I negozi di paese son morti? Ma va!
Francesca ci prova nella sua Curno

Chi l’ha detto che i piccoli negozietti di paese sono destinati a scomparire, inghiottiti dalla grande distribuzione? Proprio nel cuore di Curno, nella centralissima Largo Vittoria, sabato 2 marzo alle 15 c’è stata l’inaugurazione di una nuova attività, L’Estetica di Francesca. «Ho scelto di aprire il mio negozio qui, nel posto in cui sono nata e cresciuta – racconta la diretta interessata -. Sono proprio di Curno al cento per cento, qui conosco un sacco di gente, i miei genitori sono nativi del paese, così come tutto il resto della mia grande famiglia. Soprattutto mio papà Attilio è molto conosciuto e già questo per me è un bel vantaggio, che mi sarà sicuramente d’aiuto». Francesca Salvi, 22 anni, è figlia d’arte, in quanto la mamma Mariarosa ha un negozio di parrucchiera, anche lei a Curno, da più di quarant’anni. «Alla fine di quest’anno, a dicembre, passerà il testimone e andrà in pensione». Testimone che però non è stato racconto dalla figlia dato che, anche se il fatto di rendere più belle le persone è, per così dire, un affare di famiglia, Francesca ha scelto un’altra strada.

 

 

«Fin da piccola mi è sempre piaciuto prendermi cura dei miei cari e coccolare le persone, ma i capelli non rientravano nei miei interessi. Ero ancora una bambina che frequentava le elementari quando già mi davo da fare con le mie nonne, mettendo loro la crema e lo smalto». Per assecondare questa sua passione Francesca, dopo le medie, ha scelto di continuare gli studi nel ramo dell’estetica. «Al terzo anno delle superiori ho preso il diploma e ho cominciato a fare degli stage con la scuola, proprio in un negozio qui a Curno. Ma non volevo fermarmi lì, e per questo ho deciso di frequentare anche il quarto anno, necessario per avere l’attestato che consente di aprire un negozio. Dopo di che ho fatto altri stage, lavoricchiando sempre qua e là, e alla fine sono stata assunta in un negozio in centro a Bergamo». Dopo il primo anno da dipendente, è diventata responsabile del centro estetico, dove ha lavorato per cinque anni. Poi, quando questo lavoro ha cominciato ad andarle stretto, ha pensato di fare un ulteriore passo in avanti: «Il mio compagno Christian mi ha aiutato molto a prendere questa decisione. Complice anche il fatto che, nel frattempo, l’estetista che occupava prima quel locale aveva chiuso. Mi sono informata e ho deciso di buttarmi in questa avventura».

 

 

Francesca subentra quindi a un centro estetico già esistente. «Ho cercato di dare alla mia attività tutto un altro volto. Partendo proprio da una grossa ristrutturazione del locale, che è stato messo sotto sopra per arrivare a una trasformazione radicale. Ora è davvero irriconoscibile. Ho rifatto tutto, dal pavimento al…

 

Per leggere l’articolo completo rimandiamo a pagina 33 del BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 7 marzo. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.