Mamma mia, che voglia di Dea!
Tutti quanti vogliono i biglietti

Sarà un esodo di massa: ancora una volta migliaia di bergamaschi si muoveranno con ogni mezzo al seguito dell’Atalanta. Ridendo e scherzando, mentre i giocatori di Gasperini (e lo stesso tecnico) sono a rosolare al sole o a rilassarsi sulla neve, il popolo atalantino si sta organizzando per un mese di febbraio che si annuncia infuocato. Il giorno 15, la squadra orobica sarà di scena nella splendida cornice del Westfalenstadion – Signal Iduna Park di Dortmund e i tifosi che accompagneranno i nerazzurri saranno veramente tantissimi.

 

 

Vendita libera del Borussia, centinaia di acquisti. Nella mattinata di ieri, venerdì 12 gennaio, la società tedesca ha iniziato la vendita libera sul proprio situo ufficiale. La disponibilità di biglietti era variegata e suddivisa in diverse zone dello stadio, la prelazione riservata ai fedelissimi gialloneri ha ovviamente riempito gran parte dello stadio, ma circa mille tagliandi messi in vendita sono stati praticamente polverizzati nel giro di poche ore e non è difficile immaginare che almeno la metà (stima per difetto) siano stati comprati da atalantini. Dopo Lione e Liverpool, trasferte affascinanti per cui le società organizzatrici non hanno fatto vendita libera e tantomeno via internet, la scelta della società tedesca ha piacevolmente sorpreso le centinaia di bergamaschi che erano già sul piede di guerra per la mancanza di alternative ai gruppi organizzati e all’agenzia ufficiale, con il rischio di trovarsi imbottigliati nella vendita libera del settore ospiti. Da quello che si è potuto appurare con un mini sondaggio popolare su Facebook, diversi gruppi più o meno grandi di tifosi da tutta la provincia si sono accaparrati biglietti di settori della zona Nord dello stadio e raggiungeranno la Germania con auto, pulmini e aerei.

Treno e bus per la Curva, aereo per gli altri. I pacchetti organizzati da Curva, Ata, Ovet, Club Amici e Chei de la Coriera sono definiti ormai da settimane e anche la disponibilità è quasi nulla. La Curva ha scelto di muoversi in treno: la partenza sarà da Chiasso con treno speciale, cui vanno aggiunti una decina di bus considerando anche l’associazione Ata. I ragazzi di “Chei de la Coriera” hanno organizzato un volo charter in autonomia che parte da Bergamo la mattina della partita con destinazione Colonia, da lì trasferimento in autobus fino a Dortmund con rientro nella notte dopo la partita: costo del pacchetto completo di biglietto 360 euro. Il centro di Coordinamento Club Amici Atalanta ha comunicato un paio di giorni fa che verranno approntati due aerei con lo stesso itinerario (Bergamo-Colonia e poi bus fino a Dortmund), uno riservato ai club che si sono distinti nella preparazione delle trasferte e l’altro con a bordo un massimo di tre iscritti per ognuno degli ottanta club presenti (costo del pacchetto 400 euro). La Ovet, agenzia ufficiale dell’Atalanta, ha comunicato solo nelle ultime ore la scelta di assegnare in prelazione la prossima settimana (15-21 gennaio) i posti a chi ha partecipato con l’agenzia alle trasferte precedenti (da sei a una considerando anche le gare di Reggio come “in trasferta”). Eventuali restanti disponibilità saranno messe in vendita alla fine; il costo è di 450 euro, sempre comprensivo di biglietto dello stadio.

 

 

Gli altri appuntamenti: a breve novità per Coppa Italia e Atalanta-Borussia. Per quanto riguarda gli altri appuntamenti in programma, la novità del giorno è il divieto di acquisto dei tagliandi del settore ospiti per Atalanta-Napoli del 21 gennaio prossimo ai residenti in Campania anche se in possesso di tessera del tifoso. La gara è ritenuta a rischio e dopo un paio di giorni di attesa è arrivata la conferma da parte delle autorità orobiche. La prossima settimana si attendono invece novità importanti sia per la semifinale di Coppa Italia in programma a Bergamo il 30 gennaio contro la Juventus che per Atalanta-Borussia Dortmund del 22 febbraio a Reggio Emilia. Prezzi e modalità di vendita interessano migliaia di appassionati che non vedono l’ora di godersi dal vivo certe emozioni. I tempi ormai stringono e la prevendita (soprattutto per la gara di Coppa Italia, lontana appena venti giorni con lo stadio che andrà certamente esaurito) dovrebbe essere imminente.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.