Il caos in casa Fiorentina
e le condizioni di Rafael Toloi

Le condizioni di Toloi, la prelazione per la Coppa Italia e il caos Fiorentina sono i tre temi di giornata in casa Atalanta. Mentre la squadra riprenderà solo oggi gli allenamenti in vista delle prossime quattro partite, che non si giocheranno mai di domenica (le tre di campionato sono in programma di lunedì sera mentre con i Viola si gioca giovedì 25 aprile), tra i tifosi nerazzurri tengono banco notizie extra campo che fanno molto discutere. E la Fiorentina, mai come in questo caso, è al centro dei pensieri.

 

 

Pioli dimesso, squadra a Montella. Dopo la sconfitta contro il Frosinone di domenica a pranzo, la società gigliata aveva emesso un comunicato dove ufficializzava la volontà di prendersi un po’ di tempo per valutare la situazione. Alcuni passaggi di quanto scritto hanno infastidito parecchio la tifoseria (la Curva si è schierata con tecnico e giocatori contro la società, ma dopo il confronto di martedì mattina al centro sportivo fiorentino la situazione è precipitata con il tecnico Pioli che ha lasciato dando le dimissioni. Parliamo di un allenatore che, almeno dal punto di vista morale, aveva gestito al meglio il gruppo soprattutto dopo la tragedia Astori. La società è rimasta spiazzata, la squadra si è allenata con il tecnico in seconda e dopo un primo momento in cui sembrava dovesse essere promosso il tecnico della Primavera Bigica, i Viola hanno optato per il ritorno di Montella che oggi dirigerà il primo allenamento. La Fiorentina in campionato non ha più nulla da chiedere, il 25 aprile resta aperta la qualificazione anche se serve un’impresa a Bergamo e a parità di motivazioni conteranno tecnica e tattica oltre alla tenuta atletica. La sensazione, pur prestando massima attenzione, è di una squadra allo sbando.

 

 

Prelazione: 10.440 rinnovi, oggi ultimo giorno. Verso la semifinale di Coppa Italia con la Fiorentina, la società orobica ha ufficializzato sul sito atalanta.it il numero dei tifosi che hanno prelazionato il proprio posto allo stadio. A un giorno dalla chiusura (i termini scadono oggi) mancano circa cinquemila abbonati all’appello per una gara che si gioca in un giorno festivo, alla vigilia di un ponte, ma che rappresenta un appuntamento storico per tutti i sostenitori nerazzurri. La vendita libera inizierà lunedì 15 aprile, considerando una capienza totale di 20.500 posti ed escludendo i duemila biglietti del settore ospiti è presumibile che almeno 6-7 mila biglietti in tutto lo stadio vengano messi a disposizione e ce ne sono per tutti i settori. Il tutto esaurito non pare in discussione, la partita è troppo importante per mancare, ma a questo punto della prelazione erano in tanti ad aspettarsi un numero più elevato di presenze.

 

 

Le condizioni di Toloi da monitorare. Al Centro Bortolotti riprenderà nel pomeriggio la preparazione in vista di Atalanta-Empoli di lunedì sera, la sfida ai toscani è importante sia per i punti in palio che dal punto di vista strategico e l’unico giocatore che manca all’appello è Toloi. Il brasiliano sta litigando con alcuni guai alla caviglia e ha una voglia matta di tornare, la situazione va monitorata giorno per giorno e considerando anche che in Coppa Italia sarà squalificato è necessario che recuperi al meglio. In vista della partita di Napoli a Pasquetta e considerando che ci si aspettano molti dei big a riposo per evitare intoppi prima di Atalanta-Fiorentina, pensando a Ilicic e Gomez (ma anche a Masiello e Freuler) non sarebbe male sistemare il discorso diffide. In vista dei prossimi impegni è fondamentale poter contare su tutti i migliori e se i due fantasisti a Napoli sono già in lizza per un turno di riposo perché non sistemare anche il discorso disciplinare? I dettagli, in corse come quella che vede impegnata la Dea, possono fare una grande differenza.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.