Malpensata, un terzo di parco in più
Al centro avrà un grande skate park

La Malpensata continua a cambiare volto: dopo la rotatoria, i lavori all’ex gasometro e il cantiere nell’area verde di via Mozart, la Giunta del Comune di Bergamo approva diverse altre novità. Parcheggi per residenti, l’ampliamento del parco, lo spostamento del mercato: tutti provvedimenti che sono stati decisi giovedì dall’Amministrazione con l’obiettivo di migliorare la vivibilità del quartiere.

Linee gialle. In primo luogo, sono in arrivo nuovi stalli di sosta gialli: i residenti della Malpensata avranno presto a disposizione posti riservati, come annunciato dall’assessore Stefano Zenoni. Nelle prossime settimane un’apposita ordinanza stabilirà le vie in cui saranno istituiti gli stalli per residenti, con particolare attenzione a quelle strade limitrofe al parco della Malpensata e al piazzale, vero centro del quartiere. «L’obiettivo – spiega Zenoni – è quello di ridurre il traffico che da anni interessa la mobilità del quartiere. Abbiamo lavorato molto negli ultimi mesi per ottenere risultati importanti: la nuova rotatoria è stata pensata per attenuare l’impatto del traffico in uno degli incroci più attraversati della città, mentre il nuovo parcheggio all’ex gasometro (che sarà completato entro il mese di aprile) consentirà di liberare il piazzale dalle auto dei pendolari a beneficio degli abitanti e della vivibilità dell’area. Abbiamo già previsto tariffe agevolate all’interno del nuovo parcheggio, con abbonamenti mensili e sconti per coloro che lasciano i propri mezzi alla Malpensata per raggiungere il polo di interscambio di piazzale Marconi o la città tutti i giorni».

 

 

Parco più grande. Proprio l’ampliamento del parco rappresenta una delle novità più importanti di questi giorni: la Giunta sta deliberando il progetto esecutivo per l’allargamento dell’area verde inaugurata dall’attuale Amministrazione nella primavera del 2017. 5200 mq: a tanto ammonta l’ampliamento del parco, oltre il 30% in più (un terzo) dell’attuale superficie. Il costo dell’intervento è di mezzo milione di euro. «Vogliamo realizzare un grande parco urbano – sottolinea l’assessore all’ambiente Leyla Ciagà – che possa essere il vero centro di questo quartiere. La proposta di ampliamento dell’architetto Longhi è fortemente caratterizzata dalla presenza dello skate park, in armonia con la struttura polifunzionale e per il pattinaggio a rotelle prevista in sostituzione del vecchio palaghiaccio demolito a dicembre. Per il quartiere questi anni rappresentano una vera svolta: non avremo più un parcheggio intorno al quale si sviluppa una modesta area verde (com’è stato fino al 2015), ma un grande cuore verde con strutture fruibili e di scala cittadina intorno al quale si sviluppa la vita quotidiana».

Via il mercato. Con lo stesso obiettivo si conferma lo spostamento del mercato del lunedì: il Comune inizierà nelle prossime settimane i lavori per la nuova area mercatale in via Spino, liberando il quartiere della ingombrante presenza del mercato del lunedì, che finora ha impedito la riqualificazione del piazzale. La delibera che istituisce il mercato nella nuova sede (e che ne prevede uno rionale per il centro in piazzale Alpini) è stata approvata nella Giunta di ieri mattina. La nuova area mercatale sarà servita da corse speciali della linea 6. «Stiamo lavorando – commenta il sindaco Giorgio Gori – per migliorare radicalmente un quartiere che per molti anni è stato interessato dal parcheggio dei pendolari, schiacciato tra la circonvallazione e la ferrovia e senza un vero centro né una piazza. Il lavoro di questi anni trova concretezza nella riqualificazione di un’area troppo a lungo dismessa, quella del gasometro, che ha innescato questo domino di interventi. Nell’arco di un anno Malpensata avrà un grande parco con skate park, una rotatoria che snellisce il traffico, un parcheggio per pendolari, un parco avventura in via Mozart, una nuova area cani, un centro giovanile e una nuova struttura polifunzionale al posto del vecchio palaghiaccio. È un grande cambio di prospettiva che riqualifica uno dei quartieri storici della città e lo avvicina al centro».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.