A Nembro torna Cibovicino, la fiera
che ci insegna a mangiare bene

La promozione di un consumo consapevole, etico e sempre più partecipato. La sensibilizzazione dei cittadini sui concetti della sostenibilità e della tutela del patrimonio ambientale. Tutto questo si fonda anche e soprattutto sui gesti quotidiani che, seppure piccoli all’apparenza, sono fondamentali e sempre più radicati sul territorio. Sono questi i fondamentali portati avanti, dal 2010, da “Cibovicino”, la fiera del consumo consapevole organizzata dalla Cooperativa sociale Gherim in collaborazione con il Gruppo di acquisto solidale di Nembro e il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

 

 

«Nello specifico, il tema su cui ci concentreremo quest’anno è quello della progressiva riduzione della produzione di plastica e degli altri materiali da essa derivati, soprattutto per quanto riguarda gli imballaggi utilizzati nel confezionamento e nel trasporto dei generi alimentari, sia nella piccola che nella grande distribuzione, incentivando invece il riciclo – sottolinea Antonio Noris, presidente della Cooperativa sociale Gherim -. “Cibovicino” nasce nove anni fa all’interno dei Gas, gruppi di cui facciamo parte svolgendo la funzione di base d’appoggio per chi acquista settimanalmente frutta e verdura, proprio per diffondere la cultura del riuso, del riciclo e del sostegno dei produttori a chilometro zero; tematiche che fanno parte del nostro corredo ideologico e che, fortunatamente, stanno facendo breccia nelle abitudini e nei comportamenti delle persone. Per queste ragioni ogni anno individuiamo tematiche diverse e organizziamo queste occasioni di incontro coinvolgendo varie istituzioni come Provincia, Greenpeace, Coldiretti, Confagricoltura Bergamo, Slow Food, Bio-Distretto dell’agricoltura sociale di Bergamo e Cia – Confederazione Italiana degli Agricoltori. In passato sono intervenuti anche i ragazzi dell’associazione Libera per condividere i temi della lotta alle mafie e al caporalato».

 

 

Quest’anno la manifestazione prenderà il via giovedì 12 settembre alle 21 con la presentazione del programma della fiera e la proiezione del film documentario Domani. Inghilterra/Francia 2015 (regia di Cyril Dion e Mélanie Laurent) nel cineteatro dell’oratorio S. Filippo Neri, e proseguirà nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 settembre in piazza della Libertà, di fronte al Municipio. «Proprio allo scopo di mandare un segnale e poter essere d’esempio nell’impegno per…

 

Articolo completo a pagina 54 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 12 settembre. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.