La posta degli amori sfigati
Scegli come e quanto esser stronzo

Cara Alba,
Provo grande imbarazzo nello scrivere queste parole. Mai avrei pensato che mi sarei ridotto (con tutto il rispetto per te) a chiedere consiglio a una persona che non conosco. Il problema è che non posso parlare con nessuno, anche perché mi vergogno enormemente di ciò che ho fatto. Senza dilungarmi oltre: ho tradito mia moglie. L’ho fatto senza coscienza di ciò che stessi facendo, vittima di un istinto e dei fumi dell’alcol. Non dico inconsapevolmente, ma quasi. Non cerco alibi, sono io il primo a condannarmi. Ora però non so cosa fare. Dimenticare mi è impossibile e, anche se so che mia moglie non verrà mai a sapere quanto successo, mi sento uno stronzo ogni volta che ci parlo. Ti chiedo, quindi, di aiutarmi: dovrei essere sincero e ammettere le mie colpe? Oppure continuare sulla strada dell’omertà e cercare, per quanto e se possibile, di andare avanti?
Lorenzo

Caro Lorenzo,
Il mio argomento preferito: le corna. Quanta umanità, quanta ineluttabilità, quanta genuinità. Il mio fedifrago del cuore, in assoluto, è Don Draper, protagonista di quel capolavoro che è la serie Madmen. Adorabile: egoista, alcolizzato, marito crudele e sadico, masochista, padre assente, narcisista, prevaricatore, bugiardo, dissociato, arido. Una frase mi è rimasta particolarmente impressa – e sono 7 stagioni da 13 episodi l’una della durata di 50 minuti piene di genialità -, me la ripeto quando sto davvero in crisi. Ed è questa: «Tutto questo non è mai successo. Ti stupirà quanto non sia mai successo». Bisogna essere folli per applicare questo mantra nella vita quotidiana, ma ogni tanto può aiutare. Non è proprio questione di andare avanti, è questione di passare attraverso. Però servono le spalle per farlo. Grande autostima, confidenza con la schifezza – la tua -, pochi scrupoli, un narcisismo al limite della diagnosi. Non dico che devi essere una merda come il mio amato Don, ma insomma, un po’ spregiudicato e spregevole sì. L’errore lo hai fatto, la macchia umana – essere come tutti e averne la consapevolezza – ormai c’è. Devi solo scegliere in che modo essere egoista: dirlo e scaricare ogni responsabilità o non dirlo e salvare il tuo piccolo mondo. Il risultato? Identico: Don Draper non troverà mai la pace.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.