Notizie su Bergamo e provincia
(3-8 giugno 2019)

8 GIUGNO

 

1 – L’idea di Gori presentata in Giunta: Gasperini cittadino onorario di Bergamo

Nella prima Giunta del suo secondo mandato, il sindaco Giorgio Gori ha avanzato alla sua squadra un’idea che è stata «accolta con entusiasmo»: dare la cittadinanza onoraria di Bergamo al tecnico atalantino Gian Piero Gasperini. I motivi? «Vista la sua professionalità, la sensibilità tattica e all’organizzazione di gioco che gli vengono riconosciuti da colleghi e giornalisti» e per «la qualificazione alla UEFA Champions League, un traguardo di grande valore sportivo che aggiunge lustro e visibilità all’intera città proiettata per la prima volta in una dimensione internazionale di grande prestigio». Il sindaco ha poi commentato: «I traguardi raggiunti da Gian Piero Gasperini con l’Atalanta vanno oltre la dimensione sportiva e tratteggiano un modello, quello della squadra di provincia capace di misurarsi con le grandi d’Europa, che vale a mio avviso anche per la nostra città. Ho poi apprezzato molto la sua decisione di restare a Bergamo. Credo davvero che qui si sia trovato bene, in tutti i sensi. E con la Cittadinanza onoraria desideriamo suggellare questo legame, anche affettivo, che si è creato tra Bergamo e Gasperini». L’iniziativa avanzata dal primo cittadino adesso seguirà uno specifico iter fino al Consiglio Comunale.

2 – Scontro tra bus, morì un 14enne. Chiesti dodici anni per l’autista

Ieri, venerdì 7 giugno, in udienza preliminare, è stata richiesta una condanna a 12 anni in rito abbreviato (quindi con sconto di pena) per Aliou Gningue, 58 anni, autista dell’autobus che finì contro un altro mezzo nel piazzale dell’autostazione di Gazzaniga, il 24 settembre dell’anno scorso. Una manovra errata che ha portato alla morte di Luigi Zanoletti, studente di 14 anni, e al ferimento di Paolo Marzupio, allora sedicenne, e Simone Bigoni, 14enne. Il pm Giancarlo Mancusi ha formulato di fronte al giudice Massimiliano Magliacani un’accusa di omicidio colposo. Tre le richieste di rinvio a giudizio nei confronti di altrettanti vertici della Sab. La società ha invece proposto un patteggiamento articolato in più punti. La decisione del giudica è attesa per venerdì 14 giugno.

3 – Stadio, tagliati sei platani per il rifacimento del lato nord

Saranno ripiantumati, è la rassicurazione. Anche se non con piante delle stesse dimensioni, probabilmente, e neppure dello stesso tipo. Sei platani di viale Giulio Cesare sono state tagliate per far lavorare le gru necessarie alla realizzazione della Curva Nord. Il tentativo di una potatura radicale non è bastato: le gru comunque non ci passavano. A lavori terminati torneranno degli esemplari di alto fusto, non delle piantine giovani. Il Comune propone delle querce.

4 – Dava lezioni di scuola guida ma non era abilitato

Dava lezioni agli iscritti della sua scuola guida ma non aveva l’abilitazione da istruttore, e neppure da insegnante di teoria. Il titolare dell’autoscuola Ivan di Medolago si è visto comminare una maxi sanzione di oltre 11 mila euro (pagabile in misura ridotta entro 5 giorni) e la sospensione dell’attività per un periodo da uno a tre mesi.

5 – Mercatone Uno: via libera alla cassa integrazione

In una nota dell’Ansa si legge che il tribunale di Bologna ha comunicato oggi al Mise la disponibilità all’autorizzazione condizionata per l’approvazione del programma di cessione che verrà presentato dai commissari di Mercatone Uno. È il cammino propedeutico allo sblocco degli ammortizzatori sociali. Successivamente partirà la fase di reindustrializzazione per garantire un futuro certo ai lavoratori. «È l’avvio del percorso che ci attendevamo – dice Terry Vavassori, segretaria Fisascat Cisl di Bergamo, come riportato in un comunicato stampa diffuso dalla Cisl provinciale -. Si sta componendo piano piano il puzzle per ottenere quegli ammortizzatori sociali  che proietteranno i lavoratori verso un passaggio futuro che noi auspichiamo sia di continuità».

6 – Bidachem, sei milioni per un mega impianto: produrrà farmaco anti tumore

È stata posata mercoledì a Fornovo la prima pietra del nuovo impianto di micronizzazione, una mega struttura che vedrà la luce il prossimo novembre e che la multinazionale farmacentica che ha sede sulla SS11 ha deciso di realizzare per implementare la produzione di nuovi principi attivi tra cui il “nintedanib”, utilizzato per il trattamento di pazienti adulti con un particolare tipo di tumore polmonare, e per chi soffre di Fibrosi Polmonare Idiopatica, una malattia rara e molto grave caratterizzata da un progressivo declino della funzionalità polmonare. Negli ultimi 10 anni Bidachem ha visto investimenti per oltre 100 milioni di euro (e nell’anno in corso supereranno i 13) in Italia. Solo questo impianto, il cui cantiere è stato inaugurato alla presenza dei top manager del gruppo, costerà sei milioni.

 

7 GIUGNO

 

1 –  Donna 71enne cade in un torrente. Tragedia oggi pomeriggio a Lizzola

Dramma oggi pomeriggio a Lizzola di Valbondione, in Alta Val Seriana. Intorno alle 14.30 una donna di 71 anni è morta dopo essere caduta e scivolata per trenta metri in un corso d’acqua, nelle zona di via Pacati. Ha battuto la testa più volte contro le rocce. Inutili i soccorsi: la donna – una villeggiante – è morta sul colpo.

2 – Incidente sul lavoro, tre operai nella tromba dell’ascensore

Incidente sul lavoro questa mattina, venerdì, a Cassano. Elisoccorso, pompieri e ambulanze sul posto per soccorrere tre muratori che stavano lavorando in un cantiere edile e all’improvviso sono caduti nella tromba dell’ascensore. Un volo di sei metri. Il più grave dei tre è stato trasferito in elisoccorso al San Raffaele. Gli altri due a Treviglio e a Bergamo.

3 – Salvini nel pomeriggio a Romano per lanciare Natali

Piazza Roma gremita questo pomeriggio a Romano per il vicepremier Matteo Salvini, arrivato a Romano per l’ultimo giorno di campagna elettorale prima del ballottaggio di domenica. Sul palco i big della Lega locale: il deputato Daniele Belotti e Giovanni Malanchini, consigliere regionale. Inaspettatamente non ha parlato invece il candidato sindaco del centrodestra, apparentato con il Polo civico, Romualdo Natali, che ha evidentemente deciso di intervenire soltanto questa sera, durante l’ultimo comizio in piazza Roma prima del silenzio elettorale.

4 – Si schianta in Vespa e batte la testa. Trentasettenne muore a Pedrengo

Poco dopo la mezzanotte di ieri M.D., 37 anni, impiegato residente in paese, si è schiantato in Vespa in via Papa Giovanni, a Pedrengo. Nella caduta il casco si è slacciato ed è rimasto sull’asfalto. La Vespa 125 grigio metallizzato è finita più avanti. L’uomo ha perso la vita battendo la testa e il volto sul cordolo. Ancora da ricostruire la dinamica dell’incidente, anche se sembra che il 37enne abbia fatto tutto da solo. Inutili i soccorsi sanitari giunti sul posto, allertati da un passante. I carabinieri della tenenza di Seriate sono al lavoro per ricostruire l’origine della tragedia.

5 – Prima Giunta, l’idea: numero verde per l’erba alta

Nella prima seduta di Giunta del Gori bis una delle due new entry, Marzia Marchesi, ex presidente del Consiglio comunale, si è già smarcata, in modo positivo. Si sta già occupando dei problemi con l’erba alta, oggetto della protesta di molti cittadini negli anni scorsi. «Sto pensando a un numero unico o a un indirizzo mail a disposizione per le segnalazioni dei cittadini – ha detto -, vedremo se sarà fattibile».

6 – Cade e chiama il 118, ma il cellulare si scarica: si cerca escursionista ad Albino

Le squadre Saf (Speleo alpino fluviale) dei vigili del fuoco di Bergamo stanno cercando di individuare e recuperare un escursionista precipitato in una forra località Monte Cereto sopra Albino. Ieri l’uomo è riuscito a chiamare il numero di emergenza, ma poi il suo telefono si è scaricato. Le ricerche hanno avuto inizio già in serata ma senza esito. Sono state interrotte nella notte e riprese questa mattina all’alba.

7 – Il giovane Gaetano Donizetti in scena a Stone City

La Donizetti Night è ormai alle porte e sabato 8 giugno dalle ore 20.00, nell’ambito delle iniziative “Before the Night” che precedono la grande notte dedicata al compositore bergamasco, la musica di Gaetano Donizetti sarà accolta – così come vuole lo spirito del Donizetti Pride promosso dal direttore artistico Francesco Micheli –, in un luogo del tutto non convenzionale: lo spettacolo Il giovane Gaetano sarà allestito a Stone City (via Europa 38 – Bolgare), spazio espositivo di 7.000 metri quadrati dedicato all’architettura del paesaggio, di Granulati Zandobbio, Ambasciatore di Donizetti dal 2018. Il giovane Gaetano è una biografia in parole e musica scritta da Ferruccio Filipazzi che sarà voce narrante al fianco del trio Les Saponettes, formato da Elena Borsato, Miriam Gotti, Ilaria Pezzera: saranno raccontanti i primi passi del compositore bergamasco attraverso una drammaturgia che si snoderà fra testo e brani donizettiani, per l’occasione arrangiati da Miriam Gotti.

8 – Casting per “Il Collegio” domenica a Le Due Torri

Domenica 9, a partire dalle 10, al centro commerciale “Le Due Torri” si svolgeranno i provini per reclutare giovani studenti da inserire nel cast de “Il Collegio 4”. Il personale di Magnolia, durante ogni evento, esaminerà fino a 250 candidati, i primi che riusciranno a iscriversi. Le modalità di iscrizione sono semplici: basta andare a “Le Due Torri” e cercare le affissioni delle selezioni ufficiali de il Collegio che si trovano nella piazza principale, saranno presenti dei QR-Code che dovranno essere inquadrati tramite una qualsiasi app di lettura di Qr-code scaricabile dallo store dello smartphone. I primi 250 candidati iscritti riceveranno conferma via mail con la scheda del candidato compilata, il numero di iscrizione e la liberatoria che dovrà essere compilata e firmata da entrambi i genitori o da chi detiene la patria potestà. Via mail saranno fornite anche le informazioni sull’orario di convocazione.

 

6 GIUGNO

 

1 – Alzano, la figlia cerca papà Angelo. «Uscito stamattina, non è tornato»

«Mio padre Angelo Zanchi è uscito stamattina da casa e non ha fatto ancora ritorno. Chiediamo cortesemente a chi può fornirci indicazioni di contattarmi al numero 347 9839986». Lo scrive su Facebook la figlia dell’uomo di Alzano Lombardo, e l’appello è stato rilanciato dal profilo del Comune.

2 – Uccelli curati, riabilitati e liberati all’Oasi Wwf di Valpredina

Oggi sono tornati in libertà molti animali selvatici curati e riabilitati all’Oasi Wwf di Valpredina: 2 gheppi, 3 allocchi, 2 civette, un assiolo, un airone cenerino e una faina. Arrivati presso il centro a seguito di traumi, denutrizione o perché rimasti prematuramente orfani. Il personale dell’Oasi si è preso cura di loro per diverse settimane. Gli esemplari di avifauna sono stati inanellati prima del rilascio, anche un giovane picchio rosso maggiore coinvolto in un progetto speciale e che verrà liberato domani.

3 – Grignano di Brembate attende la Madonna di Fatima

C’è attesa nella comunità di Grignano che attende l’arrivo della Madonna pellegrina di Fatima. La statua arriverà al campo sportivo domenica 9 giugno 2019, proveniente da Cernusco sul Naviglio. Dopo il suo arrivo la statua sarà portata in chiesa dove sarà celebrata una messa pontificale da monsignor Paolo Martinelli, vescovo ausiliare di  Milano e vicario episcopale per la vita consacrata maschile. La statua della Madonna di Fatima rimarrà a Grignano fino a domenica 16 giugno 2019. La parrocchia di Grignano sta vivendo un periodo particolarmente intenso  con il giubileo parrocchiale per il 150esimo anniversario di consacrazione della chiesa di San Pietro e Paolo.

1 – Romene attratte con l’inganno e poi costrette a prostituirsi

Tratta di essere umani, sfruttamento della prostituzione e riduzione in schiavitù. Sono questi alcuni dei reati dei quali sono accusati i componenti di una banda, composta in prevalenza da cittadini romeni, contro cui stamane, giovedì 6 giugno, è scattata un’operazione dei carabinieri di Bergamo sotto il coordinamento della Dda di Brescia. Un’organizzazione criminale guidata da un 43enne detto Grasu, che aveva come braccio destro una 25enne connazionale. «Una donna con una capacità criminale impressionante e che mai ha dimostrato pietà verso le ragazze sfruttate», ha spiegato il pm di Brescia Claudia Moregola. «Alle ragazze spiegava che anche lei aveva iniziato così, prostituendosi in strada, e che ora invece non lavorava più e incassava solamente il denaro». Le ragazze venivano attratte nella Bergamasca con l’inganno: dalle promesse di una vita agiata si passava alla prostituzione in strada. Sette persone sono state fermate in provincia, tra Ghisalba e Calcinate, una in Romania. «Lungo la Provinciale 122 (la Francesca) di Bergamo una donna non può prostituirsi liberamente perché ogni piazzola è controllata da organizzazioni criminali», ha spiegato il magistrato che ha poi aggiunto: «Ogni ragazza deve pagare 100-110 euro a sera a chi gestisce le piazzole di prostituzione».

2 – Diminuiscono furti e rapine, aumentano le truffe agli anziani

Furti e rapine in calo, mentre aumentano di oltre il 70% le truffe agli anziani, ed è un dato preoccupante. È quanto emerge dal bilancio annuale dei carabinieri di Bergamo diffuso alla festa dell’Arma in occasione del 205° anniversario di fondazione.

3 – Camion contro furgone in via Zanica: tre feriti

Bruttissimo incidente stamattina in città, lungo via Zanica: a scontrarsi sono stati un camion e un furgone che hanno poi coinvolto anche diverse altre vetture parcheggiate sui lati della strada. È successo poco dopo le 10 all’altezza del civico 47, di fronte alla Graf. Contrariamente a quanto si pensava in un primo momento, le condizioni dei feriti non destano preoccupazioni: si tratta di un uomo di 47 anni che si trovava alla guida del camion e di due donne che erano a bordo di una delle auto parcheggiate.

4 – Ponte di Paderno: dal 10 giugno nuove navette serali per i pendolari

Da lunedì 10 giugno le Agenzie del Tpl di Bergamo e di Como-Lecco-Varese attiveranno 4 corse aggiuntive serali delle navette che collegano il Ponte San Michele alle stazioni ferroviarie di Calusco e Paderno d’Adda. «Il servizio bus – ha spiegato l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi – sarà prolungato di un’ora nei giorni feriali (da lunedì a sabato) per mettere in connessione il treno che da Milano arriva a Paderno alle 21.08 con la stazione di Calusco. Ho raccolto l’istanza dei pendolari ottenendo dalle Agenzie del Tpl la predisposizione di 4 corse aggiuntive a beneficio in particolare degli utenti che rientrano dal lavoro nelle ore serali». Saranno aggiunte dunque 4 corse con fine servizio alla stazione di Calusco alle 21.37.

5 – Incendio a Pagazzano, arrivano i pompieri

Attimi di paura ieri pomeriggio, mercoledì, nella zona industriale di Pagazzano. Alla Dimo, storica carpenteria meccanica del paese, è scoppiato un incendio. Le fiamme sono comparse intorno alle 17.30. Il pronto intervento della squadra antincendio e due mezzi dei vigili del fuoco di Treviglio hanno riportato nel giro di un’ora la situazione sotto controllo. Nessuno è rimasto ferito fortunatamente. A subire danni è stata invece la struttura. A prendere fuoco è stata infatti la camera per il filtro delle polveri da saldatura. Saranno necessari ulteriori accertamenti per capire perché ieri quell’area dell’azienda ha preso fuoco. Alla vista delle fiamme, gli operai, che si stavano ancora lavorando all’interno della struttura, hanno allertato i vigili del fuoco che sono arrivati da Treviglio immediatamente. Il pronto intervento dei pompieri ha permesso che si evitasse il peggio. E così, alla fine, nonostante la paura nessuno è rimasto coinvolto nell’incendio. L’azienda non ha riportato danni ingenti, poiché gran parte della struttura è stata risparmiata dalle fiamme, tuttavia sarà necessario ricostruire la camera di filtro, causa dell’incendio.

 

5 GIUGNO

 

 

2 – Verdellino, gioca un euro e ne vince un milione

Quarantacinque, diciassette, otto, ventisette, diciotto. Cinque numeri che probabilmente accompagneranno per sempre la vita dell’ignoto fortunatissimo giocatore che a Verdellino, ieri, ha sbancato “Million Day”, lotteria quotidiana di Lottomatica. Il giocatore – la cui identità è sconosciuta – ha indovinato la combinazione dei 5 numeri vincenti e realizzato così il jackpot massimo. Porterà a casa un milione di euro. La vincita a sei zeri di ieri è la 62esima dalla nascita del gioco e fino ad oggi il “Million Day” ha distribuito vincite in tutta Italia per un totale di 158 milioni e 218mila euro. Ben 18.764 le vincite da 1000 euro.

3 – Oasi Wwf di Valpredina, liberati tre falchi (dopo le cure)

Nella Giornata Internazionale dell’Ambiente tornano in libertà tre falchi lodolai. Curati, riabilitati, inanellati e via… dopo molti mesi eccoli riprendere il volo. Un regalo speciale per le classi terze di San Paolo in visita scolastica alla Riserva naturale di Valpredina: percorso animali selvatici ottimamente concluso.

4 – Aggressioni e furti, la polizia locale denuncia una baby gang a Romano

Domenica la Polizia locale di Romano ha identificato tre minori che hanno tentato un furto all’oratorio San Filippo Neri. I tre sono anche responsabili di ripetute aggressioni ai danni di loro coetanei per depredarli di contanti e beni, come telefoni. Violenze culminate proprio domenica quando una quindicina di minori ha aggredito tre coetanei per derubarli. Dopo la rissa, tre dei quindici aggressori hanno pensato bene di entrare all’oratorio, dove è allestita la festa della Famiglia, tentando di rubare tra le attrezzature montate. Sfortunatamente per loro a riprenderli c’erano le telecamere di videosorveglianza che hanno colto i tre sul fatto. I denunciati sono tre minori di nazionalità marocchina, albanese e romena. L’età va dai 13 ai 16 anni. Le accuse oltre al tentato furto sono: estorsione, percosse e violenza privata. «Purtroppo questi episodi dimostrano che c’è un’emergenza sociale a Romano. – ha detto il comandante Arcangelo di Nardo – Serve che le famiglie dei ragazzi siano le prime a intervenire, per educare i giovani ai valori civici. Il nostro intervento oltre che a reprimere i reati ha la finalità della prevenzione, soprattutto dell’emergenza sociale. Per questo è fondamentale educare i ragazzi a stare nella legalità e nella convivenza civile».

5 – Mancava da casa dal 28 maggio: Ayoub è tornato a Bonate Sotto

Mancava da casa dal 28 maggio, dopo essere andato a Milano con degli amici per festeggiare il suo compleanno. Ayoub Loukili, 21 anni, di origini marocchine e residente a Bonate Sotto, non aveva più fatto sapere nulla di sé fino a oggi. Nel frattempo i genitori hanno fatto denuncia ai carabinieri di Ponte San Pietro. Ora è tornato a casa, un po’ provato ma in buona salute.

6 – Agriturismo La Merletta a rischio, presidio di indigeni alla Provincia

Presidio in programma al Palazzo della Provincia, in via Tasso, venerdì 7 giugno, per difendere l’Agriturismo La Merletta di Almè, che rischia «di essere spazzato via da una strada prevista dall’ente». Saranno presenti cento o e più  indigeni da tutto il mondo, a Bergamo in occasione del festival Lo Spirito del Pianeta. Dalle 9.30 i gruppi folkloristici, con Coldiretti e Johnny, fondatore dell’agriturismo, porteranno omaggi della terra e prodotti dell’azienda. Poi il presidio si sposterà davanti al comune e agli indigeni si aggiungeranno gli studenti della Consulta di Bergamo, responsabili del Friday for Future orobico.

7 – Francesco Deco’ e Torquato Canetta, commemorazione dell’avvenimento storico di 160 anni fa

Appuntamento con la storia: sabato 8 giugno sarà commemorato il 160° anniversario dello storico «Fatto d’arme», avvenuto l’8 giugno 1859 all’obelisco in piazza Garibaldini, in via Deco’ e Canetta, Seriate. Il sindaco, le associazioni d’arma, il gruppo di Mediazione didattica invitano la cittadinanza a partecipare a questo momento commemorativo. Il ritrovo sarà alle 9.30 alla casa delle associazioni, a seguire un breve corteo verso il monumento, alle 10 i saluti istituzionali, la deposizione floreale e la spiegazione dell’avvenimento storico di 160 anni fa. «Seriate è ricca di ricordi storici legati ad avvenimenti di pace e di guerra, si pensi al Castello Rivola, Villa Tassis e Piccinelli, di vie e luoghi dedicati a persone morte per la Patria – dichiara il sindaco Cristian Vezzoli -. È giusto, a distanza di tempo, ricordare alla nuove generazioni le gesta eroiche del passato».

8 – Scarsa igiene e lavoratori in nero: multa da 10mila euro a tre locali di Serina

Nello scorso fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Zogno hanno messo in atto un’articolata operazione di controllo del territorio, durante la quale sono stati effettuati ispezionati diversi locali pubblici finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere. Sono stati sanzionati amministrativamente tre locali pubblici del comune di Serina, per un totale di oltre diecimila euro, nonché a carico di uno dei locali oltre a violazioni amministrative inerenti l’igiene degli alimenti, sono state ravvisate violazioni penali in materia antincendio e l’utilizzo di dodici lavoratori “in nero”.

 

4 GIUGNO

 

1 – L’ospedale costruito in Etopia intitolato alle vittime di Bergamo

Tre mesi dopo l’incidente aereo che in Etiopia costò la vita a 157 persone (era il 10 marzo scorso), tra cui otto italiani, le spoglie delle vittime non sono ancora tornate in patria. L’ospedale di Juba, in Sud Sudan, costruito grazie all’impegno concreto dell’associazione bergamasca «Africa Tremila» di Bergamo sarà però intitolato proprio ai tre volontari morti nella tragedia: si chiamerà «Three Angels health center» in onore di Carlo Spini, 74 anni, presidente della onlus, la moglie coetanea Gabriella Viciani, e Matteo Ravasio, 52 anni, commercialista di Bergamo e tesoriere della onlus.

2 – Madonna della Castagna, si riparte (per il 15esimo anno)

Compie 15 anni ed è ormai un appuntamento fisso dell’estate in città: è la festa della Madonna Della Castagna. Venerdì 7 giugno, a partire dalle ore 19, torna la tradizionale sagra con ballo liscio per gli anziani, spettacoli di magia per i più piccoli e cultura con gli incontri «Pop-cultura alla Castagna». Nell’ambito della manifestazione Bergamo Estate 2019 promossa dal Comune di Bergamo, la Cooperativa Città Alta propone un momento di aggregazione e di convivialità per tutti, anziani, giovani e famiglie, in una suggestiva location immersa nel verde.

3 – Indagine in piazzale Marconi, dove sorgerà la nuova velostazione

In questi giorni sono in corso lavori di indagine nel sottosuolo su piazzale Marconi, dove tra qualche mese sorgerà la nuova velostazione. Si cercano eventuali ordigni bellici: un’operazione di bonifica più che necessaria.

4 – Nonna ricoverata in ospedale. E il nipote le svaligia la casa

Sua nonna era ricoverata in ospedale. Così, insieme a due amici, ne ha approfittato per rubare in casa sua. Del furto della “banda” guidata dal nipotino poco amorevole si è accorta però una vicina, che ha dato l’allarme ai carabinieri e per i tre giovani – due italiani e un albanese, ventenni e operai – è finita male: sono stati arrestati. L’episodio è avvenuto a Rovetta, nella notte tra sabato e domenica. Il non ha disposto alcuna misura cautelare in attesa del processo, celebrato il 2 dicembre.

5– Incendio ad Albino: una casa comunale per la famiglia sfollata

«Soluzione abitativa temporanea trovata» per la famiglia – madre e quattro figli – rimasta senza casa a Casale di Albino dopo un incendio. «Alloggerà in un immobile comunale sito in Albino-Ca’ Gromasa, precedentemente lasciato libero da una famiglia. Ora si attenderà di comunicare i punti di raccolta per generi alimentari e vestiari e gli orari di apertura di tali centri di raccolta al fine di organizzare al meglio l’aiuto concreto alla famiglia» scrive su Facebook la lista civica SiAmo Albino. L’appartamento sarà a disposizione già da domani.

6 – Gori: «Non vogliamo negare il gioco legale, ma va trovato un equilibrio»

«A Bergamo abbiamo lavorato molto anche sul gioco d’azzardo perché i dati erano preoccupanti. A un certo punto abbiamo deciso di mettere un freno. Non è facile perché per anni lo Stato ha spinto per far cassa. Questo ha prodotto disastri terribili con una patologia nascosta». Lo ha detto il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. «Abbiamo costruito uno studio approfondito per arrivare a un regolamento per comprimere l’offerta del gioco d’azzardo. Il pezzo più importante è quello di aver ridotto gli orari. Noi non vogliamo negare il gioco legale ma va trovato un equilibrio contenendolo. Il divieto di esporre cartelli promozionali, l’obbligo di verificare l’età, la distanza dai luoghi sensibili. L’insieme delle nostre azioni sono state molto contrastate ma il nostro regolamento ha tenuto. Il risultato è che il gioco d’azzardo a Bergamo in contro tendenza è sceso», ha concluso il primo cittadino.

7 – “La comunicazione che cura”, incontro alla residenza Anni Azzurri San Sisto

“La comunicazione efficace nel lavoro di gruppo” è il titolo dell’incontro rivolto agli operatori delle residenze sanitarie assistenziali che Anni Azzurri organizza in tre delle sue residenze sul territorio lombardo con l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza dell’importanza della comunicazione nel lavoro quotidiano di assistenza all’ospite in Rsa. Il corso si terrà: mercoledì 5 giugno, alla residenza Anni Azzurri San Sisto di Bergamo; giovedì 6 giugno, alla residenza Anni Azzurri Villaggio San Francesco di Villanuova sul Clisi (Brescia); venerdì 7 giugno, al Polo Geriatrico Riabilitativo Cinisello Balsamo (Milano). Commenta Alessandro Platè, sociologo ed esperto in processi comunicativi: «L’assistenza alla persona anziana o non autosufficiente è essenzialmente una relazione di aiuto i cui obiettivi sono quelli di aiutare, assistere, prendersi cura. Per questo motivo lo sviluppo di competenze relazionali risulta fondamentale per chi svolge una professione assistenziale che ha lo scopo di assicurare aiuto e supporto alle persone che esprimono un bisogno o un problema di salute. La comunicazione non è solo un mezzo per trasmettere informazioni: è l’elemento fondamentale attraverso il quale si realizza il rapporto sociale».

8 – Il produttore Martin Dodd si è trasferito a Ponte San Pietro

Il produttore Martin Dodd, conosciuto in tutto il mondo per ha lavorato con artisti del calibro di Lady Gaga, Britney Spears, Beyoncé, Justin Timberlake e i Backstreet Boys, ha preso casa a Ponte San Pietro, dove abita l’amico e maestro Bruno Santori. Il sindaco Marzio Zirafa ha voluto dare personalmente il benvenuto al nuovo concittadino, accogliendolo in municipio in occasione delle pratiche per la residenza.

 

3 GIUGNO

 

1 – Due novità le nella Giunta Gori bis. Marcella Messina e Marzia Marchesi

Il sindaco Giorgio Gori ha comunicato poco fa la composizione della nuova Giunta del Comune di Bergamo:

– Giorgio Gori (sindaco): comunicazione, politiche sovracomunali, attività produttive, commercio e turismo, personale, società ed enti partecipati;

– Sergio Gandi (vicesindaco): bilancio, tributi, affari legali, fondi comunitari, sicurezza, protezione civile;

– Giacomo Angeloni: innovazione, semplificazione, servizi demografici, sportello polifunzionale, tempi urbani, servizi cimiteriali, partecipazione e reti sociali;

– Marco Brembilla: lavori pubblici e reti, servizi tecnologici, manutenzioni;

– Nadia Ghisalberti: cultura;

– Marzia Marchesi: verde pubblico, edilizia residenziale pubblica, affari generali, educazione alla cittadinanza, pace, legalità e trasparenza, pari opportunità;

– Marcella Messina: politiche sociali;

– Loredana Poli: istruzione, sport e tempo libero, politiche per i giovani, edilizia scolastica e sportiva;

– Francesco Valesini: riqualificazione urbana, urbanistica, edilizia privata, patrimonio;

– Stefano Zenoni: ambiente e mobilità.

La prima seduta della nuova Giunta comunale è fissata per giovedì 6 giugno alle ore 14.30.

2 – Bergamo conquista i turisti “silver”: sono uno su tre

Il fascino di Bergamo conquista anche i turisti “silver”. Viaggiatori non più giovani, ma non per questo meno curiosi. Anzi, ansiosi di scoprire la bellezza di Città Alta e Bassa, di scoprire le meraviglie naturali del nostro territorio, di gustarne le specialità enogastronomiche. Secondo le stime di Visit Bergamo, elaborate sulla base dei visitatori che nel 2018 si sono rivolti allo sportello informativo di Orio, il 30% dei turisti è rappresentato dagli over 60, quasi uno su tre. Su un campione di 81.350 viaggiatori totali che hanno chiesto informazioni, circa 24 mila erano “senior”. Tra questi, circa 6 mila italiani, il resto stranieri. In maggioranza inglesi (2.300), tedeschi (2.100) e francesi (1.470). Ma si sono registrati anche diversi olandesi, belgi e portoghesi. E i numeri sono in crescita: si stima che nei primi 4 mesi del 2019 a Orio siano atterrati circa 8.300 over 60, in netto aumento rispetto ai 6.374 dello stesso periodo dell’anno scorso.

3 – Vandali in città: statua spezzata a metà al Caprotti

Al parco Caprotti di via Verdi, appena riaperto, danneggiata una delle statue; in Città Alta lucchetti attaccati alle catene della fontana di piazza Vecchia. Questo il bilancio di due diversi atti vandalici nelle ultime ore in città.

4 – Casa bruciata a Casale di Albino. Mamma e 4 figli senza alloggio

Nella notte tra venerdì e sabato a Casale di Albino un incendio si è sviluppato all’interno di un’abitazione e le fiamme hanno reso inagibile un appartamento in cui si trovavano una mamma con i suoi quattro figli. La a donna, Cristina Biava, fortunatamente si è accorta in tempo di quanto stava accadendo ed è riuscita a mettere in salvo tutta la famiglia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno spento le fiamme. Purtroppo però l’appartamento è andato completamente distrutto. Subito c’è stato chi si è attivato per aiutare la famiglia. Il gruppo della Protezione Civile di Albino ha messo a disposizione un numero di conto corrente senza costi né commissioni con l’obiettivo di raccogliere fondi. Questo il codice Iban: IT10I0617552481000000690480. La causale è “Contributo pro Cristina”.

5 – Incidente mortale sulla Presolana: muore scalatore 57enne

Nella giornata di ieri, domenica 2 giugno, si è verificato un incidente mortale sulla Presolana. A perdere la vita è stato Sergio Polloni, scalatore di 55 anni residente a Lovere e istruttore di alpinismo per il Club Alpino Italiano. Il 55enne è caduto mentre era in cordata con altre persone nella zona Presolana del Prato – parete sud della Presolana.

6 – Contromano in moto sull’asse interurbano: muore 76enne

Terribile schianto sull’asse interurbano ieri alle 16.30. Nell’incidente sono rimasti coinvolti una moto e un’auto. Ad avere la peggio il motociclista, Lanfranco Faccini, 76enne originario di Reggio Emilia e residente a Mezzani (Parma). È successo intorno sulla statale 671, all’altezza dello svincolo per il Leroy Merlin, nel territorio di Cassinone, in direzione di Lovere. Mare che il centauro avesse imboccato per sbaglio l’asse contromano.

7 – Muore per malore mentre torna a casa in bici

Giorgio Finardi, sessantenne residente in città, in via Broseta, è morto domenica mattina 2 giugno in largo Tironi, colto da un malore, mentre stava tornando a casa in bicicletta. I soccorritori giunti con l’automedica dall’ospedale di Seriate hanno fatto di tutto per rianimarlo, ma non c’è stato nulla da fare.

8 – Grandine sulle vigne, Villa di Serio chiede 420 mila euro

Fatta la conta dei danni causati dal nubifragio e dalla violenta grandinata sui vigneti di venerdì 24 maggio: a Villa di Serio ammontano, secondo una prima stima, a 420 mila euro. Un evento imprevedibile che ha provocato un’ondata di acqua e fango scesa dalla collina.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.