Notizie su Bergamo e provincia
(13-18 maggio 2019)

18 MAGGIO

 

1 – Dopo le 10mila persone del 2018 oggi c’è il secondo Bergamo Pride

L’anno scorso fu un successo scenografico, civile, colorato, «con lo scopo di manifestare per la propria libertà di amare, per le proprie identità e per i propri diritti», scrivono gli organizzatori. Colori accesi, perché il clima era buono. Oggi il Bergamo Pride – Orgoglio oltre le mura, seconda edizione, non è stato così fortunato, ma la manifestazione contro le discriminazioni di genere è confermata con partenza alle 15 da via Bonomelli anche in caso di pioggia. «Quest’anno – prosegue la presentazione – ricorre inoltre il cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall, la manifestazione di protesta che scoppiò a New York nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 e che segnò l’inizio del percorso di liberazione delle persone LGBTQI. Sabato 18 maggio 2019, data scelta per il corteo conclusivo del percorso culturale di Bergamo Pride 2019 – Orgoglio oltre le mura, celebreremo anche questo grande traguardo. In questa giornata porteremo nuovamente in piazza le istanze della comunità LGBTQI (lesbica, gay, bisessuale, transgender, queer e intersessuale) e quelle di tutte le persone ancora oggi discriminate o emarginate dalla società a causa del loro orientamento sessuale, identità di genere o etnia. Bergamo Pride sarà pertanto occasione di unione e condivisione, sulla base dei valori imprescindibili che animano il comitato promotore, ovvero l’anti omo-transfobia, l’antisessismo, l’antirazzismo e l’antifascismo». Di quest’anno l’idea di inserire la simbologia legata alle mura, per riflettere sul tema delle identità che stanno alla base della comunità. «Vogliamo trasformare in valore aggiunto la solidità e il senso di protezione che caratterizzano le mura, le cui porte di accesso sono aperte, mai chiuse». Il corteo passerà da stazione, viale Papa Giovanni, via XX Settembre, piazza Pontida e di lì verso la Malpensata dove (al Gate) si terrà la festa finale. Piazza Matteotti sarà chiusa la traffico dalle 13 alle 20, mentre dalle 14 saranno chiuse gradualmente le vie sul percorso. Ospiti dell’evento l’influencer Paola Turani e la drag queen La Wanda Gastrica.

2 – Dopo 9 anni di botte la moglie ha denunciato il marito violento

Anni di botte e di vessazioni contro la moglie e le due figlie, una delle quali minorenne. Per questo  ieri i carabinieri della stazione di Calcio hanno notificato a un 58enne italiano la misura cautelare del divieto di avvicinamento. Succede a Pumenengo. Era almeno dal 2012 che la donna e le due figlie subivano in silenzio le angherie dell’uomo. Ma nelle ultime due settimane, a seguito dell’accentuarsi delle violenze,  hanno deciso di chiedere aiuto finalmente ai carabinieri e di lasciare la casa familiare. Da qui la misura cautelare, che impone invece all’uomo il divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi frequentati dalla moglie e dalle due figlie.

3 – Case e una piazza al posto dell’ex caserma Li Gobbi

Al posto dell’ex caserma Li Gobbi, in via Suardi, demolita ormai nel lontano 2012, arriveranno case e pure una piazza. Si sblocca quindi un altro tassello importante nel recupero degli spazi non sfruttati della città. Entro un anno cominceranno i lavori. E, quanto pare, un privato avrebbe mostrato interesse anche per la ex Fervet, in Borgo Palazzo.

4 – Bandiera usata come straccio, un alpino denuncia Gori

La bandiera usata accidentalmente per pulire la targa a Lea Garofalo fa finire nei guai il primo cittadino uscente. Un alpino torinese di 68 anni, Ener Antonio Barbero, ha denunciato Giorgio Gori. Che non replica e rinvia alle affermazioni rilasciate nei giorni scorsi: «Non l’ho usato per pulirmi le scarpe, ma per pulire la targa dedicata a una donna morta onorando i valori rappresentati dalla bandiera».

5 – Brebemi, cresce il traffico ma i conti restano in rosso: «Tariffe troppo alte»

Numeri in crescita per la Brebemi: secondo i dati Aiscat (Associazione italiana concessionarie autostrade e trafori) l’anno scorso la A35 ha visto una crescita a due zeri per quanto riguarda i transiti, rispetto al 2017. La crescita è stata del 20,6%, dato migliore tra tutte le autostrade italiane. Preoccupazione è invece stata espressa dal gruppo dei Verdi, che nei giorni scorsi ha diramato un comunicato sulla situazione finanziaria di Brebemi, evocando scenari piuttosto inquietanti. «Le tariffe di Brebemi sono doppie rispetto agli altri concessionari autostradali. Sarebbe opportuno ridurle per aumentare il traffico ed evitare così che questa autostrada resti una grande opera inutile e diventi invece finalmente un’opera pubblica», spiegano Elena Grandi e Dario Balotta, candidati di Europa Verde alle prossime Europee. La crisi di Brebemi «si protrae dal 2012 ovvero da prima dell’apertura al traffico di questa infrastruttura nel 2014. Da allora tutti i bilanci sono stati chiusi in perdita e i costi d’esercizio e finanziari sono stati nettamente superiori ai ricavi: complessivamente in sette anni le perdite ammontano a 240,7 milioni di euro. Anche il 2018 ha registrato un rosso di 38,1 milioni. Dati negativi che permangono nonostante la crescita di traffico del 20%», concludono i Verdi.  A pesare sui conti soprattutto il maxi mutuo da 1,5 miliardi di euro.

6 – Astino, l’accademia per gradi chef partirà a fine anno

È nata Accademia di Astino srl, società che gestirà la scuola di alta formazione nell’ambito ristorativo e culinario che da fine anno partirà nel complesso dell’ex monastero. L’inizio sarà però in forma e spazi ridotti (anche a causa delle ristrutturazioni ancora in corso). Continua nel frattempo la ricerca di nuove partnership: dall’Università a collaborazioni internazionali.

 

17 MAGGIO

 

1 – Carabinieri e 118 cercavano un corpo. Ma la ragazza era stata già salvata

Una 19enne con molte fragilità, già seguita da una struttura sanitaria, si è avvicinata alla riva del Serio, ad Albino. Era disperata dopo aver litigato con un’amica e si è buttate tra le acque. Alle 15 di giovedì diverse persone l’hanno notata salire sul parapetto del ponte di viale Stazione e lasciarsi cadere. Alcuni sono andati a dare l’allarme, un uomo si è buttato, ha salvato la giovane, l’ha portata a riva e riaccompagnata a casa in auto. Poi è tornato indietro e ha trovato sul posto ambulanza, vigili del fuoco e carabinieri. Stavano cercando inutilmente un corpo, che però non c’era più. Il salvatore ha spiegato tutto e la ragazza, a casa con ancora i vestiti bagnati, ha confermato il racconto dell’uomo alle forze dell’ordine. Ne parla oggi il Corriere della Sera Bergamo.

2 – Piante di marijuana in casa in Borgo Santa Caterina

Nella notte tra ieri e oggi, venerdì 17 maggio, una  volante della polizia, durante un controllo nei confronti di una persona sottoposta a obblighi notturni di permanenza in abitazione, in zona Borgo Santa Caterina, a causa di intenso odore di sostanza stupefacente proveniente dall’abitazione, rintracciava 39 grammi di sostanza del tipo hascisc. Un controllo più approfondito permetteva di verificare che il soggetto aveva ricavato una vera e propria serra nella camera da letto, dove erano cresciute piante di marijuana di circa un metro di altezza. La serra era coperta con un telo e aveva all’interno idonea apparecchiatura: lampade, deumidificatore, termometro, ventole e pannelli riflettenti finalizzati alla crescita delle piante. Indagato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente con contestuale sequestro di tutto il materiale.

3 – Blitz a Osio Sotto nella zona di prostituzione e spaccio

Controlli di polizia e carabinieri tra corso Europa e via degli Oleandri, zona di prostituzione e spaccio, a Osio Sotto. Provvedimento di espulsione per un brasiliano e un marocchino, la posizione di altri due nordafricani, tra cui una donna, è al vaglio della Questura.

4 – Nuova velostazione con badge. Mai più furti di bici in stazione

Ieri pomeriggio la Giunta del Comune di Bergamo ha approvato il progetto per la nuova velostazione che sarà costruita entro la fine dell’anno in piazzale Marconi: uno spazio completamente vetrato, illuminato, accessibile tramite badge, dove lasciare o ritirare la propria bicicletta a tutte le ore del giorno. A firmarlo lo Studio Capitanio Architetti di Bergamo.

5 – A Bergamo sono arrivate  le nuove Mobike (anche a tre marce)

Mobike Italia annuncia l’introduzione a Bergamo della Mobike Lite, una smart-bike a 3 marce sviluppata per muoversi agevolmente e velocemente in città. A grande richiesta da parte degli utenti è stata aumentata l’area operativa, visibile con una linea blu nella mappa dell’app. Posizionate 60 biciclette Lite (tra cui 30 a 3 marce), prime di una flotta totale di 380 Mobike Lite che verranno introdotte in maniera graduale durante il prossimo mese. Dopo 1 anno e mezzo di operatività gli utenti registrati a Bergamo sono oltre duemila, hanno effettuato più di 100mila corse generando un enorme risparmio sulle emissioni di anidride carbonica.

6 – Moto contro un’auto a Madone, grave 41enne

Schianto tra una Lancia Ypsilon guidata da una donna di 35 anni e una moto di grossa cilindrata nella mattinata di venerdì 17 maggio a Madone. L’incidente è avvenuto intorno alle 10 in viale Papa Giovanni all’altezza del bar tabacchi Oscar. Sul posto tre ambulanze da Bergamo, la Pubblica ambulanza di Boltiere e la Croce rossa di Bonate. L’uomo, 41enne, che avrebbe riportato gravi ferite a una gamba, è stato trasportato all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

7 – Parigi chiama Bergamo: Humanitas Gavazzeni fa scuola in Europa

Humanitas Gavazzeni fa scuola in Europa: il Dipartimento Cardio-Vascolare sarà l’unico centro italiano a trasmettere interventi live dalle sue sale di Emodinamica in occasione di EuroPCR 2019, il corso internazionale di formazione di interventistica cardio-vascolare, in programma a Parigi dal 21 al 24 maggio (www.pcronline.com/Courses/EuroPCR). Gli specialisti di Humanitas Gavazzeni saranno impegnati a Parigi in sessioni di formazione sulle tecniche più avanzate di cardiologia interventistica.

8 – Maxi operazione antidroga: blitz in tre province, anche Bergamo

Una vasta operazione antidroga dalle prime ore di venerdì 17 maggio sta interessando anche la provincia di Bergamo. In particolare i carabinieri di Fermo hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare e 13 perquisizioni nel territorio di Fermo, Macerata e appunto Bergamo.

 

16 MAGGIO

 

1 – Giro d’Italia, vince bergamasco. Va a Masnada la tappa di oggi

Prima vittoria italiana al Giro, dopo la squalifica di Viviani primo al traguardo della terza tappa: il bergamasco Fausto Masnada, 25enne di Laxolo, ha vinto – battendo allo sprint Valerio Conti dopo una lunga fuga – la sesta tappa del 102esimo Giro d’Italia di ciclismo, da Cassino (Frosinone) a San Giovanni Rotondo (Foggia), lunga 238 chilometri. Masnada ha preceduto sul traguardo Conti, nuova maglia rosa, gli spagnoli José Rojas (terzo) e Ruben Plaza (quarto), giunti con 38″ di ritardo.

2 – Nicchi sulla finale di Coppa Italia: «Il designatore arbitrale valuterà»

Sul controverso episodio che ha visto Bastos toccare il pallone con la mano nell’area laziale al 26′ di gioco è intervenuto anche il presidente degli arbitri Marcello Nicchi: «Non sono tenuto ad alimentare polemiche, c’è stato un episodio che tutti hanno rivisto dopo la partita perché allo stadio non l’ha visto nessuno. Adesso lo valuterà il designatore e deciderà se poteva essere giudicato in modo diverso o no». Ex arbitro negli anni ’80 e ’90, difende in toto il Var e dissente dalle parole pronunciate nel post-gara da Gasperini: «Ha parlato di Var a singhiozzo? Ognuno si assume la responsabilità di ciò che dice, questo è quello che pensa lui. La Var è uno strumento che funziona bene, da perfezionare ma che come sappiamo non azzera totalmente gli errori».

3 – Scontro tra auto e moto a Fara, ferito un 22enne

Scontro tra auto e moto a Fara d’Adda, ferito un 22enne.  La chiamata al 118 è scattata intorno alle 16 in via Crespi. Sul posto, in codice rosso, un’auto medica e la Croce rossa di Treviglio.

4 – Ex gasometro, sistema in tilt. Clienti bloccati nel parcheggio

Il sistema del nuovissimo parcheggio dell’ex gasometro alla Malpensata è andato in tilt, imprigionando una decina di persone, mercoledì sera. Sconosciute, al momento, le cause del guasto : fatto sta che i totme di pagamento non andavano e le sbarre non accennavano a muoversi. All’ennesimo tentativo sul pulsante Sos una delle due sbarre finalmente si è alzata e le vetture sono potute finalmente uscire.

5 – Acque nere finiscono nella roggia, pesci sterminati a Caravaggio

Pesci morti nella roggia, colpa di un eccesso nel sistema fognario in via Bellini a Caravaggio. A far luce su quanto accaduto la scorsa settimana ci hanno pensato gli agenti del nucleo ambientale della Polizia locale di Caravaggio dopo aver ricevuto la pronta segnalazione di un cittadino che riferiva la presenza di numerosi pesci morti nella roggia che dal cimitero porta verso Cascina Reina. Una situazione parsa subito anomala tanto che gli agenti si sono messi subito all’opera per capire le cause dell’improvvisa moria ed eventualmente sanzionare il responsabile. I primi accertamenti hanno dato modo di scartare l’ipotesi di uno sversamento volontario di sostanze tossiche come accade qualche volta durante le operazioni di pulizia delle cisterne. Subito dopo è stata esaminata la possibilità che si trattasse di pesca di frodo, una pratica in uso sempre più spesso nonostante sia del tutto illegale e che consiste nell’utilizzo della corrente elettrica. Anche questa ipotesi, però, è stata scartata lasciando spazio a uno scenario ben diverso e dovuto al troppo pieno verificatosi in seguito alle abbondanti piogge. Può accadere, infatti, che a paratie abbassate le forti piogge portino a una tracimazione della roggia nei campi dove possono essere stati utilizzati fitofarmaci o liquami. Quando la piena passa e l’acqua torna nel suo corso porta con sé sostante nocive causando la morte della fauna che lì abita. Tuttavia i controlli degli agenti della Polizia locale hanno appurato che in quei giorni le paratie non erano abbassate (proprio perché la presenza di piogge non aveva richiesto operazioni di irrigazione) e nei campi in cui l’acqua avrebbe potuto tracimare non erano stati trattati con sostanze potenzialmente tossiche. Gli accertamenti hanno portato a individuare un troppo pieno nel sistema fognario nel canale di sfioro in via Bellini. L’eccesso del sistema fognario era stato scaricato nel reticolo idrico minore con il conseguente sversamento di acque nere nella roggia. «Resta da accertare il motivo per cui questo sia successo – ha spiegato il sindaco Claudio Bolandrini – Potrebbe essere dovuto a un tratto non impermeabilizzato della fognatura che ha causato un’infiltrazione nella falda. Ringrazio gli agenti per l’ottimo lavoro di indagine svolto, ora restiamo in attesa di capire come risolvere la situazione. Abbiamo contattato Cogeide che come, responsabile indiretto ha garantito interventi per evitare il ripetersi di situazioni simili e si è impegnata per il ripopolamento ittico della roggia. Abbiamo preso contatti anche con il Consorzio di bonifica per verificare lo stato della roggia prima delle operazioni di ripopolamento».

6 – Sparatoria a Villa d’Adda, fermato il presunto colpevole

È stato fermato ieri dai carabinieri il presunto colpevole della sparatoria di Villa d’Adda nella quale, martedì 14 maggio, è rimasto ferito un ragazzo. I fatti, martedì sera dopo le 21.30, nella zona industriale del paese. Un giovane extracomunitario di origini nordafricane, è stato ferito con dei colpi di arma da fuoco, riportando gravi lesioni. Serrate le indagini degli inquirenti sul caso, che sembra però arrivato a una svolta importante. I carabinieri della Compagnia di Zogno e della Stazione di Calusco d’Adda, nella tarda serata di ieri, mercoledì 15 maggio, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 28enne marocchino per tentato omicidio.

7 – Blitz antidroga a Calcio,  sequestrati 40 chili di cocaina

Blitz antidroga a Calcio. Questura e Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno eseguito, nella bassa bergamasca, l’arresto di due soggetti di nazionalità italiana trovati in possesso di un ingente carico di cocaina:  40 chili.

8 – Annullamento dell’inaugurazione del parco estivo della piscina e della Notte Bianca a Seriate

A causa del maltempo vengono rinviate l’inaugurazione del parco estivo della piscina comunale e la Notte Bianca, che erano attese per sabato 18 maggio a Seriate. Il taglio del nastro della parte esterna del centro natatorio si terrà giovedì 23 maggio, alle 18, con un «apericena» e la distribuzione di un ingresso omaggio per i bambini seriatesi, di età compresa tra i 4 e i 9 anni (fino ai 3 anni l’ingresso è gratuito), da usare dal 9 giugno all’8 settembre. La distribuzione dei buoni continuerà venerdì 24 e sabato 25 maggio, sia in piscina sia nella biblioteca comunale, e anche durante la Notte Bianca dello Sport & Shopping, spostata a sabato 1 giugno, dalle 18 alle 24.

 

15 MAGGIO

 

1 – Gravissimo incidente sul lavoro a Bonate Sotto, muore 61enne

Gravissimo incidente sul lavoro a Bonate Sotto. È successo tutto poco prima delle 16 di oggi, 15 maggio. A restare coinvolto, con conseguenze purtroppo fatali, è stato un 61enne che stava lavorando alla Comac, azienda metalmeccanica, in via 1° Maggio. Immediata la chiamata al 112 in seguito all’infortunio, classificato come schiacciamento, che ha coinvolto l’uomo. Sul posto sono giunte un’auto medica e un’ambulanza della Croce rossa di Bonate in codice rosso, ma per il 61enne non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche i carabinieri e i tecnici dell’Ats per i rilievi del caso e per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Da una prima ricostruzione il lavoratore, residente ad Almenno San Bartolomeo, sarebbe stato travolto e schiacciato da una parete ceduta durante i lavori di ristrutturazione dell’edificio.

2 – Striscione su Salvini a Firenze, sfottò dopo il caso Brembate

Striscione su  Salvini a Firenze: la scritta ironica nei confronti del ministro dell’Interno è stata avvistata appesa alla finestra di una abitazione in zona Santa Croce. «Portatela lunga la scala… sono al quinto piano», è questa la frase che si legge sullo striscione. Uno sfottò verso il ministro dopo quanto accaduto lunedì a Brembate, dove i Vigili del fuoco erano intervenuti per rimuovere uno striscione di contestazione al leader della Lega, suscitando un vespaio di polemiche.

3 – Ricercato per reati vari, 36enne arrestato su Brebemi

Gli agenti della Polizia Stradale di Chiari lo hanno fermato mercoledì pomeriggio sulla Brebemi mentre era alla guida, senza patente, dell’auto di un’amica. Marco Tavaglione, classe 1983 originario di Lecco, ora senza fissa dimora, è stato arrestato all’altezza dell’uscita per Caravaggio in seguito a un normale controllo di polizia. Il 36enne era ricercato da tempo per scontare due condanne per reati vari emesse dalle Procure di Milano e Lecco. Agli agenti che lo hanno fermato Tavaglione non ha fornito alcun documento, ma i controlli effettuati hanno permesso di risalire all’ordine di cattura per l’esecuzione di una pena di 1 anno e 4 mesi (della Procura di Milano) e di una pena di 2 mesi (della Procura di Lecco). Il 36enne, tra il 2010 e il 2012, si era reso responsabile di diversi reati, dallo spaccio di droga al furto, dalla resistenza a Pubblico ufficiale a porto abusivo d’armi e per questo era stato processato in contumacia. Ma in seguito alle sentenza di condanna era risultato irreperibile perché si era trasferito in Spagna, a Barcellona. Rientrato da poco in Italia pare non fosse al corrente dell’ordine di cattura a suo carico. A quel punto è scattato l’arresto e il 36enne è stato portato in carcere a Bergamo.

4 – In bicicletta con 1,5 chili di hashish, 35 enne arrestato dai carabinieri

Girava tranquillo in via Monaco, a Verdellino, in bicicletta. Troppo tranquillo, secondo i carabinieri dell’Arma di Treviglio, che appunto l’hanno fermato e trovato in possesso di ben un chilo e mezzo di hashish, divisa in quindici panetti. È successo ieri, protagonista un 35enne di nazionalità marocchina, B.M. L’uomo, al segnale di stop, sentendosi braccato, ha cercato un’improbabile fuga, abbandonando a terra una borsa che portava nel cestino anteriore della bicicletta, nella quale aveva nascosto la droga. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato portato in carcere.

5 – Cisterna con materiale infiammabile si ribalta sull’asse interubano

Una cisterna ferroviaria, contenente materiale infiammabile, caricata su un trasporto eccezionale si è ribaltata nella mattina di mercoledì 15 maggio sull’ex statale 671, l’asse interurbano di Bergamo. L’incidente non ha causato feriti, ma ha provocando numerosi disagi al traffico. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, in azione per mettere in sicurezza la zona a causa del materiale infiammabile contenuto nella cisterna. La strada è stata chiusa al traffico e si sono registrate lunghe code in entrambe le direzioni. Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente.

6 – Ragazzo ferito a colpi di arma da fuoco a Villa d’Adda

Ragazzo ferito con colpi di arma da fuoco. È successo nella serata di ieri, martedì 14 maggio, in via delle Industrie a Villa d’Adda. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri. La dinamica dei fatti non è ancora chiara ed è al vaglio dei carabinieri del comando di Zogno che sono sul posto con diversi uomini per raccogliere elementi utili alle indagini. Quello che è certo è che un giovane extracomunitario, pare di origini nordafricane, sarebbe stato fermato e quindi ferito con colpi di arma da fuoco. Stando alle informazioni raccolte sul posto, le sue condizioni sarebbero gravi ma non correrebbe pericolo di vita.

7 – Il freno a mano non tiene, operaio travolto dal furgone

Un operaio è rimasto ferito ieri a Valsecca, ex comune che da qualche anno si è fuso con Sant’Omobono Terme. L’uomo, 50 anni, addetto alla raccolta dei rifiuti, verso le 8,30 del mattino si era fermato in via Roccolo per caricare alcuni sacchi sul camioncino, ma il freno a mano non ha tenuto e il mezzo si è mosso, travolgendolo e trascinandolo per alcuni metri. L’operaio ha riportato traumi alle gambe e difficoltà respiratorie: è stato trasferito al Papa Giovanni XXIII di Bergamo in elicottero.

8 – Scuola primaria decorata con pitture antismog

Si è concluso il progetto Action2Air di A2A, nell’ambito della campagna Bergamorespira del Comune di Bergamo. La facciata della Scuola Primaria De Amicis–Valli è stata decorata dagli studenti delle scuole coinvolte con pitture in grado di trasformare lo smog in aria pulita.

 

14 MAGGIO

 

1 – Maxi schermo, non solo in centro. Anche Città Alta (per la Coppa Italia)

Un maxi schermo sulle mura per permettere di vedere la tanto attesa finale di Coppa Italia Atalanta-Lazio nella splendida cornice di Città Alta. È quanto organizzato per domani sera, mercoledì 15 maggio alle ore 20.45 dalla “Comunità delle Botteghe di Città Alta” nel contesto di “Giro Mura”. Il maxi schermo sarà installato nella parte alta del parco Sant’Agostino, in prossimità del grande chiosco estivo “Papageno Summer”. L’iniziativa si affianca a quella del Comune di Bergamo. Lo schermo sarà realizzato grazie alla collaborazione di Italian Optic e sarà ubicato in piazza Vittorio Veneto, sul viale e in concomitanza con la Torre dei Caduti. Viale Roma sarà quindi interrotto a partire dalle ore 15, quando inizieranno le operazioni di allestimento dello schermo: rimarranno raggiungibili e percorribili Piazza Matteotti e Largo Gavazzeni. La pedonalizzazione dell’area e il controllo degli accessi, come da disposizioni inserite nel piano sicurezza vagliato dal Comitato della Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto, avverranno intorno alle ore 19.00, con la chiusura del traffico all’altezza dei propilei di Porta Nuova. Piazza Vittorio Veneto sarà suddivisa in tre settori, che potranno ospitare un totale di 5.000 persone. A presidiare i varchi e a distribuire i braccialetti che contrassegnano il rispettivo settore della piazza saranno gli agenti della Polizia Locale insieme a una quarantina di steward. Sarà comunque consentito entrare – sbrigati comunque i controlli – nell’area delimitata per l’evento e raggiungere luoghi d’interesse come uffici e negozi: queste persone dovranno successivamente lasciare l’area. A partire dalle 19 e per tutta la durata dell’evento non sarà possibile vendere, somministrare o consumare bevande alcoliche o in contenitori di vetro all’interno dell’area interessata; non sarà possibile detenere o far esplodere petardi e fuochi d’artificio. Il provvedimento decade nel momento stesso in cui si spegne il maxischermo.

2 – Agente giocava alle slot mentre era in servizio: condannato a due mesi

Un agente della polizia di Bergamo è stato condannato perché giocava alle slot mentre era in servizio. Si è concluso con una condanna e tre assoluzioni il processo nei confronti di quattro agenti delle Volanti della questura di Bergamo che secondo l’accusa si sarebbero fermati in una sala slot durante il turno di lavoro.

3 – Elettricittà 2019 in fiera: un’edizione da record

Numeri da record per la quarta edizione di Elettricittà, la manifestazione ideata e promossa da Barcella Elettroforniture che si è tenuta il 10 e 11 maggio scorsi al polo fieristico di Bergamo. Sono stati oltre cinquemila i visitatori – installatori, impiantisti, manutentori, tecnici e progettisti – che in un weekend hanno avuto l’opportunità di scoprire, in un’area expo di 18mila metri quadri, le ultime novità del settore elettrico.

4 – «I Venerdì del sono Borgo a rischio». Ma alcuni commercianti smentiscono

Il profilo Facebook I Venerdì del Borgo, ha lanciato l’allarme: «Dopo quindici edizioni, non ci sono le condizioni per dare luogo ai Venerdì del Borgo». C’è anche il motivo: «Ci siamo trovati a fare fronte senza nessun aiuto e contributo da parte dell’amministrazione alle norme antiterrorismo».  A fine post, un lumicino di speranza: «Se ci verranno date garanzie sul miglioramento delle condizioni organizzative siamo pronti a dare continuità all’evento tanto amato e partecipato dalla cittadinanza». Ma i commercianti dell’ufficiale Associazione del Borgo non sono d’accordo: «L’Associazione non ha ancora valutato l’opportunità di organizzare i tradizionali “Venerdì” visto che si stanno rinnovando le cariche associative e tale decisione sarà demandata al futuro direttivo», spiega un comunicato firmato da Nicola Viscardi, presidente del Distretto Urbano del Commercio (Duc) di Bergamo, e da Pina Auricchio, presidente dell’Associazione Commercianti di Borgo Santa Caterina.

5 – Sequestrato tir con 27 tonnellate di rifiuti

Ventisette tonnellate di rifiuti illegali di vario genere sono stati sequestrati dai finanzieri della compagnia di Treviglio nel Comune di Pagazzano. Il controllo è scattato dopo che i militari hanno notato il conducente di un Tir compiere alcune manovre sospette, probabilmente allarmato alla vista della pattuglia. I militari hanno seguito l’autoarticolato e, percorsi alcuni chilometri, lo hanno fermato. Dopo aver identificato il conducente, un 50enne originario di Treviglio, i finanzieri hanno ispezionato l’interno dell’autotreno rinvenendo rifiuti eterogenei maleodoranti, miscelati tra loro, pressati in balle trattenute da filo metallico, per un peso complessivo di circa 27 tonnellate. L’impresa per conto della quale veniva effettuato il trasporto, un’azienda con sede in Pagazzano, non risultava titolare dell’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali della Camera di Commercio. Il conducente, socio dell’impresa, è stato denunciato per attività di gestione di rifiuti non autorizzata. L’automezzo e rifiuti sono stati sequestrati.

6 – Due nuove aree cani: alla Clementina e a Redona

Sono state completati in questi giorni due interventi richiesti dai cittadini dei quartieri di Boccaleone e Redona: si tratta di due nuove aree cani, una al parco della Clementina e l’altra nel giardino Baertsch a Redona. È stata anche occasione, sia al parco della Clementina sia nel parco Goisis di Redona, per sostituire tutte le panchine.

7 – Venerdì 17 maggio riparte la stagione di Astino

Venerdì 17 maggio, la Fondazione Mia inaugura la stagione estiva ad Astino, con la riapertura dell’ex sito monastico. Che ancora per qualche settimana sarà oggetto di lavori di restauro e adeguamento degli spazi, un ulteriore investimento da parte della Misericordia maggiore pari a 2 milioni e mezzo di euro.

8 – Incidente a Urgnano, ragazza in ospedale

Brutto incidente a Urgnano ieri sera pochi minuti prima delle otto. Una ragazza ha perso il controllo dell’auto. Le sue condizioni in un primo momento sembravano gravi ma fortunatamente tutto si è risolto per il meglio.

 

13 MAGGIO

 

1 – Striscione anti-Salvini rimosso a Brembate, infuria la polemica

Stamattina il ministro degli Interni Matteo Salvini è arrivato a Brembate per la campagna elettorale in vista delle Amministrative. Ad accoglierlo, oltre a una folla di sostenitori, anche uno striscione che recitava “Non sei il benvenuto”. Il vessillo, però, è stato fatto rimuovere chiamando in causa un equipaggio dei Vigili del fuoco, intervenuto con un’autoscala. La questione, ovviamente, ha scatenato il finimondo. A chiedersi chi ha dato l’ordine di intervenire è stato (tra i primi) il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Polemico anche l’ex segretario dem Maurizio Martina: «Qualsiasi messaggio difforme dal pensiero di Salvini va rimosso e zittito? È accaduto anche questa mattina al suo passaggio a Brembate. Dalle tivù alle strade. Viva la libertà di opinione, di parola, di pensiero! Sempre!». La risposta è arrivata dal comandante dei Vigili del fuoco di Bergamo Calogero Turturici, che ha spiegato che l’ordine è arrivato direttamente dalla Questura. Turturici ha spiegato che la richiesta è arrivata alle 7.58 e si è aspettato l’inizio del turno delle 8 per procedere. Il comandante ha poi dichiarato che i pompieri devono collaborare con le forze di polizia e dunque  l’operazione è stata effettuata in questo senso. «Noi – ci tiene a sottolineare il questore Maurizio Auriemma – siamo intervenuti come facciamo sempre in questi casi, di qualsiasi parte politica si tratti, per evitare possibili situazioni di tensione. Lasciamo fuori le strumentalizzazioni».

2 – Sarà potenziata la capienza dei treni dei pendolari per Milano

«Sulla Bergamo-Milano via Treviglio sarà potenziata la capienza dei treni 10802 (Bergamo 7.16 – Milano Porta Garibaldi 8.19) e 10811 (Milano Porta Garibaldi 18.22 – Bergamo 19.25) a partire da martedì 14 maggio». Lo ha annuncia lunedì pomeriggio l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Terzi. «Ho chiesto e ottenuto da Trenord il ripristino, nel più breve tempo possibile, dei convogli con composizione di 6 vetture doppio piano in modo da alleviare i problemi di sovraffollamento segnalati dai pendolari».

3 – Blitz a Romano, multa da 17mila euro per i videopoker

Venerdì quattro pattuglie della Polizia locale di Romano, unite ai carabinieri e all’unità cinofila di Spirano, hanno effettuato un blitz nel bar del centro di Romano. All’interno del locale sono stati controllati tredici avventori. Molti dei presenti sono risultati pregiudicati per reati legati allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. Il gestore del bar però ha dovuto fare i conti con altre grane, legate ai videopoker. Dai controlli è risultato che il gestore ha installato nel locale dei nuovi videopoker senza ottemperare a degli obblighi previsti dalla legge. Tra questi, il rispetto della distanza di 500 metri da luoghi sensibili come scuole e chiese e aver conseguito un attestato, dopo un corso dedicato, per la gestione corretta dei video poker. Le infrazioni rilevate dagli agenti hanno portato così ad una maxi sanzione nei confronti del gestore del bar pari a 17mila euro.

4 – Salvini ai tifosi: «Sui fatti di Firenze attendo risposte dall’inchiesta»

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto una lettera alla Gazzetta dello Sport in vista della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio: «Mi aspetto grande responsabilità da parte di entrambe le tifoserie e in particolar modo dalle curve», chiede Salvini. E aggiunge, in un post scriptum: «I tifosi bergamaschi pretendono chiarezza dopo l’intervento della polizia al termine di Fiorentina-Atalanta di Coppa Italia. Non sottovaluto e non faccio finta di niente: seguo la vicenda e attendo risposte dall’inchiesta della Procura del capoluogo toscano».

5 – Matteo Salvini a Brembate, tra bagno di folla e contestazione

Bagno di folla per il vicepremier Matteo Salvini a Brembate questa mattina, lunedì 13 maggio. Il ministro è arrivato poco dopo le 9 per sostenere la candidatura a sindaco di Gabriella Plati. Numerosissimi i fan che hanno atteso il leader leghista che si è prestato per autografi e selfie. Prima del suo arrivo in paese una piccola contestazione con uno striscione posizionato su un palazzo con scritto “Non sei il benvenuto” che è stato rimosso dai Vigili del fuoco.

6 – Sagra del salame nostrano, il migliore è made in Martinengo

Si è svolta sabato la 14esima Sagra del salame nostrano di Ghisalba organizzata dal “Circolo della Buona Tavola” e Pro Loco diretta dall’associazione “Norcini Bergamaschi” che hanno portato in tavola ben 14 salami tra i quali scegliere il più buono. La giuria, guidata da Giacomo Morlini, ha esaminato i diversi aspetti di ciascun salame, dall’aspetto visivo, olfattivo, gustativo, la struttura e l’equilibrio gusto-olfattivo. L’esaminazione è durata oltre un’ora e mezza. Ha vinto Giovanni Ranghetti di Martinengo come produttore del miglior salame.

7 – Se ne è andato il “sindaco” di Borgo Santa Caterina

Borgo Santa Caterina, e tutta la città di Bergamo, piange Giuseppe (Beppe) Anghileri, protagonista di tante battaglie politiche ed ex consigliere comunale. Aveva 76 anni; si è spento in ospedale dopo una malattia. I funerali saranno celebrati giovedì 16 maggio alle 10, nella Chiesa Prepositurale di Santa Caterina.

8 – Volotea a Bergamo, cinque voli stagionali al via

Una triplice novità per i voli estivi dall’aeroporto di Bergamo. La mette in campo Volotea, che oltre a collegare la città lombarda con Pantelleria con due frequenze settimanali, ha già riaperto da sabato scorso i collegamenti con Lampedusa, mentre ha schedulato per fine maggio l’avvio delle rotte su Olbia (fino a 9 frequenze settimanali). A questi voli vanno poi aggiunti quelli per la Croazia: dal 4 giugno si ricomincia a volare per Spalato mentre, dal giorno successivo, per Dubrovnik.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.