La posta degli amori sfigati
Cupido colpisce sempre alle spalle

Cara Alba,
Non so come tu sia esteticamente. Non so se tu sia bella, seducente e affascinante oppure anonima e insignificante. Questo fattore, però, cambia soltanto la sicurezza che abbiamo in noi stesse, per il resto stai pur certa che troveremo sempre qualche uomo disposto a provarci. È così. Se solo ci accontentassimo, potremmo avere molti uomini. Non sto parlando di sesso, solo di conoscenze. E quante ne ho fatte, negli ultimi anni. Per lavoro giro molto, incontro tante persone ed essendo alla costante ricerca di quel qualcosa in più, sono anche uscita con molti uomini. Peccato che nessuno di loro sia mai riuscito a convincermi che valesse davvero la pena mettermi in gioco, sacrificare qualcosa. Cosa cerco? L’amore credo, come tutte. Come tutti, forse. Ma quando cerchi qualcosa a lungo e non lo trovi, finisce che perdi la speranza e diventi cinica. Ho solo 33 anni e mi sento già una vecchia acida. Probabilmente continuerò a uscire con altri uomini, ma ti chiedo allora: perché lo faccio? Perché insisto?
Agata

Cara Agata,
la meritocrazia non esiste sul lavoro, figuriamoci cosa gliene frega al dio Cupido se sei bella, intelligente, affascinante oppure brutta e insignificante. Si sono innamorati degli insopportabili, dei traditori, dei lamentosi, dei prepotenti, di tutti; hanno subìto offese e affronti. Eppure sono rimasti, gli innamorati. In numeri e numeri di posta del cuore, in cui la risposta che ho dato è sempre – più o meno – “svegliati e vattene”, ho capito solo una cosa: l’amore che non provi per te stessa è quello che paghi. Vuol dire restare in una relazione senza sentimento e vuol dire anche mettersi a cercarlo, l’amore, come se stessimo giocando a nascondino e lui, dispettoso, non si facesse trovare. Guarda la foto qui di fianco, che caratterizza questa rubrichetta: Cupido colpisce alle spalle, quando non stai guardando.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.