San Valentino romantico in MoBike
con baci tra i capolavori di Raffaello

Ci sarebbe la solita cena, certo. Oppure, come tante coppie, la carta dell’indifferenza a una tradizione più commerciale che altro. Poi ci sono le iniziative originali, che danno un po’ di contenuto ulteriore al San Valentino. O almeno il motivo per parlarne.

 

 

Amore ad arte. È il 14 febbraio 1518. Raffaello invita la Fornarina a passeggiare per Roma: le narra le bellezze storico-artistiche della città, le offre dei fiori e la cena; poi le regala un bracciale con inciso il suo nome – che lei indossa – per alludere alla loro intesa romantica e passionale. Entrambi desiderano concludere la serata in modo originale: lui la ospita nel suo atelier, lei si svela con fiducia e naturalezza per essere ritratta dall’artista sedotto. Una fantasiosa interpretazione contemporanea, a cinque secoli di distanza, del romanzato e leggendario amore tra il celebre e affascinante artista rinascimentale e la bella, giovane figlia di un fornaio senese, Margherita Luti, residente in Trastevere. Un’interpretazione, soprattutto, perfetta per presentare la tradizionale iniziativa di Accademia Carrara e Gamec del 14 febbraio, San Valentino. Quest’anno si chiama Raffaellove e ruota attorno, ovviamente, al celebre quadro inserito nel percorso della mostra Raffaello e l’eco del mito. Per tutte le coppie che si presenteranno  dalle 9.30 fino alle 21 l’ingresso sarà ridotto. Alle 17.30 e alle 19 le attività proposte  faranno vivere agli innamorati un percorso di mostra inedito (prenotazioni via mail a biglietteria.raffaello@gmail.com). C’è anche un aperitivo dedicato, dalle 19 al Gamec Cafè. Ci si può possono scattare foto sulla suggestione delle opere degli artisti presenti in mostra che su quella storia ci hanno ricamato con la sapienza dei pennelli, come Francesco Gandolfi, Felice Schiavoni, Giuseppe Sogni, Dionigi Faconti; immedesimarsi e indossare il bracciale nominale, dedicarsi sguardi e condividerli sui social.

 

 

Amore in sella. L’Aribi (Associazione per il rilancio della bicicletta) l’ha pensata bella: una pedalata con MoBike nei luoghi più romantici di Città Bassa. Programma: ore 14.45 ritrovo davanti Palazzo Frizzoni; ore 15.00 partenza con scorta di vigili in motocicletta, direzione Parco Marenzi, seguendo via Tasso, via Pignolo e via Frizzoni su ciclabile. Accesso al parco con bici a mano, per scattare qualche romantica fotografia, ripartenza alla volta del Parco Caprotti percorrendo a ritroso via Frizzoni, via Tasso. Accesso al parco con bici a mano per le fotografie e ripartenza per palazzo Frizzoni. Conclusione dell’evento per le ore 16.15/30. I partecipanti potranno condividere sui social le foto con l’ hashtag #ShareTheLove per partecipare al concorso che avrà come premio un abbonamento annuale a MoBike.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.