«Lunedì mattina sono a Roma
metti che trovo traffico…».

«Fabio! Ti dico solo una cosa: 69». Il Bepo ha gli occhi stralunati, non sta facendo qualche proposta strana, ma ha in mano un quotidiano e legge la classifica.

«Vero Bepo, a 69 siamo in paradiso: ne bastano 3 in meno dell’anno scorso e pure del nostro quarto posto da record. Incredibile, vero?».

«No Fabio, incredibile che non siamo già quarti matematicamente».

«L’acqua Bepo, l’acqua!».

«Va’ a fas boi, giornalista! Abbiamo perso tanti punti e potevamo davvero essere già a posto…».

«Credo che dopo 35 giornate, mettendo insieme tutto, i punti che hai sono quelli giusti. Ne abbiamo persi, ne abbiamo presi e quindi penso che tutto si bilanci. A Napoli e Roma abbiamo dato una dimostrazione di forza incredibile, ora guai ad abbassare la guardia».

«Nessuno deve abbassare la guardia, non abbiamo ancora fatto nulla. Mancano 4 partite e puoi vincere tutto come perdere tutto. Scrif, giornalista, scrif!!!».

«Pota Bepo, per forza che lo scrivo, ma credo che l’intelligenza del gruppo e dei giocatori ormai sia talmente grande che non c’è questo pericolo. Giochiamo, partita dopo partita, senza sentirci più forti: gli altri devono vincere sempre, noi no. E questo, a tre gare dalla fine, è un vantaggio enorme non tanto per l’approccio alla sfida ma quando fai la conta al fischio finale».

«Adess me et chi giöga al post dei 3 squalificacc (adesso bisogna vedere chi gioca al posto dei tre squalificati)».

«Bepo io sono preoccupato solo per il Papu. In questa fase è il collante perfetto tra centrocampo e attacco, con il Genoa credo vedremo Freuler avanzato, ma occhio anche a Piccoli: se il mister mette de Roon in difesa, manca uno in mezzo e Piccoli può giocare davanti».

«C’è anche Castagne che può fare il terzo centrale di corsa con Gosens largo. Non ne ha tantissimi ma sono tutti di grande affidamento».

 

 

«Pronto a tornare a Reggio Emilia?».

«Per forsa Fabio, anche se la lacrimuccia ieri è scesa…».

«Incredibile vedere la Curva Pisani venir giù… la “sgagnano” un pezzo alla volta, da domani ci sono otto gru in azione per chiudere tutto in quattro giorni».

«Cusè? 4 giorni? Fo gnà l’ort me in 4 giorni… (Che cosa, in quattro giorni? Io non faccio neanche l’orto in quattro giorni)».

«Mettono le macerie a terra in questo poco tempo perché poi si procede alla rimozione e allo sbancamento per posare i prefabbricati della Curva nuova. È iniziato tutto per il meglio, speriamo ce le cose procedano sempre in questo modo».

«Fabio, to est in cima alla guardiola domenica sira!».

«Bepo, ho rischiato 43 strappi muscolari e 27 fratture: non ho più l’età!».

«Però i video sono venuti benissimo! Eravamo in tanti, pensa che al rigore fallito dal Genoa è partita una serie di moccoli che non si possono ripetere da far accapponare la pelle».

 

 

«A proposito di pelle da accapponare: quando arrivi a Roma?».

«Lunedì alle 8.45 sono a Roma».

«Bepo, giocano mercoledì alle 20.45…».

«E se trovo traffico? Meglio non sbagliare…».

«Oh mamma mia… ma la Mariuccia?».

«Viene con me, ghe mancheres. Stiamo due giorni a dormire dalle suore».

«Bepo, ma te dici parolacce ogni 30 secondi…».

«Meglio! Go spiegat, ie contete (gliel’ho spiegato, sono contente): se io parlo come al solito, loro pregano di più e se pregano di più magari ci aiutano a vincere la Coppa Italia».

«Bepo genio assoluto!».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.