Addio cara pillola blu dell’amore
Ora le soluzioni sono… hi-tech

Le pillole dell’amore, quelle blu insomma, sono prossime alla pensione. Pronte a essere sostituite da soluzioni più “giovani”, high tech, come onde d’urto, gel e oral film. Consigliate dagli specialisti più innovativi ed esperti, approvate dalle Società Scientifiche di settore (tra queste la Società Italiana di Andrologia – SIA), apprezzate dalle popolazione maschile per la maggiore efficacia prestazionale, offrono gli stessi risultati delle pillole blu, oltre a garantire maggiore sicurezza riducendo il rischio di contraffazione.

 

 

La soluzione di oggi e di domani. Anzi, più di una, in grado di dare risposte efficaci, efficienti, migliorative della disfunzione erettile. Un problema che disturba l’intimità e la sessualità di circa il 13 per cento degli italiani. Il blu della classica pillola dell’amore, passato di moda, si arrende alle migliori “performance” offerte da soluzioni high tech, utili a soddisfare esigenze su misura per ogni uomo. Le più innovative sono almeno tre, in grado di assicurare maggiore sicurezza per merito dell’impiego di molecole o l’uso di macchinari che non consentono la “falsificazione” dei processi di produzione, migliore efficacia e alta tollerabilità.

  • Le onde d’urto. Ricorrono all’utilizzo di macchinari innovativi. A bassa intensità, indolori e prive di effetti collaterali, promettono con sei sedute da circa dieci minuti ciascuna di riuscire a ripristinare una buona sessualità in oltre il settanta per cento degli uomini alle prese con disfunzione erettile di grado lieve o medio su base organica, pari a circa un milione di casi, ovvero un terzo del totale. Una soluzione, quella delle onde d’uro, che riscuote molta efficacia, come dimostrato da uno studio multicentrico della SIA, l’unico italiano, condotto su oltre cento pazienti che non rispondevano alle pillole, ripristinando la normale funzionalità in circa il 28 per cento dei casi. Un dato riconfermato anche da una revisione degli studi condotti tra il 2010 e il 2018 in più di ottocento pazienti, attestante un soddisfacimento quattro volte superiore delle onde d’urto rispetto ad altri trattamenti. Gli esperti dunque dichiarano che queste, già note per la loro efficacia nel trattamento della calcolosi, potrebbero sostituire l’azione dei farmaci a favore di un risultato duraturo contro l’impotenza.
  • Oral film. Facili da usare, si sciolgono sotto la lingua con una rapidità di azione di pochi minuti: sono le garanzie di prestazione di queste formulazioni i cui principi attivi, trattati con tecnologie innovative, al contatto con la saliva si assorbono più velocemente nella bocca, evitando il passaggio nello stomaco e nel fegato, sedi in cui gran quantità del farmaco può distruggersi. Il biofilm, per queste sue caratteristiche, sembra rendere l’attività sessuale di coppia più soddisfacente e naturale, come dichiarato dallo studio Conser di SIA: in particolare, il sessanta per cento degli uomini apprezzerebbe maggiormente la rapidità d’azione superiore, più dell’otto per cento la possibilità di assunzione della formulazione con il cibo e quasi il sette per cento i ridotti effetti collaterali.
  • Il gel intrauretrale. Soluzione innovativa da applicare localmente poco prima del rapporto sessuale. Stimola la vasodilatazione grazie alla prostaglandina legata a una sostanza inerte che la trasporta dal canale uretrale dove serve. È indicata in pazienti che non sopportano gli effetti collaterali di farmaci sistemici e in coloro che preferiscono un’azione rapida e limitata all’organo.

 

 

Il rovescio della medaglia. Le soluzioni terapeutiche alla disfunzione erettile ci sono, vengono prescritte dagli esperti più innovativi, ma purtroppo, per questioni di tabù e imbarazzo, solo un paziente su quattro si rivolge allo specialista per affrontare il problema, a dispetto della maggioranza che si affida al fai da te e/o agli acquisti online. Con un duplice rischio: che, nella migliore delle ipotesi, il farmaco non abbia effetto perché privo del principio attivo necessario o che, peggio, possa causare danni, anche seri, alla salute. Eventualità queste che possono essere evitate con l’innovazione di cure ad alta tollerabilità e a prova di contraffazione.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.