Sette colori per la vostra colazione

Sette, uno per ogni giorno della settimana o per ogni colore o per ogni stato d’animo. Sono i “menù cromatici” ed emozionali della colazione mattutina ideati da Gaia Vicenzi, psicologa e psicoterapeuta, e da Valeria del Balzo, biologa nutrizionista dell’Università La Sapienza di Roma. Insomma, come ogni mattina scegliete un abito spesso corrispondente all’umore, così dovreste fare anche per la colazione, il più importante pasto quotidiano. La quale, ricordano le esperte, non deve mai essere saltata e deve soddisfare all’incirca il 15-20 per cento del fabbisogno calorico quotidiano.

I 7 look della colazione. Non è solo nutriente: con la sua varietà e i suoi differenti toni cromatici, la colazione “si fa in sette” per poter favorire anche il nostro benessere psico-emotivo. Dandoci così una mano ad affrontare con più energia le incombenze quotidiane, sostenendoci con grinta se siamo giù di tono o placando la tensione se lo stress ci tiene sotto scacco. Il segreto? Scegliere il colore ad hoc per ogni contesto nutri-emozionale, come si farebbe con un abito, e nutrire al meglio la nostra giornata cominciando dal mattino. Il tutto all’insegna della bontà e del colore, con sette possibili gustose varianti come promuove la campagna Aidepi, Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane, a favore del valore della colazione.

 

 

Arancione. Vi sentite un po’ giù e avete bisogno di ritrovare un’allegra energia? Questo è il colore che fa per voi. Perché l’arancione, dicono gli esperti, è espressione di divertimento, socializzazione, apertura agli altri. In poche parole, è energia positiva allo stato puro: quella che aiuta a partire con il piede giusto. Cosa prevede il menù arancione? Un bicchiere di latte da 200 ml con o senza caffè; una spremuta d’arancia o un’arancia; una porzione di crostata di circa 50 g rigorosamente farcita con colore arancio, tipo confettura di albicocca o di pesca. In alternativa, un cornetto o tre biscotti alla frutta della stessa tonalità.

Rosso. È il colore della prima volta: adatto se in giornata dovete affrontare il primo colloquio per un nuovo lavoro o anche per battezzare qualunque nuova esperienza, perché dà più sicurezza. Aiuta, infatti, a esprimersi meglio, a puntare su se stessi, a valorizzare qualcosa che vi sta a cuore, anche conquistare la persona amata o corteggiata. Il rosso è un colore caldo, dicono gli psicologi, che si lega molto bene al desiderio di potere e di autorità, ma anche alla seduzione e alla passione. Se è il vostro caso, allora è bene comporre la colazione con un bicchiere di latte con o senza caffè nelle quantità dette in precedenza, o se preferite è ok anche lo yogurt bianco intero “alimentato” con 40 grammi di pane insaporito da 20 grammi di marmellata di fragole o da 10 grammi di crema spalmabile alla nocciola. Non è proprio di vostro gradimento? Optate per una merendina ai frutti rossi o tre biscotti al cacao; una porzione di more o lamponi pari a circa 100 grammi oppure una spremuta di arancia rigorosamente rossa, siciliana.

 

 

Blu. Assaporatelo quando dovete placare il ritmo. Perché il blu è un colore freddo che favorisce distensione, tranquillità e fiducia: è l’ideale per non farvi travolgere dagli eventi che vi aspettano nella giornata. Anche quando dovete essere più lungimiranti e obiettivi, offritevi tre fette biscottate spalmate con 20 grammi di marmellata di mirtilli oppure una porzione di 45 grammi di muesli o una fettina di pane, sempre di 40 grammi, con 10 grammi di crema spalmabile alla nocciola. Da bere? Accompagnate le cibarie con un bicchiere di latte da 200 ml con o senza caffè o se preferite con un vasetto di yogurt bianco intero e una porzione di frutta scelta fra 100 grammi di mirtilli o 50 grammi di uva fragola.

Nero e marrone. Vi siete persi tra i meandri della vita e non sapete più ritrovare la via? Provate con delle tonalità scure: queste, infatti, richiamano la naturalezza e la normalità, allontanando tutto ciò che sa di sofisticato o artefatto. È il “colore non colore”, dicono gli esperti, che fa pensare all’essenza delle cose e non all’apparenza. Favorisce l’introspezione e l’interiorità. Se avete necessità di ritagliarvi un po’ di tempo per voi stessi, sì a una colazione a base di cacao, caffè, frutta secca e prodotti integrali, tipo uno snack dolce con farina integrale o 40 grammi di pane spalmato con crema alla nocciola oppure tre biscotti integrali e 20 grammi di noci o nocciole. Il tutto accompagnato da una tazza di caffè con un cucchiaino di zucchero, un vasetto di yogurt bianco o una tazza di latte.

 

 

Verde. È un ottimo anti-stress; induce tranquillità, offre armonia e calma, stimola un senso di autonomia e tenacia. È la colazione consigliata se vi sentite stanchi, stressati e se dovete mettere un punto fermo. Prima raccomandazione: non buttarsi nella mischia della giornata, ma andare con cautela dopo avere fatto una colazione con frutti e confetture di kiwi, mela o fichi. Ci può stare anche una merendina o tre/quattro fette biscottate integrali insaporite da 20 grammi di marmellata di fichi o di kiwi, in alternativa 45 grammi di muesli o 100 grammi di kiwi o una mela verde. Per restare tono su tono, da bere scegliete una tazza di tè verde e un vasetto di yogurt bianco intero oppure un bicchiere di latte da 200 ml.

Giallo. Favorisce il buon umore, niente di meglio per incominciare la giornata. E non è difficile da immaginare, infatti il giallo è il colore del sole simbolo di ottimismo, benessere e speranza. Aumenta, dice chi ne sa, anche la concentrazione e la voglia di stare in squadra. Se dovete lavorare in team, il giallo potrebbe fare al caso vostro. Dunque, preparatevi a gustare una fettina di pane, sempre da 40 grammi circa, ma con 15 grammi di miele o 20 grammi di marmellata di arance. Oppure possono essere ad hoc anche tre biscotti; 100 grammi di ananas pari a una porzione o un pompelmo o un bicchiere di spremuta di arancia bionda o di pompelmo. Come bevanda calda, sì a un bicchiere di latte da 200 ml oppure a un vasetto di yogurt al naturale.

 

 

Bianco. È questo il colore cui pensare se dovete fare buoni propositi, perché è simbolo di purezza, freschezza e rinascita. Dà dunque l’energia giusta per metterli in pratica, o per dare inizio a qualcosa di nuovo. Il menù “total white” predilige una merendina o un croissant o due/tre biscotti semplici; una tazza di latte o un vasetto di yogurt bianco. Frutta rigorosamente bianca: una mela o una pera.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.