La posta degli amori sfigati
L’impressione è, in realtà, tutto

Cara Alba,
Ti scrivo perché sono molto combattuta. E non saprei con chi altro parlarne. L’imbarazzo, del resto, non è cosa semplice da mostrare, soprattutto quando causato dalla persona che ami. Io amo il mio fidanzato.
Con lui sto bene. Eppure provo imbarazzo quando sono al suo fianco in determinate situazioni. Non mi sembra neppure lui. Con gli amici, con i colleghi, addirittura con i suoi genitori… Cambia, si trasforma.
Abbandonata quella tenerezza che mi ha fatta innamorare, indossa una maschera ogni volta diversa, sempre peggiore di quel che lui è in realtà. È triste, come cosa.
Ho provato dirglielo, a spiegargli che non ha motivo di nascondere la propria vera personalità, ma non ne vuole parlare. E a me la cosa fa male. Anzi, mi rattrista. Non so da cosa scappi, di cosa abbia paura.
Ma inizio a chiedermi se il vero lui sia quello che vedo io oppure uno degli altri che decide di essere.

Luana

Cara Luana,
Uno, nessuno, centomila. Quanti di noi esistono in ciascuno di noi, quanti ruoli interpretiamo ogni giorno, quante volte dobbiamo prendere le distanze da noi stessi per affrontare il mondo fuori. Quale sia la verità, chi sia il nostro vero nucleo, se lo domandano tutti. Nessuno però lo capisce davvero. Può essere quella ragazza esuberante e simpatica in giro con gli amici, quella persona composta, seria e anche leggermente paraculo che in ufficio schiva i colpi per fare carriera, per guadagnarsi da vivere. Il problema è che tutto l’amore, tutta la passione dell’inizio, la tenerezza dei primi momenti, degenerano in stima, fantozziana forse, ma necessaria. Che posto occupa nel mondo questo essere umano che nell’intimità è un disastro di irrisolti, come tutti? Ogni cosa si riduce a quello che ti rimanda lo specchio, se corrisponde a una figura che rimanda gioia. Amarezza, delusione e disistima corrodono la patina uniforme e perfetta della relazione rispettabile e sana e alla lunga fanno più danni di tanti tradimenti. L’impressione è tutto quello che abbiamo. Fra qualche tempo non avrai più bisogno di farti domande, perché conoscerai le risposte.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.