Cala la sicurezza? Fidelitas assume
Un’occasione per chi cerca lavoro

Il problema della sicurezza è molto sentito, in tutta Italia così come a Bergamo. Anche nella nostra città, infatti, non passa settimana senza che qualche cittadino non richieda a istituzioni e Amministrazione maggior attenzione sul territorio. Purtroppo, però, le energie delle forze armate sono limitate, soprattutto dal punto di vista economico: con i rubinetti bloccati da Roma, nuove assunzioni o aumenti di stipendio per turni più lunghi sono spesso promesse irrealizzabili. È in questo quadro che entrano in gioco i servizi di vigilanza privata.

 

centrale-operativa

 

La Fidelitas è una delle maggiori aziende italiane di servizi di sicurezza. Il Gruppo, di cui fanno parte, oltre alla Fidelitas Spa, anche La Ronda Servizi di Vigilanza Srl e Rondaservice Srl, da qualche anno sta continuando a crescere, tanto da aver assunto nel solo 2015 ben 200 nuovi dipendenti. Proprio nei giorni scorsi, l’azienda ha annunciato che nei prossimi mesi ha intenzione di dare lavoro ad altre 130 persone in tutta Italia, Bergamo compresa come ha spiegato a Bergamonews il direttore delle risorse umane del Gruppo, Omar Tettamanzi (QUI è possibile inviare la propria candidatura). Un’occasione ghiottissima per tanti giovani visti i tempi che corrono. Non per tutti però. I posti offerti, infatti, sono disponibili a soggetti che abbiano già maturato un minimo di esperienza nel mondo del lavoro, «perché abbiamo bisogno di ragazzi che abbiano qualche anno in più dell’età del diploma», spiega Tettamanzi.

Resta comunque una bella occasione per giovani alla ricerca della propria strada lavorativa. Fidelitas, infatti, offrirà a tutti i nuovi assunti un corso base di preparazione, oltre ad un periodo di affiancamento per una completa formazione interna. La preferenza ricadrà soprattutto su persone senza esperienza nel campo della sicurezza, perché, spiega ancora Tettamanzi, «preferiamo formare noi, completamente, il nostro personale. Fare la guardia giurata è una gran bella responsabilità». I nuovi assunti (la maggior parte sarà destinata al comparto armato e soltanto i restanti ai servizi fiduciari) dovranno presentare tre requisiti fondamentali: carattere, serietà e disciplina. Il minimo se si considera che gli uomini Fidelitas girano armati e in divisa. Il direttore delle risorse umane del Gruppo, però, aggiunge a Bergamonews: «Cerchiamo anche motivazione: il nostro è un lavoro che dura 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno. Il mestiere della vigilanza è cambiato, la guardia giurata oggi ha a che fare con strumento tecnologici e all’avanguardia. Sono passati i tempi del sorvegliante che gira in bicicletta, con la torcia».

 

caveau-bg-740x486

 

Non a tutti verrà offerto lo stesso contratto, molto dipenderà dall’esito dei colloqui. La maggior parte dei nuovi assunti, però, otterrà un indeterminato confermano dall’azienda. Del resto la richiesta di sicurezza è aumentata moltissimo e i servizi di aziende come Fidelitas sono diventati molto ricercati: «Il mercato ci sta chiamando con insistenza – sottolinea Tettamanzi -. I nostri studi ci dicono che la necessità di tutela si è alzata molto in tutto il Paese e sempre più gente si difende dalla microcriminalità scegliendo dei privati come Fidelitas». A ciò si aggiunge anche il naturale ricambio di personale interno all’azienda. Una crescita così rapida e importante, ha “costretto” il Gruppo anche a ripensare la propria organizzazione interna, tanto che, nel 2017, è probabile che Fidelitas apra le selezioni per l’inserimento di laureati con incarichi intermedi in varie aree dell’azienda.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.