Notizie su Bergamo e provincia
(25-30 novembre 2019)

30 NOVEMBRE

 

1 – Oggi apre Burger King allo stadio. Venerdì e sabato aperto fino alle 3

Oggi, sabato 30 novembre, apre il ristorante Burger King (il primo in città e il sesto nella provincia) sotto la curva nord del Gewiss Stadium di Bergamo. Si sviluppa su una superficie di 122 metri quadri e dispone di 84 posti a sedere. L’apertura ha portato alla creazione di 30 posti di lavoro, tutti destinati a giovanissimi la cui età media è di circa 26 anni. «Siamo orgogliosi di aver aperto il nostro ristorante per la prima volta in uno stadio e siamo contenti di aver avuto il supporto di una squadra giovane e vivace come l’Atalanta, un club che ben si sposa con i valori del nostro brand», Ha commentato Laura Vimercati, Marketing & Communication director di Burger King Restaurants Italia. «Il Gewiss Stadium prosegue nel suo processo di riqualificazione diventando sempre più uno stadio a misura di famiglia – dichiara Romano Zanforlin, Direttore Marketing Atalanta B.C.-. L’apertura di Burger King, brand di assoluto respiro internazionale, garantisce la possibilità di “vivere” lo stadio 7 giorni su 7 e non solo in occasione della partita». Il ristorante dello stadio effettuerà i seguenti orari: da domenica a giovedì: 11.00-24.00; venerdì e sabato: dalle 11.00 alle 03.00.

2 – Cavi tranciati da Autostrade, Osio Sotto chiede i danni

Parco fotovoltaico comunale spento per 43 giorni a causa dei cavi tranciati durante i lavori a un cavalcavia di «Autostrade per l’Italia» (Aspi). Adesso il Comune di Osio Sotto si è deciso a chiedere un risarcimento di 50 mila euro.

3 – Rubano 47 mila euro a un pensionato, prese 3 donne

I carabinieri hanno arrestato tre donne di etnia rom in possesso del denaro rubato dall’abitazione di un pensionato: quasi cinquantamila euro in contanti. Il furto è stato commesso nella giornata di venerdì 29 novembre a Casnigo e le responsabili sono già state arrestate dai carabinieri. Sono state fermate nelle vicinanze della casa svaligiata ancora con la refurtiva addosso.

4 – Maltrattamenti e violenza su donne e minori, 4 stranieri espulsi a Bergamo

Sono stati accompagnati alla frontiera quattro cittadini stranieri che avevano numerosi precedenti penali e di polizia. Pesavano su di loro anche condanne per reati commessi che destano notevole allarme sociale, come violenza sessuale ai danni di donne e minori nonché maltrattamenti in famiglia.

5 – Sale sulla scala e cade, muore pensionato trevigliese

Sale sulla scala e cade da tre metri, muore pensionato trevigliese. Vittima Galdino Marabotti, 79 anni, colonna della Congregazione dei Testimoni di Geova della città. Subito le sue grida hanno richiamato l’attenzione dei vicini che hanno chiamato il 112. Le sue ferite però erano molto gravi ed è morto 36 ore dopo.

 

29 NOVEMBRE

 

1 – Dottorato ad honorem a Liliana Segre consegnato dall’Università di Bergamo

Con uno scrosciante applauso alla senatrice a vita Liliana Segre è stato inaugurato questa mattina in Aula Magna, nell’ex Chiesa di Sant’Agostino a Bergamo Alta l’anno accademico 2019-2020 dell’Università degli studi di Bergamo, alla presenza del viceministro del  Miur Anna Ascani, delle senatrici a vita Liliana Segre e Elena Cattaneo, del vescovo Francesco Beschi, del prefetto Elisabetta Margiacchi, del sindaco Giorgio Gori, delle massime autorità civili, militari e religiose e dei rettori delle università lombarde e ospiti. Durante la cerimonia è stato consegnato uno dei maggiori riconoscimenti accademici alla senatrice Segre, il dottorato di ricerca honoris causa in studi umanistici transculturali per la preziosa testimonianza nella ricostruzione storica della Shoah e per l’attività svolta nella promozione della consapevolezza diffusa dei temi della tutela e del riconoscimento dei diritti fondamentali e inalienabili degli individui. Il rettore Remo Morzenti Pellegrini, consegnando la medaglia dell’Ateneo alla Senatrice a vita ha aggiunto «Sarebbe forse meglio definire Liliana Segre “Senatrice della vita”, vista la sua infaticabile volontà di promuovere pubblicamente l’amore per la vita, insieme al coraggio delle idee pacifiche e al biasimo dell’indifferenza».

2 – Brebemi regala a una coppia 3500 euro in carburante

Si chiama Giorgio Vittorio Locatelli, 28 anni, di Cavernago. E insieme alla compagna Veronica Cassis, 33, potrà viaggiare gratis per un anno intero, grazie a Brebemi. Impiegato in un’impresa edile, tecnica della clinica “Gavazzeni” lei,  sono i vincitori del concorso “Vinci un anno di carburante” bandito da Brebemi. La premiazione è avvenuta oggi nella sede di Brebemi a Fara Olivana. «Si tratta del primo concorso a premi in Italia bandito da un’autostrada», ha detto il presidente di A35 Brebemi Francesco Bettoni, che ha consegnato il premio.

3 – Blocco dei furgoni, ambulanti: «Chiediamo di poter andare al lavoro»

Il 31 dicembre scadrà la deroga che finora ha consentito ai commercianti ambulanti di recarsi al lavoro nei mercati all’aperto con furgoni immatricolati prima del Febbraio 2006, superando il divieto di circolazione previsto a livello regionale per tutti i veicoli Euro 3 Diesel o più obsoleti. Dal 1° gennaio potrà continuare a circolare chi installerà il dispositivo Move-in, che monitora il numero di chilometri percorsi. Il problema è che i tetti massimi consentiti (fino a 8 mila km per gli euro 3, massimo 2 mila per gli euro 0) rischia di essere troppo basso. Senza contare che, in caso di blocchi per superamento delle pm 10, la circolazione dei furgoni sarebbe comunque proibita, nonostante la presenza del dispositivo. «Il rischio è che, in caso di bel tempo prolungato e conseguente impennata delle polveri sottili, ci si veda costretti a restare a casa con le mani in mano – commenta il presidente Anva Confesercenti, Giulio Zambelli -. Con la beffa di poter tornare al mercato in caso di pioggia. Confesercenti è tra i firmatari del Protocollo Lombardo per lo Sviluppo sostenibile e in prima linea per promuovere il doveroso processo di aggiornamento del parco veicolare delle imprese lombarde. Occorre tuttavia accompagnare con comprensione i commercianti su area pubblica in questo oneroso impegno, tenendo in considerazione le gravissime difficoltà attraversate dal settore, ancora alle prese con l’irrisolto tema della riassegnazione delle concessioni su area pubblica». Il direttivo Anva di Bergamo, preoccupato per la situazione, ha incontrato i consiglieri regionali Jacopo Scandella (Pd) e Giovanni Malanchini (Lega). Due le richieste sottoposte alla loro attenzione. In primis, consentire ai mezzi che montano il dispositivo Move-in di circolare per un altro anno, in via sperimentale, senza il tetto di chilometraggio. Il limite, dopo verifica delle distanze percorse, sarebbe così imposto solo nel 2021. Si potrebbe anche valutare una finestra oraria in cui consentire la circolazione, oppure alzare la soglia di chilometraggio consentito dietro pagamento di un eco-contributo. In subordine, si chiede di mantenere la deroga almeno per chi possiede autonegozi e automarket, ovvero i furgoni attrezzati con cucine e frigo. Sono i più costosi da sostituire (la spesa arriva fino a 300 mila euro) e per allestirli serve almeno un anno.

4 – Chi prenota la visita e poi non va d’ora in poi deve pagare lo stesso

Prenotare le visite in ospedale e poi non presentarsi: un atto di inciviltà, anche perché si può sempre disdire. Inciviltà e spreso di risorse e tempo. Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’Asst Papa Giovanni XXIII, ha preso provvedimenti, come riporta oggi L’Eco di Bergamo. Sono anche state mandate lettere “a scopo educativo” agli esenti, che non pagano ma non per questo hanno diritto a calpestare i diritti altrui. Entro fine anno si invieranno mille lettere anche ai non esenti, lasciando un ampio margine per regolarizzare la propria posizione.

5 – Taverna del Colleoni, tempo sei mesi per trovare il successore

Un affitto da 140mila euro l’anno, per sei anni. Non pochissimo. Entro primavera la Taverna del Colleoni, in Piazza Vecchia, avrà un nuovo affittuario. È stato pubblicato il bando di gara da parte della Colliers international Italia, la società di servizi di consulenza immobiliare che ha ricevuto da Bpb immobiliare, del gruppo Ubi Banca, l’incarico di cercare imprenditori interessati.

6 – Incendio ieri sera a Fornovo, a fuoco il fustellificio Vailati

Un grosso incendio è divampato a Fornovo ieri sera, giovedì 28 novembre, in un’azienda che produce fustelle, il fustellificio Vailati. Le fiamme sono partite attorno alle 20.40 e i vigili del hanno lavorato a lungo per spegnere il rogo, che ha bruciato massicciamente il materiale stipato all’interno del capannone, oltre ad almeno un furgone. Non risultano feriti. Non sono ancora note le cause dell’incendio.

7 – Gli rubano l’auto sotto casa: «Chi ha visto qualcosa mi aiuti»

Nella notte tra martedì e mercoledì a Spirano. A.G., spiranese, aveva parcheggiato la sua auto, come sempre, nel parcheggio nelle vicinanze della scuola, ma al mattino quando è uscito per raggiungere il suo posto di lavoro ha fatto la brutta scoperta. L’auto era sparita. La vittima si è quindi subito recata dai carabinieri per sporgere denuncia, ma per cercare di ritrovare la sua auto ha voluto lanciare un appello a chiunque possa aver notato qualcosa di strano nella notte tra martedì e mercoledì. L’auto è una Volkswagen Golf nera targata EG265ZK.

8 – Infortunio a Caravaggio, 16enne investito a Romano

Poco prima delle 6 di questa mattina, 29 novembre, il 118 ha ricevuto una chiamata in seguito a un infortunio sul lavoro avvenuto in un impianto lavorativo di via Arti e Mestieri 23 a Caravaggio. Un 33enne è rimasto ferito per uno schiacciamento per il quale è stato necessario l’intervento di un’ambulanza della Croce rossa di Treviglio e un’auto medica da Bergamo. Il 33enne è stato trasportato in ospedale a Treviglio in codice giallo. Sul posto anche i tecnici dell’Ats Bergamo e i carabinieri per i rilievi del caso e per stabilire eventuali responsabilità. Questa mattina poco dopo le 7.30 in via Montecatini, a Romano, un 16enne è stato investito mentre percorreva la strada in bicicletta. Sul posto l’ambulanza della Croce rossa di Romano in codice giallo e le Forze dell’ordine.

 

28 NOVEMBRE

 

1 – Brusaporto, bimba di 10 mesi trovata morta in casa: autopsia

Dramma per una famiglia di Brusaporto: nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 novembre una bimba di soli dieci mesi è stata trovata senza vita dai genitori. Ne parla Bergamonews. I carabinieri del comando provinciale di Bergamo, coordinati dal pubblico ministero Emanuele Marchisio, hanno a lungo effettuato i rilievi all’interno dell’abitazione dove è stato rinvenuto il corpo della piccola. Al momento l’ipotesi è che si sia trattato di una delle cosiddette “morti in culla”, che a volte colpisce i bambini tra un mese e un anno di età. La procura di Bergamo ha comunque aperto un fascicolo senza ipotesi di reato, disponendo l’autopsia per avere un quadro il più possibile chiaro sulla tragedia.

2 – Caravaggio, capannone in fiamme: danni per 70mila euro

Rogo in un capannone in via Giacomo Grippa, circa 70mila euro di danno per i proprietari del magazzino che custodiva golf cart. È successo ieri, 27 novembre 2019, nella zona industriale di Caravaggio a ridosso di via Treviglio.

3 – Seriate sostiene gli anziani e contribuisce ai soggiorni climatici invernali

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale conferma il proprio contributo per i soggiorni climatici invernali, organizzati dai sindacati Spi Cgil, Anteas Servizi Bergamo e dall’Associazione Il Risveglio per gli anziani di Seriate. «In questo modo il Comune conferma la propria attenzione verso gli anziani, favorendo il riposo e uno stile di vita sano, utile al benessere psicofisico e ottimo alleato per prevenire l’isolamento e l’emarginazione – dichiara il sindaco Cristian Vezzoli -. Per gli anziani fare vacanza significa riposare e stare con altre persone, evitando la solitudine. Il Comune di Seriate, da anni, eroga un contributo per questi soggiorni climatici, apprezzato e utilizzato dagli anziani della città. Anche questo è un modo per stare loro vicini». Il contributo, rivolto a ciascun residente di Seriate che abbia compiuto almeno 65 anni nel 2019, è esteso anche al coniuge o convivente che abbia 60 anni. Per godere di questa opportunità è necessario iscriversi entro il 15 febbraio 2020 a un soggiorno climatico invernale organizzato tra il 7 gennaio e il 31 maggio 2020 da una delle associazione aderenti all’iniziativa. Per informazioni e iscrizioni contattare: SPI CGIL, in via Cerioli al 25 b, tel. 035.3594600; ANTEAS SERVIZI BERGAMO, in via Venezian 6, tel. 035.2922933; Associazione IL RISVEGLIO, in via Paderno 40, tel. 338.3931502, di martedì e venerdì dalle 16 alle 18.30.

4 – «Cellulare con Mussolini per sfondo. Per la serie “Il fascismo non esiste”»

«Per la serie “Il fascismo non esiste, è una cosa del passato”: un ragazzo seduto vicino a me sul pullman, di (credo) prima superiore, ha come sfondo del cellulare Mussolini, come se fosse il suo sportivo o cantante preferito… Senza parole». Lo scrive uno studente nel gruppo Sardine Bergamo su Facebook.

5 – Indagati estremisti destra, pronti a fare un partito nazista

Volevano costituire un movimento d’ispirazione apertamente filonazista, xenofoba ed antisemita denominato “Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori”. È quanto emerso dalle indagini della Digos di Enna e del Servizio Antiterrorismo Interno che hanno portato oggi a 19 perquisizioni in tutta Italia nei confronti di altrettanti estremisti di destra. Sempre secondo le indagini, alcuni degli accusati avevano anche fatto riferimento ad una disponibilità di armi ed esplosivi e avevano condotto attività di reclutamento attraverso i propri account social. L’inchiesta, avviata da circa due anni, è coadiuvata dagli omologhi uffici di Siracusa, Milano, Monza Brianza, Bergamo, Cremona, Genova, Imperia, Livorno, Messina Torino, Cuneo, Padova, Verona, Vicenza e Nuoro. Tra gli indagati ci sarebbe anche un uomo di Concorezzo (Monza) che ha una casa a Costa Serina.

6 – I carabinieri ristrutturano le scuole più disagiate a Bergamo

Tinteggiare le pareti, fare piccoli interventi di idraulica, rimettere in sesto le finestre. I carabinieri si danno da fare in presa diretta per riqualificare alcune aule delle scuole, tra le più degradate del territorio della Bergamasca, che saranno poi intitolate ai caduti dell’Arma. Iniziativa lodevole, “In aula con gli eroi”, lanciata dal colonnello Paolo Storoni, comandante provinciale dei carabinieri di Bergamo, Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo e dal sottotenente Marco Bianco, coordinatore provinciale dell’Associazione nazionale carabinieri di Bergamo.

7 – Seriate offre il «Pranzo di Natale» agli anziani, aperte le prenotazioni

Come ogni anno l’Amministrazione comunale offre ai seriatesi, che hanno compiuto 75 anni di età, il tradizionale «Pranzo di Natale». Momento di convivialità, è atteso domenica 15 dicembre, alle 12, per lo scambio degli auguri di Buone Feste, nei quattro ristoranti aderenti. «Il Pranzo di Natale è una delle diverse iniziative promosse dal Comune di Seriate, insieme ai centri diurni e ai soggiorni climatici, per stare vicino agli anziani, prevenendone l’isolamento e l’emarginazione – dichiara il sindaco Cristian Vezzoli -. Questo momento conviviale è una tradizione che si rinnova di anno in anno per regalare qualche ora di svago e per scambiare gli auguri di Buone Feste». La partecipazione al pranzo è gratuita, previa iscrizione da farsi direttamente nei quattro ristornati aderenti, che accetteranno le prenotazioni sino a esaurimento posti: Antica Osteria Sachèla via Dolomiti 1 – tel. 035 293927 ; Da Franco Ristorante via Basse 1 – tel. 035 298148; Da Gina Ristorante via Marconi 95 – tel. 035 295038 e Al Redocc c.so Roma 1 – tel. 035 3058216.

8 – Folgorato sul traliccio, trovati cavi tranciati e un tronchese

Folgorato sul traliccio, trovati cavi tranciati e un tronchese. Per capire cosa sia accaduto bisognerà attendere almeno il risultato dell’autopsia disposta dal pm Chiara Monzio Compagnoni sul corpo di Filippo Belingheri, l’operaio edile di 67 anni trovato carbonizzato su un traliccio dell’alta tensione a Colere. I carabinieri di Clusone e Vilminore, che stanno indagando sul caso, hanno recuperato nei boschi attorno a Colore, proprio vicino al traliccio, alcuni cavi tranciati e un tronchese segni piuttosto evidenti di un furto di rame. Non è chiaro, però, il collegamento tra il furto e la morte di Belingheri. Al momento, infatti, nulla farebbe propendere per un suo coinvolgimento nell’azione criminale, ma per capire meglio cosa sia accaduto in quei momenti si dovrà attendere l’esito dell’esame autoptico che verrà eseguito nei prossimi giorni.

 

Tra le ipotesi anche che il 67enne sia intervenuto proprio dopo aver sorpreso i ladri in azione.

 

27 NOVEMBRE

 

1 – Gioco e lavoro: abbinata perdente: «Ogni mese bruciati 30 milioni»

Sono oltre 11mila i lavoratori dipendenti affetti da gioco problematico Lo dice una proiezione dell’Osservatorio Cisl sui dati Ats riferiti al gioco patologico, come riportato in comunicato stampa della Cisl provinciale. Quasi 30mila lavoratori (il 5,9% del totale della forza lavoro in provincia) sarebbero affetti da un “rischio moderato”. Di questi, però, “solo” 252 hanno deciso, per vari motivi, di farsi seguire dall’equipe di un Ser.D o di uno Smi (rispettivamente i servizi pubblico e privato di cura e assistenza alle dipendenze).

2 – Da Treviglio a Casirate in bici, sì bipartisan per la pista

Con l’approvazione di un accordo di programma, Treviglio e Casirate d’Adda daranno il via libera alla realizzazione del percorso ciclopedonale che collega i due Comuni della Pianura bergamasca. Le Amministrazioni comunali guidate dai sindaci Juri Imeri e Manuel Calvi concordano sull’importanza e sull’urgenza di questo intervento ritenendolo strategico per il potenziamento della mobilità lenta tra i due Comuni, con adeguati livelli di sicurezza.

3 – Natale a Bergamo, sosta festiva a un 1 euro all’ora

Il Distretto Urbano del Commercio di Bergamo comunica che domenica 1, 8, 15 e 22 dicembre la tariffa della sosta in città su strisce blu sarà acquistabile al costo di un euro all’ora anziché 2 euro (sosta massima di 2 ore). L’iniziativa, promossa dal Duc in collaborazione con Atb, è stata introdotta in occasione dello shopping natalizio in città durante i giorni festivi precedenti le festività natalizie.

4 – Addio al presepe vivente di Villongo. Stop definitivo dopo il rogo del 2018

Attirava migliaia e migliaia di visitatori. Poi c’è stato un problema: un incendio. D’estate, nel 2018, ma sempre un campanello d’allarme per la sicurezza. Lo scorso Natale, quindi, niente presepe vivente a Villongo. Si pensava fosse solo un anno di stop. Ora invece la doccia fredda: non si farà. Forse mai più. Resta l’amarezza dello storico organizzatore Nani Bellini e di centinaia di figuranti del paese.

5 –  Altro arresto per spaccio da parte della Polizia Locale

Altro arresto per spaccio in città da parte della Polizia Locale del Comune di Bergamo: a essere fermato ieri sera è stato un 46enne, T.M., arrestato nei dintorni del parco della Malpensata intorno alle 19.30. Continuano i controlli e il presidio delle aree più delicate della città da parte degli agenti del Corpo di via Coghetti.

6 – Infortunio sul lavoro a Verdello, ferito un 34enne

Infortunio sul lavoro a Verdello, ferito un 34enne. È successo questa mattina in un impianto lavorativo di via Piemonte 16. I soccorritori della Croce bianca di Ciserano sono intervenuti in seguito a uno schiacciamento che ha coinvolto un operaio. Sul posto anche i tecnici dell’Ats Bergamo e i carabinieri per ricostruire eventuali responsabilità. Il 34enne è stato poi trasportato in ospedale in codice giallo, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

7 – Gromo tra i 15 borghi da visitare a Natale per il Touring

I 15 borghi più belli da visitare a Natale? Per il Touring ce n’è anche uno bergamasco. Si tratta del magnifico Comune di Gromo, insignito della bandiera arancione. «Un tempo noto come “l’acciaio di Milano” – scrive il Touring – per le sue fucine che producevano splendide armi in ferro, poi quasi completamente distrutte da un’alluvione, il borgo medievale di Gromo si estende sulla riva destra del fiume Serio, parte in piano e in parte sul costone montano. Mantiene nella parte alta dell’abitato il compatto tessuto medievale, con case in grossi blocchi di pietra, aperte da logge e balconate. Tra le strutture di pregio, quasi tutte raccolte nella piazza centrale dominata da un’elegante fontana del XVI secolo, si annoverano il quattrocentesco Palazzo Comunale, l’antico Castello Ginami, che conserva significativamente la struttura originaria, e la chiesetta di San Gregorio; più in basso la Parrocchiale di origine trecentesca, che presenta le pregevoli Portelle delle Reliquie e la cancellata in ferro battuto all’ingresso del Battistero. Il prodotto tipico della località è la Formagella della Val Seriana, formaggio grasso a pasta semicotta e a media-lunga stagionatura».

8 – Nasce la rete sociale di quartiere a Conca Fiorita

Un percorso accompagnato dal servizio reti sociali dalla primavera 2019, otto incontri che hanno coinvolto finora 55 persone fisiche e 14 gruppi tra associazioni, comitati, gruppi informali, enti del terzo settore e pubblici: nasce così a Conca Fiorita la 22esima Rete Sociale di Quartiere di Bergamo e l’occasione merita un festeggiamento. Tutti i cittadini del quartiere sono invitati a un aperitivo venerdì 29 novembre dalle 18 alle 20 presso l’Istituto Suore del Sacro Cuore di via Ghirardelli 9, un’opportunità per scoprire la Rete Sociale e per scambiarsi gli auguri prima di Natale.

 

26 NOVEMBRE

 

1 – Un tir finisce sulla rotonda davanti al casello di Brebemi

Tir finisce sulla rotonda davanti al casello di Brebemi. È successo oggi nei pressi del casello autostradale della A35 a Treviglio (in territorio di Casirate). Il conducente del Tir, che proveniva da Cassano, non è riuscito a fermare il mezzo. Per fortuna nessun ferito e nessun altro mezzo è rimasto coinvolto. Ma non è la prima volta che qualche automobilista finisce sulla rotatoria realizzata proprio a servizio dell’accesso all’autostrada. Per consentire le operazioni di rimozione del camion la circolazione sulla strada è stata temporaneamente interrotta.

2 – Il concorso “Chef in aeroporto” premia ricetta di ispirazione bergamasca

Si è concluso con la preferenza a una ricetta ispirata ai prodotti del territorio e in uso nella cucina bergamasca il cooking show ospitato dal Vicook Bistrot all’Aeroporto di Milano Bergamo, che ha rappresentato l’evento finale del concorso “Chef in aeroporto”, indetto da Sacbo in collaborazione con il ristorante gourmet firmato Da Vittorio e aperto alla partecipazione dei passeggeri che hanno volato nel corso del 2019 dallo scalo. Tra coloro i quali hanno risposto all’invito a realizzare una ricetta di ispirazione territoriale sono stati selezionati i tre finalisti (la bergamasca Paola Cerimbelli, il piemontese Alberto Mattei e Maria Teresa Ruta, nota conduttrice televisiva), i quali si sono cimentati nella preparazione del proprio piatto selezionato, alla presenza dello chef tristellato Enrico Cerea, ottenendo consenso e apprezzamento per l’impegno e la qualità delle rispettive preparazioni, sottoposte al giudizio di una giuria di giornalisti enogastronomici, a quello degli chef e al voto espresso dai commensali, rivelatosi determinante per l’esito finale. La ricetta preferita è stata quella di Paola Cerimbelli, che ha proposto “Baccalà dell’Atlantico con finferli della Bergamasca”, seguita dal “Risotto Siciliano” di Maria Teresa Ruta e dai “Casoncelli con cuore morbido di Taragna e fichi su letto di funghi porcini”. La ricetta preferita sarà proposta per un anno intero nel menù di Vicook Bistrot, giudicato tra i migliori ristoranti aeroportuali a livello mondiale.

3 – Bergamo, già pronto a scattare il Piano Neve 2019/20

Sulle montagne della provincia di Bergamo la neve è già caduta da qualche settimana e, anzi, si preannuncia un inverno nevoso sulle prealpi e alpi orobiche. Il Comune di Bergamo si è già organizzato, come ogni anno, per far fronte a un’eventuale precipitazione nevosa ed è già attivo in città il Piano Neve, che garantisce una tempestiva ed efficiente gestione delle nevicate a Bergamo. «Siamo pronti a intervenire – afferma l’assessore all’Ambiente Stefano Zenoni – In caso di precipitazioni nevose, la città può contare su un Piano Neve oramai collaudato in grado di garantire tempestività ed efficacia nell’azione sul territorio cittadino. Siamo di fronte ad evidenti cambiamenti climatici che hanno ridotto negli ultimi anni il numero degli eventi nevosi divenuti quindi più rari ma improvvisi. Il nostro monitoraggio della situazione meteo, che fa riferimento ad ARPA – Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Lombardia, ci consente di controllare le condizioni meteorologiche e coordinare opportunamente i provvedimenti necessari».

4 – Manda dei sospetti  ‘ndranghetisti a riscuotere dei crediti a Bergamo

Sequestro di persona, lesione, minacce ed estorsione: sono le accuse che la Procura di Bergamo contesta a tre persone finite oggi in carcere e tra le quali figurano due fratelli di origine calabrese, residenti a Briatico, nel vibonese, e con diverse denunce anche per associazione mafiosa; e un imprenditore bergamasco, di Ponteranica, gravato a sua volta da precedenti per reati fiscali. La misura, rappresenta l’epilogo di un’indagine, denominata “Pay to live”, condotta dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria delle fiamme gialle e che avrebbe portato a galla dei presunti legami tra un 56enne bergamasco con interessi nella vendita e noleggio di autoveicoli, e le altre due persone, che sono ritenute vicine ad ambienti ‘ndranghetisti. L’ipotesi è che l’imprenditore si sia avvalso proprio di quest’ultime per recuperare dei crediti. I fatti risalgono alla mattina di domenica 6 ottobre scorso, quando nel pieno centro di Bergamo i due fratelli calabresi avrebbero aggredito, picchiato, rapinato di un telefonino, minacciato e poi rapito, un pregiudicato del posto in affari con un 63enne residente a Dalmine, anch’egli gravato da diversi reati tributari e per riciclaggio, che aveva un debito nei confronti dell’imprenditore, considerato il mandante degli aggressori.

5 – Città più vivibili d’Italia, Bergamo quarta

Era difficile fare meglio dello scorso anno, quando la nostra città chiuse quinta tra le migliori smart cities italiane. Ma l’Icity Rank 2019 vede la nostra città salire ancora, al quarto posto in Italia, prima città media della graduatoria, subito dietro Milano, Firenze e Bologna.

6 – Carabiniere travolto e ucciso: chiesto l’omicidio stradale aggravato per l’investitore

Carabiniere travolto e ucciso: chiesto l’omicidio stradale aggravato per l’investitore. La Procura della Repubblica di Bergamo infatti ha chiuso le indagini sulla morte  di Emanuele Anzini, 41 anni, il militare in forza alla Compagnia di Zogno investito e ucciso lo scorso giugno mentre stava effettuando un posto di blocco a Terno d’Isola. Alla guida dell’auto che ha falciato l’appuntato c’era Matteo Colombi Manzi, 34 anni, cuoco di professione residente a Sotto il Monte.

7 – Dhl nello scalo di orio, assemblea per chiedere quale futuro avranno i lavoratori

Un’assemblea molto partecipata, con circa 200 lavoratori, si è tenuta ieri pomeriggio nel sito Dhlall’interno dello scalo aeroportuale di Orio al Serio. È stata organizzata per «chiedere certezze sul futuro dei posti di lavoro dei 509 dipendenti diretti, dei 164 somministrati e dei 150 lavoratori in appalto»,” hanno spiegato Marco Sala di Filt-Cgil, Antonio Scaini di Fit-Cisl e Giacomo Ricciardi di Uil-Trasporti di Bergamo. Il prossimo 4 dicembre è già fissato un incontro con Dhl, dopo la serie di confronti fra le parti sull’accordo di programma in vista dell’apertura di un hub Dhl nello scalo di Malpensa. «DHL ha sempre detto che tutti i lavoratori del sito sarebbero restati a Bergamo anche se gran parte della lavorazione si sposterà nel nuovo hub – proseguono i tre sindacalisti -. Ma nell’ultimo incontro del 12 novembre l’azienda ha dichiarato che non sarebbe più interessata a entrare nel nuovo cargo center e che ha chiesto a Sacbo di prorogare l’affitto degli spazi che occupa attualmente. E tuttavia sugli spazi attuali grava già una destinazione diversa, secondo il piano di sviluppo dello scalo. Allora il punto è: dove andranno a lavorare queste persone? Chiediamo che nell’incontro del 4 dicembre ci vengano date risposte chiare e certe. Oltre ad essere allarmati per i lavoratori Dhl, siamo preoccupati per lo sviluppo del cargo center e del settore in generale nella provincia di Bergamo».

8 – Opportunità Giovani: al via anche a Bergamo il programma di formazione di McDonald’s

Al via anche a Bergamo Opportunità Giovani, il programma di formazione promosso da McDonald’s con l’obiettivo di aiutare i giovani ad entrare nel mondo del lavoro. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Cesvip Lombardia, ente accreditato per i servizi di formazione e lavoro di Regione Lombardia, e in collaborazione con PortaFuturo e Work Experience, centri per l’impiego operanti a Roma, e ha ricevuto il patrocinio dal Comune di Bergamo, dal Ministero del Lavoro e dalla Regione Lombardia. Bergamo, Milano, Brescia, Varese e Roma ospiteranno le prime tappe dell’iniziativa che, nel 2019, coinvolgerà circa 250 giovani. A partire dal 2020 il progetto sarà esteso ad altre regioni italiane con l’obiettivo in due anni di coinvolgere 1.000 giovani. L’iniziativa è rivolta ai giovani di età compresa tra 18 e 29 anni, i cosiddetti NEET (Neither in employment nor in education and training), che non hanno accesso a opportunità di studio o lavoro e prevede 28 ore di formazione in aula, ognuna composta da un massimo 20 persone. Attraverso il supporto di docenti specializzati di Cesvip Lombardia, ai ragazzi verranno forniti gli strumenti che possono determinare il successo di una candidatura: come ci si prepara ad un colloquio, come si scrive il curriculum, come gestire il proprio profilo sui social network, come utilizzare il web nella ricerca di lavoro. Inoltre, il corso fornirà loro alcuni strumenti utili per inserirsi in modo positivo all’interno di un’azienda, una volta trovata occupazione, trattando temi come la comunicazione efficace, l’ottimizzazione del tempo e i comportamenti etici e responsabili da tenere.

 

25 NOVEMBRE

 

1 – Muore folgorato su un traliccio. Giallo oggi pomeriggio a Colere

Muore folgorato su un traliccio elettrico. È successo oggi pomeriggio alle 14 a Colere, in via Torrente Rino, e non ci sono molti dettagli. A dare l’allarme pare sia stato un passante che camminando lungo un sentiero ha notato il corpo di uomo attaccato al traliccio. Chiamato immediatamente il 112, che ha inviato sul posto l’elisoccorso da Bergamo, ma il personale a bordo non ha potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo di cui, per il momento, non si sa nulla. Sul posto anche i carabinieri della Compagnia di Clusone insieme ai Vigili del fuoco. Resta da capire cosa sia accaduto e come la vittima sia entrata in contatto con il traliccio. Nella zona, infatti, non ci sarebbero mezzi da lavoro che possano far pensare a un intervento di manutenzione.

2 – Infortunio sul lavoro ad Agrate: gravissimo 49enne bergamasco

Infortunio sul lavoro ad Agrate: soccorso un 49enne residente nella Bergamasca. Automedica e volontari della Croce Rossa di Brugherio sul posto, in via Olivetti. L’uomo stava lavorando nel cantiere dove è in costruzione una nuova ala della sede produttiva della St Microelectronics. In base a quanto è stato possibile verificare fino a questo momento l’uomo, a seguito di una caduta, avrebbe sbattuto la testa contro un new jersey di cemento provocandosi una profonda ferita che ha causato una copiosa perdita di sangue.

3 – Auto in fiamme nel parcheggio ad Arcene, nessun ferito

Un’auto ha preso fuoco oggi pomeriggio, intorno alle 15, nel parcheggio che si trova lungo la Sp 42 ad Arcene. A originare l’incendio, che è divampato dal vano motore, è stato presumibilmente un corto circuito. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Treviglio. In quel momento nessuno si trovava all’interno dell’auto.

4 – Un furgone lo tampona in autostrada. Perde la vita 35enne di Monasterolo

Un ragazzo di 35 anni, Graziano Totis di Monasterolo è morto questa notte sull’autostrada A4. L’incidente è avvenuto attorno alle 4.20 tra Capriate e Dalmine e ha visto coinvolti due veicoli. Gli altri feriti, 3o e 39 anni, non sarebbero gravi. Totis era al volante della sua Dacia Duster quando è stato tamponato da un furgoncino.

5 – Salone del Mobile, edizione top: più 20 per cento di visitatori

Il Salone del Mobile di Bergamo si conferma l’appuntamento più significativo del Nord Italia per il consumatore finale. La 17esima mostra dedicata alla filiera del mobile e dell’arredamento organizzata da Promoberg ha richiamato durante i sei giorni d’apertura alla Fiera di Bergamo 39.600 visitatori, il 20% in più rispetto allo scorso anno, giunti in prevalenza dalla Bergamasca e dalla Lombardia, ma con un aumento delle provenienze dalle regioni limitrofe.

6 – Pagarono la piscina con un bonifico falso, truffatori condannati

Pagarono la piscina con un bonifico falso, truffatori condannati. La vicenda risale all’ottobre 2017. A denunciare la truffa era stato un artigiano di Ciserano raggirato da un coppia che se n’era andata portandosi via una piscina dal valore di oltre 7mila euro.

7 – Raccolti 70mila euro dalla vendita delle coperte in Piazza Vecchia

È stato un fine settimana di grande impegno e successo per le donne e le ragazze di Viva Vittoria Bergamo. Delle migliaia di coperte realizzate ed esposte in Piazza Vecchia ne sono rimaste solo 180 e sono stati raccolti 70.150 euro che andranno a favore di Aiuto Donna, l’associazione che a Bergamo aiuta le donne a uscire dalla violenza.

8 – Piazza Matteotti riapre al transito dei veicoli verso via XX Settembre

Da oggi è possibile di nuovo accedere a piazza Matteotti da viale Roma, a senso unico raggiungere l’area di Palazzo Frizzoni e di qui via Borfuro e via XX Settembre. Sono stati ripristinati i 10 posti per residenti e 3 di carico/scarico negli stalli blu sulla piazza, a pochi metri dalla ruota panoramica.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.