Atletica Dalmine, il Comune replica:
«Abbiamo fatto tutto il possibile»

L’amministrazione comunale ha voluto replicare, rispetto alla questione sollevata settimana scorsa dall’Asd Atletica Educando in merito alla mancanza di spazi. «Dall’inizio della stagione sportiva 2017 – 2018 ci sono stati incontri con la signora Carnevali, presidente dell’Asd Atletica Educando, per trovare una soluzione al problema della pista di atletica. Durante gli incontri, valutate come non percorribili altre strade, la Carnevali comunica la disponibilità di Fidal (Federazione Italiana Atletica Leggera) a mettere a disposizione gratuitamente un manto di copertura della pista, riservato appositamente per la sua associazione, a condizione che l’impianto di atletica venga recintato e separato dal resto del parco (a uso scolastico fino alle 16.15 circa, aperto al pubblico dalle 17)».

«L’amministrazione, per andare incontro alle esigenze della società, realizza un progetto di separazione dell’impianto, lo sottopone alla signora Carnevali, che si dice d’accordo. In data 5 aprile comunica all’Istituto Carducci la decisione, pur consapevole della posizione critica dello stesso sulla questione. Asd Atletica Educando viene sollecitata a prendere accordi con l’Ufficio tecnico per definire le modalità di posizionamento del manto, quando in data 17 aprile la signora Carnevali comunica che “non avendo una data di inizio e di fine lavori, la Fidal Lombardia ha espresso disappunto in termine di tempi. Sottolineiamo che la pista è in giacenza da sette mesi per la…»

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 37 di Bergamopost cartaceo, in edicola fino a giovedì 17 maggio. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.