Abbuffata di gol con la Giana
La voglia di Atalanta cresce

Bagno di folla a Zingonia per l’Atalanta che la vigilia di Ferragosto è scesa in campo per un test amichevole contro la Giana Erminio, club guidato da una vecchia conoscenza della Serie A come Riccardo Maspero, cui hanno assistito oltre duemila spettatori. Difficile quantificare con precisione quanti bergamaschi si siano catapultati al Centro Sportivo Bortolotti, ma quel che è certo è che la voglia di Atalanta è già tantissima considerando che già un’ora prima del fischio d’inizio i posti in tribuna erano già esauriti e molta gente era già in piedi vicinissima alla rete per non perdersi lo spettacolo. Per i tifosi della Dea le speranze erano sostanzialmente due: la prima quella di vedere all’opera il nuovo arrivato Skrtel, prelevato a parametro zero dal Fenerbahce; la seconda quella di poter veder dei progressi nell’Atalanta. Per quest’ultima speranza possiamo dire che il pubblico si è divertito all’abbuffata di gol (11-1 il risultato finale), mentre per la prima sarà necessario attendere il prossimo test.

 

 

Sorpresa Varnier. Già, perché Gian Piero Gasperini non ha regalato nemmeno un minuto al centrale difensivo slovacco che ha osservato i compagni da bordo campo. In compenso si è potuto brindare al debutto di Marco Varnier, che finalmente ha potuto vestire, anche se solamente per un’amichevole, la maglia dell’Atalanta che fino ad ora non era mai riuscito a indossare a causa dell’infortunio rimediato a Rovetta nello scorso precampionato e che l’ha costretto a saltare tutta la stagione. Il giovane difensore, prelevato dal Cittadella nella calda stagione del 2018, si è posizionato sul centrosinistra e si è mosso bene, mostrando che il grave infortunio è alle spalle e che, piano piano, sta lavorando per ritrovare la migliore condizione. Per il resto Gasperini propone Rossi fra i pali, Toloi e Djimsiti in difesa, Pasalic e Freuler in mezzo al campo con Hateboer e Reca sugli esterni, Malinovskyi trequartista, Ilicic e Zapata tandem offensivo.

 

 

Valanga nerazzurra. La resistenza della Giana Erminio dura solamente sette minuti, ovvero fino all’1-1. Al 6’ Zapata porta avanti la Dea, ma un minuto più tardi una bella conclusione di Perna dai 15 metri si infila nel sette. All’11 Malinovskyi imbecca El Panteron per il 2-1, poi dal 17’ al 21’ l’Atalanta va sul 6-1: Ilicic al 17’, colpo di testa di Djimsiti al 19’, autorete di Gamberetti al 20’ e ancora Ilicic al 21’ imbeccato dall’ucraino. Alla mezzora il Colonnello deve però lasciare per un fastidio al retto femorale destro e lascia campo al Papu. La musica ovviamente non cambia con Ilciic realizzare un’altra doppietta (31’ e 32’) per l’8-1 su cui si va all’intervallo. Girandola di cambi nella ripresa in cui sono Muriel e Barrow a mettersi in luce: il colombiano, dopo essersi divorato un gol, mette a segno una doppietta fra il 4’ e il 14’, mentre Barrow al 28’ trova gloria personale per l’11-1 finale. Annullata l’amichevole con il Mantova prevista a Zingonia domenica 18 alle 16.

 

 

ATALANTA-GIANA ERMINIO 11-1

MARCATORI: pt 6′ e 11’ Zapata (A), 7′ Perna (G), 17′, 21’, 31’ e 32’ Ilicic (A), 19′ Djimsiti (A), 20′ aut. Gambaretti (A); st 4′ e 14′st Muriel (A), 28′Barrow (A).

ATALANTA (3-4-1-2): Rossi (1’st Sportiello); Toloi (1′st Ibañez), Djimsiti (15′st Palomino), Varnier (1′st Masiello); Hateboer (1’ st Zambataro), Pasalic (1′st de Roon), Freuler (15′st Pessina), Reca (15′st Gosens); Malinovskyi (30′pt Gomez); Ilicic (15′st Barrow), Zapata (1′st Muriel). A disp. Gollini, Skrtel. All.: Gasperini.

GIANA (3-4-1-2): Leoni (1′ st Marenco); Perico, Gambaretti (1′ st Otele), Montesano (15′ st Sosio); Duguet (1′ st Pedrini), Piccoli (17′ st Serafini), Remedi (15′ st Zulli), Solerio; Pinto; Cortesi, Perna (9′ st Fumagalli). A disp.: M’Zoughi, Colleoni, N. Maspero, Bonella. All.: R. Maspero.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.