Murales d’artista per via Codussi
Di Geometric Bang (e dei rifugiati)

L’artista Geometric Bang dipingerà l’ingresso del parco Via Codussi di via Giovanni da Campione con un gruppo di ragazzi rifugiati e richiedenti asilo dal 5 al 10 giugno. L’opera verrà realizzata da Pigmenti nell’ambito del bando Street Art a Bergamo del Comune, e il lavoro realizzato si ispira al progetto Innumerevoli di Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo, Cooperativa Ruah, Caritas. Ma andiamo per ordine e spieghiamo tutto.

Un laboratorio narrativo. Innumerevoli è un laboratorio narrativo e serigrafico per richiedenti asilo ospitati a Bergamo e provincia. L’esperienza, ideata e realizzata da Serigrafia Tantemani, progetto di Cooperativa Sociale Patronato San Vincenzo, è stata avviata nella primavera 2016 in collaborazione con Cooperativa Ruah e Caritas Diocesana di Bergamo. A piccoli gruppi di cinque, le persone richiedenti asilo sono accompagnate nella realizzazione di un proprio autoritratto contenente elementi narrativi frutto delle molteplici esperienze di vita che ognuno si sente di raccontare. Innumerevoli, come le esperienze che ci caratterizzano, come le identità che ci rappresentano. Ogni autoritratto viene stampato in serigrafia su maglietta e poster che l’autore porta a casa con sé. Questo permette di seguire e realizzare in prima persona l’intero processo di stampa serigrafica. Infine vengono creati dei momenti ad hoc per la raccolta di piccoli frammenti di storie autobiografiche. Ad ottobre Serigrafia Tantemani ha realizzato una campagna di crowdfunding sul sito Produzioni dal basso per sostenere l‘edizione 2016/2017 di Laboratorio Innumerevoli e realizzare un’opera su muro con l’artista Geometric Bang. La campagna, andata a buon fine ha coinvolto più di 100 donatori. A novembre Serigrafia Tantemani e Pigmenti hanno partecipato al bando indetto dal Comune di Bergamo Street art a Bergamo e il progetto presentato è stato selezionato. Il muro individuato come ottimale è quello di via Giovanni da Campione, presso l’ingresso del parco Via Codussi.

 

 

L’artista e i suoi ragazzi. L’artista Geometric Bang lavorerà con un gruppo di 10 ragazzi richiedenti asilo ospiti sul territorio bergamasco i quali realizzeranno su muro 10 autoritratti contenenti simboli, oggetti, parole che in qualche modo raccontano la loro vita fin qui. Una forma espressiva della propria identità, una ricerca al di là del trauma, un gesto grafico che diventa racconto e confronto.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.