Donizetti è tornato in Città Alta
Nelle vie risuonano le sue opere

Gaetano Donizetti è tornato in Città Alta. Da oggi, sabato 15 ottobre, residenti e visitatori lo potranno ascoltare tutti i giorni mentre passeggiano lungo la Corsarola. È l’ultima felice iniziativa promossa dal Comune attraverso la squadra di Visit Bergamo guidata da Christophe Sanchez. Dalle 12 alle 13 e dalle 19 alle 20, da Cittadella a Piazza Vecchia si camminerà accompagnati dai passi più celebri e festosi del musicista nato e cresciuto proprio nelle strette vie lastricate del borgo medievale a cavallo tra Settecento e Ottocento. Grazie a un impianto di filodiffusione, tra gli antichi palazzi risuoneranno brani delle opere più famose, come Don Pasquale, La fille du régiment, La Favorita e l’Elisir d’Amore. A bellezza si aggiunge bellezza.

«Credo sia molto significativo che il cuore di Città Alta risuoni delle melodie del nostro illustre concittadino, uno del compositori che ha contribuito a rendere la cultura italiana grande e immortale», ha spiegato Simone Micheli, direttore artistico della Fondazione Donizetti, al quale si deve la play list delle opere. L’iniziativa precede l’avvio del festival Donizetti Opera, in calendario in città dal 23 novembre al 4 dicembre e che porterà in scena il famosissimo Don Pasquale e un’opera da scoprire come Rosmonda d’Inghilterra. Passeggiando per Città Alta, se ne potranno già ascoltare alcuni accenni.

Superato il test di gradimento di cittadini, commercianti e visitatori, test che sta già dando buoni riscontri, la musica di Donizetti dopo un mese e mezzo di “prove generali” potrebbe arrivare anche in Città Bassa per le vie del centro, nei borghi e perfino nelle periferie. Abbassate la voce e ascoltate, Bergamo ha ripreso a cantare.

 

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.