La notte magica di Palomino
con applausi ai tre attaccanti

Palomino il migliore di tutti, dietro a lui tanti bei voti con Djimsiti e i tre attaccanti (Gomez, Ilicic e Pasalic) che si meritano una menzione speciale. Per fare risultato serviva qualcosa di grande, la Dea ci è riuscita e il discorso qualificazione non è affatto chiuso.

 

 

Gollini 6,5: sul gol del vantaggio di Sterling non può nulla, bravissimo al 35’ a stoppare Mahrez con il destro da fuori area e nella ripresa non deve addirittura quasi mai intervenire. Quella parata nel primo tempo, unita al fatto che sul rigore fallito comunque c’era, rendono la sua prova positiva.

Toloi 7: primo tempo di grande difficoltà con le infilate di Sterling che sono incubi, se la cava con mestiere, ma spesso viene pizzicato in fallo. Ripresa di grande sostanza in costante anticipo sugli avversari. Gara di alto livello.

Djimsiti 7,5: sulla parte sinistra della difesa gioca davvero molto bene, al 62’ sfiora il gol del 2-1 con uno stacco imperioso e, nel complesso, dietro è un ossesso.

Palomino 8: il migliore in campo della squadra fino al riposo, anche nella ripresa continua a giocare su livelli altissimi ed è lui a innescare l’azione da cui nasce il pareggio. Anche contro Aguero è davvero bravo. Alla fine è la sua miglior partita da quando gioca a Bergamo.

 

 

Hateboer 7: prima occasione degna di nota al 4’ su cross di Castagne (mira sballata), per tutta la gara ingaggia un duello pazzesco con Mendy e riesce ad essere sempre molto propositivo e presente.

Freuler 7: lì in mezzo la vita è durissima, se la cava con tanto dinamismo e una costante propensione al sacrificio (prima) e alla spinta (poi). (84’ Malinovskyi sv: ha una buona punizione sul piede mancino, cerca la botta con Walker che è un terzino prestato alla porta bravo a bloccare in due tempi)

De Roon 6: inizia male con l’errore che permette al City di portarsi in vantaggio, si riprende con il passare dei minuti e alla fine strappa la sufficienza.

Castagne 6,5: meno propulsivo di Hateboer ma ugualmente ficcante, si propone e cerca di mettere i bastoni tra le ruote di Mahrez che è davvero in palla. (92’ Muriel sv)

 

 

Gomez 7,5: palla stupenda per Pasalic che segna il pareggio, illuminante il filtrante per Ilicic in occasione del rosso. Due gemme dentro una prestazione da applausi che lo ha visto crescere in modo esponenziale nella ripresa.

Ilicic 7,5: la prima conclusione arriva solo nel recupero del primo tempo e viene deviata in angolo, decisivo l’episodio nel finale con Bravo che viene espulso per un fallo su di lui. Ripresa di altissimo valore, peccato per la squalifica in campionato.

Pasalic 7,5: segna al 50’ il gol della speranza, nel secondo tempo è un ossesso e spunta a sostegno di tutti i compagni in ogni zona del campo. Gara di altissimo livello per un ragazzo spesso poco considerato.

 

 

All. Gasperini 7,5: la Dea del primo tempo, impaurita e poco incisiva, non è la sua. Il rigore fallito da Gabriel Jesus è un assist, negli spogliatoi evidentemente carica a molla i suoi che nella ripresa lo ripagano con una grande prova.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.