Cinque notizie che non lo erano
Una riguarda il ponte di Genova

 

1) Arriva il ritiro della patente per chi usa il cellulare alla guida

Embed from Getty Images

L’uso degli smartphone alla guida è spesso causa di incidenti, come più volte riportato dalle forze dell’ordine, che recentemente hanno anche aumentato i controlli con pattuglie speciali in motocicletta. Secondo quanto scritto su alcuni blog e in un messaggio che circola su Whatsapp, da martedì arriverà un giro di vite anche nel codice della strada, con sanzioni ben più pesanti di quelle attuali. L’uso del cellulare alla guida potrebbe essere punito con il ritiro della patente e con sanzioni fino a quasi 700 euro. Al momento non è però stata approvata nessuna modifica di questo tipo, sebbene il ministro Toninelli abbia recentemente auspicato un inasprimento delle sanzioni, parlando anche del possibile ritiro della patente.

 

2) Le case costruite sotto il ponte Morandi a Genova

Il crollo del ponte Morandi a Genova è ancora una ferita aperta e le discussioni sulle responsabilità e sulle dinamiche dell’incidente sono all’ordine del giorno, sia tra i politici che tra i comuni cittadini. Le immagini del ponte, che poggia quasi sulle case sottostanti, ora evacuate, hanno anche sollevato diversi dubbi sull’esistenza o meno delle abitazioni al momento della progettazione dell’infrastruttura. Qualcuno ha infatti diffuso la notizia che le case fossero state costruite soltanto in seguito, accusando le amministrazioni di quegli anni di aver concesso la licenza edilizia in una zona tutt’altro che sicura. La fotografia mostrata però è un falso, le case infatti erano già esistenti al momento della costruzione del ponte.

 

3) Fatima Hemminger è la prima donna musulmana al comando dell’areonautica USA

La fotografia di una donna che si chiamerebbe Fatima Hemminger è stata condivisa sul web da centinaia di migliaia di persone, presentata come la prima Major General musulmana nell’aviazione degli Stati Uniti. La sua foto sarebbe finita anche sulla copertina della rivista Newsweek, ma si trattava soltanto di un’immagine manipolata che ha iniziato a circolare già dal mese di luglio. La donna mostrata però è davvero un membro dell’areonautica americana, si chiama Linda Hemminger ed è assistente di mobilitazione del Vice Chirurgo Generale, di istanza nella base di Bolling, a Washington.

 

4) Il falso tweet del deputato PD contro Di Maio e Salvini

Il crollo del ponte Morandi ha purtroppo attirato anche tanti creatori di bufale, che in alcuni casi hanno causato non pochi problemi. Qualcuno ha diffuso sui social un tweet da un profilo falso, in cui un presunto deputato del Partito Democratico dichiarava: «Peccato che sotto al ponte non ci fossero Salvini e Di Maio». Molte persone hanno creduto fosse vero e si sono scagliate contro una vera deputata del Pd, Anna Ascani, colpevole soltanto di aver smascherato, insieme al blogger David Puente, il falso tweet.

 

5) I richiedenti asilo che chiedono Sky

Un gruppo di richiedenti asilo, ospitati in un centro a Vicenza, avrebbero in questi giorni protestato in maniera accesa per ottenere migliori condizioni all’interno della struttura. Il motivo del contendere, secondo quanto scritto su alcuni giornali, sarebbe la mancanza dell’abbonamento alla tv satellitare di Sky. La storia sembra simile a molte altre, già smentite in passato, ed anche in questo caso un giornalista, Fabio Butera, ha deciso di compiere una semplice verifica. Il Questore, contattato dal giornalista, ha dichiarato di non essere a conoscenza delle istanze dei migranti, mentre la Prefettura di Vicenza ha dichiarato di aver letto sul giornale di queste notizie, ma di non avere alcun riscontro. Le uniche richieste fatte dai richiedenti asilo sarebbero infatti di natura burocratica e riguarderebbero le iscrizioni anagrafiche.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.