Curno, scontro sui passaggi a livello

Maggioranza e opposizione sono entrate in contrasto sul tema delle opere sovracomunali. In particolare sul raddoppio ferroviario. Questo, una volta terminato, dovrebbe imporre una chiusura di 7 minuti dei passaggi a livello a ogni transito dei treni; un’imposizione di Rfi che sarebbe micidiale per lo scorrimento del traffico. Inoltre, sarebbe prevista la creazione di una nuova bretella stradale che consenta a via Fermi di oltrepassare i binari: pare che l’attuale passaggio a livello sarà chiuso e al suo posto si creerà un sottopasso ciclopedonale. Se Rfi sarà d’accordo.

Giovanni Locatelli ha accusato di scarsa lungimiranza sull’argomento tutte le amministrazioni che ci sono state negli anni precedenti. Il sindaco, Luisa Gamba, ha replicato che, trattandosi di imposizioni di Rfi non si sarebbe potuto fare nulla. E ha anzi convocato la conferenza dei capigruppo per discutere insieme della situazione e per creare delle alternative urbanistiche da proporre a Rete ferroviaria italiana. Ma si è parlato anche di molto altro in Consiglio. Piste ciclabili, centro anziani e casa Santini: questi i tre obiettivi sui quali amministrazione ha puntato in questo 2019, illustrati mercoledì sera. E non solo: si è infatti approvato il Dup per il triennio corrente, che comprende diverse opere pubbliche.

Parlando di piste ciclabili, l’assessore ai lavori pubblici Vito Conti ha spiegato che sta per…

 

Articolo completo a pagina 30 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 8 agosto. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.