Freuler, de Roon e Pasalic
la Juve per ritrovare il sorriso

Inizia la settimana che porta ad Atalanta-Juventus e la Dea in mezzo al campo ha diverse situazioni da sistemare. Remo Freuler, Marten de Roon e Mario Pasalic sono i tre titolari che si alternano nei due posti a disposizione, a volte si abbassa pure il Papu oppure il croato Pasalic si alza sulla linea degli attaccanti, ma sono dettaglii: in questa sosta per le Nazionali i tre giocatori stanno vivendo emozioni contrastanti, e solo Atalanta-Juve può resettare tutti i dubbi e far tornare il sorriso a ciascuno di loro.

 

 

L’infortunato: Remo Freuler. L’unico dei tre a non aver potuto rispondere come abrebbe voluto alla chiamata della sua Nazionale, la Svizzera, è Remo Freuler. Per essere precisi, è giusto dire che il numero 11 della Dea ha detto sì alla convocazione del ct Petkovic, ma non è sceso in campo e ha fatto immediato ritorno a Bergamo per un guaio muscolare che già lo aveva costretto alla panchina contro la Sampdoria. Per uno come Freuler, titolare nella sfida al Manchester City dello scorso 6 novembre, è insolito fermarsi ai box, ma siccome non esistono Robocop nel calcio, ogni tanto può capitare che pure una colonna come lo svizzero sia costretto a lavorare a parte al Centro Bortolotti. A meno di complicazioni delle prossime ore, tuttavia, non dovrebbero esserci troppi dubbi: contro la Juve e, pochi giorni dopo, al cospetto della Dinamo Zagabria il soldatino svizzero sarà pronto alla battaglia insieme ai compagni. Servono risultati importanti, ci sono ancora tante partite ma le prossime due hanno un sapore speciale.

 

 

Il sostituito: Marten de Roon. Chi in Nazionale ci è invece andato ed è sceso in campo è Marten de Roon. L’olandese è stato scelto da Koeman per la delicata sfida contro l’Irlanda del Nord, ma dopo appena undici minuti si è preso un giallo pericoloso che ha di fatto segnato la sua convocazione: domani sera ad Amsterdam, contro l’Estonia, de Roon sarà squalificato. A questo punto sembra scontato un rientro anticipato a Bergamo, ma la sostituzione subita al 36’esimo della gara di sabato sera ha fatto rumore in Olanda. Sui social e sui giornali on-line si è parlato di pesante bocciatura per de Roon, il numero 15 dell’Atalanta è uscito per una precisa scelta dell’allenatore. Per la cronaca, la gara è finita 0-0 e la formazione olandese è qualificata per Euro 2020, quindi la gara con l’Estonia è superflua per il pass della fase finale. De Roon dovrebbe tornare presto da Gasperini e iniziare così la preparazione in vista dei prossimi delicatissimi impegni.

 

 

Il dimenticato: Mario Pasalic. L’unico dei centrocampisti della Dea che rimarrà impegnato fino al 19 novembre (amichevole con la Georgia) è Mario Pasalic. La Croazia si è qualificata aritmeticamente come prima del gruppo, vincendo sabato 16 novembre con la Slovacchia, Di Pasalic però, tra i titolari, non c’è traccia. Il tecnico Dalic non lo ha spesso chiamato in causa e la beffa potrebbe arrivare proprio nell’ultima partita amichevole contro la Georgia che si gioca a Pula domani sera alle 18. Questo significa che Pasalic potrà essere a disposizione di Gasperini per mercoledì, quando alla sfida contro la Juventus mancheranno appena tre giorni. Incrociando le dita e sperando che non ci sia nessun infortunio, anche il minutaggio sarà determinante: se Pasalic non è stato troppo considerato nelle gare che contavano del percorso di qualificazione, inutile spremerlo proprio alla vigilia di un doppio match così importante come quello che attende la Dea.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.