Cinque notizie che non lo erano
come la tassa sui contanti

1. La bambina sul palco di Pontida non c’entra con il caso di Bibbiano

La conclusione dell’evento di Pontida è stata dedicata dal segretario Salvini al caso dei bambini di Bibbiano, di cui si è molto discusso durante l’estate. A testimonianza di quei terribili eventi, l’ex ministro ha portato sul palco Greta, identificata dalla stesso account social della Lega come “bimba di Bibbiano”, diffondendo una notizia falsa.
La bambina infatti non ha nulla a che fare con Bibbiano, secondo le ricostruzioni sembra invece che viva in Lombardia e sia stata affidata ad alcune famiglie tra la provincie di Varese e di Como. L’allontanamento dalla famiglia, come riportato da La Provincia di Como, è stato operato in un comune a guida leghista.

 

2.700 mila euro per ospitare Saviano a L’Aquila, il sindaco si oppone

Il sindaco di L’Aquila ha recentemente espresso la volontà di escludere da un festival, organizzato nel capoluogo, alcuni intellettuali di sinistra, come Saviano e Zerocalcare. La scelta è puramente ideologica, il sindaco infatti fa parte di Fratelli d’Italia e non ha voluto nascondere l’antipatia verso alcuni nomi noti dello spettacolo. Diversi siti hanno scritto però che questa posizione sia stata motivata soprattutto da valutazioni di tipo economico, lo scrittore avrebbe infatti chiesto un compenso di ben 700 mila euro per la sua partecipazione. La somma è in realtà il totale dei fondi stanziati dal Mibac per rilanciare la città dopo il terremoto di dieci anni fa e non ha nulla a che fare con un ipotetico cachet.
Zerocalcare, ad esempio, ha dichiarato che la sua partecipazione sarebbe stata gratuita.

 

3. Arriva la tassa sui prelievi in contanti

A poche ore dall’insediamento del nuovo governo Conte-bis, alcuni quotidiani e politici d’opposizione hanno lanciato l’allarme per una imminente nuova tassa sui prelievi in contante, voluta dalle forze della sinistra estrema. La proposta in realtà è stata fatta da Confindustria, ma non ha nulla a che fare con i prelievi quotidiani, bensì si riferirebbe importi superiori ai 1.500 euro mensili e prevede allo stesso tempo agevolazioni per i pagamenti elettronici. Lo scopo è di incentivare l’utilizzo di valuta elettronica, permettendo di combattere l’evasione fiscale.

 

4. La Regione Lazio introduce la «tassa sulla pipì»

In Lazio sarebbe invece entrata in vigore un’imposta ben più singolare, che andrebbe a colpire l’utilizzo delle toilette di ristoranti e bar. Secondo quanto scritto, sarebbe infatti stata approvata in una delibera assembleare una nuova legge che imporrebbe ai cittadini il pagamento di una tassa per l’utilizzo dei bagni all’interno degli esercizi pubblici. I tecnici della Regione Lazio hanno però chiarito ad AdnKronos che «la Regione non può imporre ai Comuni nessuna tassa» e che «la norma non impone un pagamento ai cittadini» bensì «impone a quegli esercizi che già chiedono un compenso per questo servizio di comunicarlo all’esterno» con un apposito cartello.

 

5. La nave Ong che traina un’imbarcazione vuota

Si è molto diffuso sui social un post che mostrerebbe, secondo quanto scritto, la nave di una Ong trascinare un’imbarcazione vuota. La tecnica sarebbe consolidata e prevedrebbe il carico a bordo dei migranti su una imbarcazione esterna, per fingere poi di averla trovata in avaria una volta trasportata all’interno delle acque territoriali italiane. La nave però non è di una Ong, ma un semplice peschereccio, come spiegato da David Puente su Open, intercettato dalla Guardia di Finanza e fatto sbarcare a Lampedusa.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.