«Siamo fatti l’uno per l’altra»
L’amore di Ilicic per l’Atalanta

Le belle dichiarazioni di Ilicic, la posizione di Gasperini e la ripresa degli allenamenti a Zingonia. In casa Atalanta, come sempre accade durante le soste per le Nazionali, sono le dichiarazioni dei protagonisti a tenere banco, oltre a qualche fantasiosa ipotesi sul futuro del tecnico. La squadra intanto è tornata alla base senza la metà del gruppo e i motori sono riaccesi in vista della sfida di Parma.

Sentite Ilicic: «Atalanta? Fatti l’uno per l’altra». Il talento sloveno della Dea ha parlato ai microfoni del giornale sloveno Ekipa, e tra una dichiarazione e l’altra relativa alla Nazionale, sono arrivate anche parole molto belle per la Dea. «C’è stato un grande cambiamento in me, nella testa: sono maturato e ho trovato costanza. Prima giocavo qualche buona gara, poi mi perdevo, ora invece tengo un livello costante. La famiglia mi ha cambiato, i bambini mi hanno cambiato, la malattia mi ha cambiato: sono maturato, come uomo, e spero duri a lungo. L’Atalanta? Sono stato la scelta di Gasperini, mi ha voluto lui e questo ha influito. Mi ha fatto bene scegliere questa società, sembriamo fatti l’uno per l’altra: ci sono tante cose che mi si addicono a Bergamo e in più mi sto preparando fisicamente anche con un piglio diverso. Futuro? Sono nel posto giusto, al momento giusto». Nei giorni in cui qualche giornale ipotizza per Ilicic un futuro lontano da Città Alta, queste parole sono decisive e importanti. Il rinnovo di contratto è già stato firmato, lo sloveno è protagonista assoluto e alla vigilia di un finale di stagione che si preannuncia pirotecnico è fondamentale sentire queste parole da uno come lui.

 

 

Gasperini alla Roma: la fantasia non ha confini. Oltre ad Ilicic, uno dei protagonisti sulle pagine dei quotidiani degli ultimi giorni è il tecnico Gasperini. Il mister piace a tante squadre, per qualche strano motivo c’è stata un’accelerata sulle voci che lo vorrebbero alla Roma e le motivazioni sono queste: piace alla società, se la gioca con Sarri e Giampaolo e, visti i buoni rapporti tra Atalanta e Roma, liberarlo non sarà certamente un problema. Il lavoro dei colleghi merita rispetto ma a noi, e lo ribadiamo con forza, risulta tutta un’altra storia. Gasperini ha un contratto fino al 30 giugno 2021 con opzione per il prolungamento fino al 30 giugno 2022. La società e il tecnico hanno firmato il rinnovo dopo la cocente eliminazione contro il Copenaghen, mettendo nero su bianco il tutto dopo la sconfitta contro la Spal. A Zingonia nessuno ha cambiato idea, Gasperini non si muove e tutte le voci che si leggono sono figlie solo di quanto dicono a Roma. Abbiamo fatto ulteriori verifiche, lo scenario è questo è non è cambiato di una virgola: nella testa di tutti c’è solo la voglia di chiudere alla grande in campionato e Coppa Italia, nient’altro.

 

 

Ripresa degli allenamenti e trasferta di Parma. A Zingonia sono ripresi mercoledì gli allenamenti del gruppo orobico. Senza i tanti giocatori impegnati in giro per il mondo con le rispettive rappresentative, Gasperini ha lavorato con chi è rimasto grazie anche all’innesto di qualche giovane della Berretti, ma la novità più importante riguarda Toloi. Il brasiliano ha fatto una parte del lavoro con il gruppo e l’obiettivo delle prossime sedute è farlo rientrare al 100 per cento con i compagni. Alla ripresa la squadra giocherà sul campo del Parma, si attendono ancora novità ufficiali sull’inizio della vendita dei biglietti ma intanto è arrivata la conferma dalla riunione dell’Osservatorio che non ci saranno limitazioni sulla vendita: Parma–Atalanta sarà libera per tutti i tifosi. I biglietti a disposizione del settore ospiti sono complessivamente 3.800, le prenotazioni per i bus sono già numerose e quindi è prevedibile un grande esodo verso l’Emilia.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.