Peluche di Natale rubato in centro
All’appello risponde Madama

Si dice che il Natale rende tutti più buoni. Purtroppo, però, non è proprio così. Lo dimostra il furto, avvenuto nei giorni scorsi, di uno dei bellissimo orsetti di peluche che, dentro a delle sfere di vetro, adornano in queste settimane di avvicinamento alle festività il centro di Bergamo, nello specifico Piazza Pontida. Addobbi che, inoltre, hanno un fine nobile, visto che sono parte integrante di un’iniziativa benefica ideata dall’associazione di commercianti Bergamo InCentro. I quali, infatti, hanno lanciato un appello per ritrovare l’orso.

 

 

E Antonio Madama, titolare di Madama Fiori, nota attività sita in via Tasso 57, ha subito raccolto l’appello ed espresso il suo desiderio donare un nuovo “papà orso”. La “casa degli orsi” è infatti nata per poter donare un sorriso a bambini meno fortunati e tutti gli orsi di peluche presenti nelle sfere di vetro a fine iniziativa verranno donati ai bambini della Pediatria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Grazie al gesto di Madama, il fine benefico potrà essere comunque raggiunto e sarebbe un grande esempio di collaborazione fattiva alle iniziative della città.

 

[Antonio Madama nel suo negozio con i suoi due cani]

 

Del resto, Madama Fiori, con le sue vetrine di Natale, è ormai diventato un punto di riferimento per grandi e bambini, con quest’ultimi che, spesso, vengono “rapiti” dalla bellezza da fiaba delle esposizioni realizzate da Antonio nel suo locale, che è sì un mondo di fiori e di natura, ma sotto Natale si riempie anche di boule de neige, carillon, schiaccianoci, trenini in ferro, orsetti, cavalli a dondolo in legno intagliato e tanto altro. L’idea, dunque, di rimediare a una bravata tanto sciocca come il furto dell’orso di peluche regalandone uno identico all’associazione (e alla città), rappresenta un po’ una normale conseguenza della passione del titolare del negozio per il Natale.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.