Occhio, nel cielo sopra Treviolo
volano i droni dei vigili urbani

Uno sguardo rivolto alla sicurezza due punto zero. Sono arrivati a Treviolo due droni di alta tecnologia, di cui potrà disporre la polizia locale, ottenuti con un finanziamento a fondo perduto della Regione Lombardia pari a 20 mila euro su un progetto del valore di quasi 29 mila. «Verranno pilotati a vista e, per le specificità dell’apparecchio, il loro utilizzo sarà veramente vasto» spiega il comandante Matteo Copia. Accertamento di illeciti in materia edilizia, urbanistica e ambiente sono solo alcuni dei loro potenziali impieghi.

E grazie alla termocamera di cui sono dotati, potranno essere utilizzati dalla Protezione Civile nella ricerca di persone scomparse. «Impostando le temperature di ciò che si sta ricercando, per esempio dai 35 ai 38 gradi, sarà possibile rilevare sagome e comprendere se sono di uomini o di animali. Questo potrà essere utile anche per il monitoraggio dei cinghiali». I droni serviranno anche per completare la cartografia dei comuni e degli enti, grazie alla possibilità di riprendere in rilievo aerofotogrammetrico. «Il drone, dall’alto, fa foto e video e va a completare quelle parti di nuova edificazione dei territori, senza particolari spese».

 

 

Per quanto riguarda gli illeciti ambientali, il comandante Copia spiega che il Comune di Treviolo ha aperto una dura lotta nei loro confronti: «Dall’alto si potrà vedere tutto ciò che c’è all’interno dei perimetri, laddove non si ha la possibilità di accedere. Con la termocamera si possono fare ricerche per vizi urbanistici. Per esempio si possono individuare a tempo zero le piscine delle abitazioni o l’amianto eternit. Tutto ciò che riguarda la tutela dell’ambiente oggi è fattibile grazie all’occhio dall’alto».

Ma le riprese effettuate con un drone, che validità possono avere? «Noi ci muoviamo in un terreno impervio di normative. Dove c’è un’indagine amministrativa, c’è tutto un obbligo di comunicazione preventiva. Ma dove c’è un’indagine penale, ovviamente interessando la Procura della Repubblica, nell’intento di perseguire il…

 

Articolo completo a pagina 33 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 5 dicembre. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.