Berisha la combina grossa
Tocca risolverla a super Palo

Berisha croce e delizia, tante prestazioni condizionate dal terreno di gioco pesante e un migliore in campo che ha pure trovato il suo primo gol stagionale in partite ufficiali: Josè Palomino. L’Atalanta strappa un punto importante sul campo di Crotone, per come si era messa la gara i giocatori meritano un applauso e infatti, alla fine, sono molte le valutazioni positive. Dietro la lavagna finiscono solamente le due punte e il portiere. Peccato, perché si poteva anche vincere.

Berisha 5,5: pasticcia al 16’ sul sinistro da quaranta metri di Checcherini, ma al 19’ è bravissimo a levare dall’incrocio dei pali il destro di Nalini e fino al 76’ non deve quasi mai intervenire. Solo un cucchiaio tentato da Ricci a cui ha risposto in presa sicura. Purtroppo per l’Atalanta, all’80’ l’estremo difensore albanese la combina però grossa: in uscita su colpo di testa di Ajeti, Berisha si lascia scappare un pallone davvero semplice, Mandragora si inserisce e la frittata è fatta.

Toloi 7: primo tempo molto complicato per via del terreno pesante, ma lui non sbaglia nessun rilancio e anche sull’uomo è sempre molto attento. Alcune uscite in anticipo sono perfino splendide, dietro è secondo solo a Palomino per livello di prestazione. Si conferma una grande sicurezza.

 

 

Palomino 8: il migliore in campo. Nel fango e con la pioggia si esalta. Fino al riposo è sempre molto attento e preciso in anticipo sugli avversari. Nella ripresa va ancora meglio, giocando una grande partita e trovando, nel finale, anche il suo primo gol in A, che vale l’1-1 e certifica un concetto: Gasperini ha quattro difensori di assoluto affidamento.

Masiello 6,5: quasi mai impensierito da Trotta nel primo tempo, al 75’ ha una buona occasione per deviare sotto misura ma non trova la porta (era complicato) e nel finale ha il merito di crederci impegnando Cordaz prima del pareggio di Palomino.

Hateboer 6: tanta corsa, spesso frenata dall’acqua sotto la tribuna, e un paio di deviazioni che potevano certamente essere migliori. Gara difficile. (83’ Barrow 6: entra molto bene, prende palla con personalità e mette anche in mezzo due traversoni niente male).

De Roon 7: senza Freuler, tocca a lui fare legna in mezzo e si conferma sui livelli delle ultime settimane. Corre, copre, rilancia e aiuta tutti i compagni: sempre più leader nel cuore del gioco.

 

 

Cristante 6,5: apre la gara con un destro che va a infrangersi sul palo, anche se poi l’azione viene annullata per un fallo di Cornelius. Con il campo in queste condizioni è dura fare calcio ma ci mette grande cuore. Al 75’ spizza per Masiello un buon pallone, dopo l’1-1 cerca il gol vittoria ma Cordaz lo blocca. Buona partita.

Spinazzola 6,5: ci mette generosità e tanta voglia, ma le scorribande sono complicate dalle condizioni meteo. Finisce in crescendo e se fosse un po’ più preciso in qualche occasione forse staremmo parlando di un altro risultato.

Ilicic 6: primo squillo al 24’ su punizione e Cordaz è costretto a volare per respingere. Si vede di più nella ripresa, quando il campo migliora. Anche se cerca sempre di fare qualcosa di importante, però, rimane con il colpo in canna.

 

 

Cornelius 5,5: primo assist per Cristante con palla sul palo al 6’; si ripete al 12’ di petto per Petagna. Nel complesso, però, è impreciso dal punto di vista tecnico, anche se il cuore e l’applicazione di certo non mancano.

Petagna 5: prima conclusione al 12’ (sinistro in curva), si vede molto poco sia in fase di conclusione che di appoggio ai compagni e la prestazione è complessivamente insufficiente. Peccato, in queste condizioni dovrebbe fare di più (56’ Freuler 6: non è al meglio eppure gioca con il solito piglio e con lui la manovra della Dea migliora nettamente).

All. Gasperini 6,5: l’influenza di Freuler lo porta a schierare le due punte più Ilicic, ma la verità è che allo Scida la squadra non può giocare il solito calcio e passare dal solito gioco alla pallanuoto viene difficile. Lo spessore del gruppo rimedia all’errore di Berisha. Punto molto prezioso per la consapevolezza del gruppo e per la classifica.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.