ottiene il nuovo record di presenze. La 19esima edizione della kermesse di Promoberg ha chiuso infatti le quattro giornate alla Fiera di Bergamo registrando oltre 68mila ingressi (più 10% rispetto al 2016), con un incremento delle presenze straniere, giunte in particolare dalla Svizzera e dalla Francia (in molti casi con pullman organizzati dalle stesse creative), ma anche da altri diversi paesi europei grazie ai voli che atterrano nel confinante aeroporto di Orio al Serio.

8 – Muore vicino al Magnolini: era uscito per una battuta di caccia

Un uomo di 71 anni di Rogno, Carlo Binchi, ha perso la vita ieri mattina nei pressi del Rifugio Magnolini, a Castione della Presolana. Era uscito per una battuta di caccia. Probabile malore la causa del decesso. La VI Delegazione Orobica del Cnsas Lombardo (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) è intervenuta, su attivazione della Centrale operativa, per il recupero del corpo.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.