Tornano Toloi e Papu Gomez
A Firenze ci si gioca tutto

Due ritorni importanti e scelte di formazione che alla vigilia del match contro la Fiorentina sono ormai tutte fatte. Rafael Toloi e Papu Gomez saranno in campo nella semifinale di andata della Coppa Italia che si giocherà domani sera al Franchi, due fonti di gioco preziosissime che andranno a completare una squadra che ha grande voglia di non sbagliare nulla per regalare a Bergamo e ai tifosi nerazzurri un grande finale di stagione.

 

 

Toloi in campo, le azioni partono da dietro. Sabato a Torino è rimasto ai box per ricaricare le pile, ma adesso che la partita pesa come un macigno Rafael Toloi torna al suo posto. Il difensore centrale di destra della Dea sarà nuovamente in campo a Firenze, l’ultima volta è stato proprio lui il protagonista del contestatissimo calcio di rigore assegnato ai Viola, ma al di là di questo episodio sono le doti di impostazione di Toloi che vanno sottolineate.

Quando è in campo, il suo lavoro palla a terra in uscita dalla zona destra della difesa rappresenta sempre un grande valore aggiunto per i nerazzurri e considerando la presenza di Ilicic e Hateboer in quel lembo di campo è chiaro come la sua spinta sia preziosa. Se il possesso di palla è di altri compagni, Toloi si propone sempre in avanti e non ha nemmeno troppa paura di inserirsi in area per colpire, come avvenuto nella sfida con la Roma sul gol del 2-3.

 

 

Riecco il Papu, cabina di regia al top. Dopo un turno di riposo per il fastidio al flessore, a disposizione di Gasperini torna anche Papu Gomez e nella linea di mezzo tra centrocampo e attacco il suo contributo sarà, come sempre, decisivo. Nel nuovo ruolo che il tecnico di Grugliasco gli ha cucito addosso, Gomez smista un sacco di palloni e il gioco della squadra beneficia sia delle sue accelerate che della pulizia di tocco. Che sia per gli avanti Ilicic e Zapata o per gli uomini di fascia, il numero 10 degli orobici è sempre propositivo nell’assist.

Il vantaggio forse è che, all’andata, contro la Fiorentina di Pioli Gomez non giocava ancora in quella posizione. Anzi, era la punta sulla verticale del centravanti, con Freuler che si inseriva, ma domani sera ci saranno Pasalic e soprattutto de Roon a coprirgli le spalle. Con un rendimento come quello che sta avendo Gomez è giusto nutrire grande fiducia, di certo sarà per lui importante anche calciare da fuori area visto che Lafont, portiere della Fiorentina, non pare una certezza assoluta.

 

 

Le scelte del Gasp: Mancini titolare? Dal punto di vista della formazione, il tecnico atalantino dovrebbe avere solo un dubbio. Tra Mancini e Masiello pare favorito il ragazzo nato a Pontedera per partire titolare con Toloi e Palomino a completare la linea a tre davanti a Berisha. In mezzo al campo, con la squalifica di Freuler (out anche Djimsiti) e l’infortunio di Gosens non ci sono grandi dubbi e giocheranno Hateboer, Pasalic, de Roon e Castagne.

In attacco, spazio al tridente dei migliori (Gomez-Ilicic-Zapata) per una formazione che arriva un po’ più riposata degli avversari (un giorno e mezzo in più di recupero), ma che non per questo deve sentirsi favorita. Direttore di gara sarà Doveri di Roma, sugli spalti attese oltre trentamila persone con la massima rappresentanza orobica al seguito nel settore ospiti, gremito da quasi 2.500 tifosi nerazzurri. Oggi è in programma la rifinitura con successiva partenza in treno per Firenze.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.