Care cimici, ci avete proprio rotto!
Ecco come provare a vincerle

Pensavate di esservene liberati? E invece no, in estate si prendono una pausa ma con l’arrivo della stagione autunnale tornano in massa. Stiamo parlando delle cimici, insetti fastidiosi che, in Lombardia, sono nuovamente tornati “a farci compagnia” nelle nostre case.

Come allontanarle da casa? Gli esperti consigliano rimedi naturali e semplici come il piretro, insetticida biologico adatto anche per i piccoli orti. Ma il rimedio più smart resta una miscela di acqua e sapone di Marsiglia da spruzzare nelle zone in cui solitamente passano le cimici, o direttamente sopra questi insetti. Il sapone distrugge, infatti, la loro protezione esterna e le disidrata, uccidendole, così come anche la farina fossile che si può spargere nelle zone di accesso. Altrimenti, ottimi repellenti naturali dovrebbero essere aglio, menta ed erba gatta… Che dire, non vi assicuriamo nulla, non resta che provare. Ma, per non saper né leggere né scrivere, meglio tenere le zanzariere chiuse ancora per un po’…

La cimice “classica”. Davvero difficile riconoscere le differenze tra le tante specie di cimici. Ad ogni modo, quella che va per la maggiore resta l’inflazionatissima cimice verde, o Palomena prasina. In Italia sono degli infestanti distruttivi soprattutto per le colture in campo aperto e sono ghiotte di frutta e verdura. La loro presenza in casa è fastidiosa a causa del loro forte odore sgradevole, che secernono per difesa in caso di pericolo. Se siete stati “attaccati” e volete provare a togliere l’odore da mani o altre parti del corpo, non vi resta che armarvi di santa pazienza e provare a detergere soprattutto con due “antidoti”: l’aceto e il limone.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.