5 consigli per trovare lavoro
semplicemente utilizzando LinkedIn

Tra i tanti social network che affollano i nostri tablet e telefonini ce n’è uno che ha una peculiarità tutta sua. Ha le stesse caratteristiche degli altri: prevede l’iscrizione, è possibile postare notizie o aggiornamenti e si possono seguire amici o semplici conoscenti. Ma ha un tratto tutto suo che lo rende unico: “la professionalità”. Stiamo parlando di Linkedin, ovvero la vetrina dove praticamente si trovano tutti i curriculum del mondo. Qui, infatti, al posto di un profilo pieno di foto delle vacanze o di informazioni più o meno utili sui gusti di ognuno di noi, si possono leggere i percorsi professionali svolti da tutti coloro che sono iscritti al sito. In sostanza, è come se fosse una piazza popolata di esperti e leader dei più svariati settori: si va dal manager della Mercedes al commerciale della Puma, dal giornalista del Corriere al direttore marketing dell’Esselunga. Ai tanti che oggi sono in cerca di lavoro può sembrare un vero e proprio paradiso dove poter conoscere e farsi conosce da aziende o professionisti in cerca di nuovi dipendenti o colleghi. Ecco cinque consigli, per utilizzarlo proficuamente nella ricerca di una professione.

 

linkedin1

 

  1. Un profilo impeccabile. È naturale che tanto più un profilo è completo e ben curato e maggiori saranno le possibilità che venga notato da chi è in cerca di una posizione simile a quella da noi desiderata. È quindi necessario che, nella pagina del profilo, oltre al lavoro svolto, vengano messe ben in evidenza anche tutte le competenze e abilità maturate durante il percorso lavorativo svolto fino a quel momento. Un altro aspetto importante che riguarda il profilo è la scelta della foto, dato che, assieme al nome, è la prima cosa che compare di noi. Chi fa uso di questo social consiglia una foto per così dire sobria, quasi da carta d’identità, con sfondo neutro e abbigliamento adeguato.
  2. Creare una buona rete di contatti. Una volta sistemato e reso presentabile il profilo è molto importante avere e sviluppare una propria rete di contatti. Da chi cominciare? In questo caso può non essere utile iniziare ad aggiungere subito tutta la schiera di amici che si hanno su Facebook, piuttosto è meglio chiedere l’amicizia a colleghi o persone che lavorano in settori inerenti ai propri ambiti d’interesse. Come sugli altri social è possibile inviare messaggi ai propri collegamenti, ma occorre discrezione, soprattutto con le persone che non si conoscono. E non serve inviare il proprio curriculum a tutti i contatti che rispondono positivamente alle richieste d’amicizia.
  3. Frequentare quotidianamente il proprio profilo. Non è un social cosiddetto “di svago”, dove nei momenti di pausa ci si butta l’occhio per vedere gli ultimi video pubblicati dagli amici. Al contrario, i post che si trovano sono sempre “professionali”, cioè con temi dedicati a specifici argomenti di settore. Ma sono in molti gli iscritti a Linkedin che ignorano il social durante tutta la settimana per poi fare una full immersion nel week-end, chiedendo amicizia a chiunque e postando notizia dopo notizia. È preferibile invece un utilizzo che sia quotidiano e sempre, lo ripetiamo, discreto. Non occorre pubblicare notizie roboanti con lo scopo di scandalizzare e crear polemica, piuttosto è importante pubblicare due o tre articoli al giorno su argomenti che possono suscitare interesse e che favoriscano l’aumento della cerchia dei propri contatti.
  4. Partecipare a gruppi. Come appena detto, un’ottima tattica per ottenere visibilità su Linkedin è quella di essere presente sul social in maniera costante e quotidiana. Una tra le funzioni più interessanti di questo social sono i cosiddetti Gruppi, cioè una sorta di miniblog dove è possibile confrontarsi con altri utenti su alcuni temi specifici. Qui, oltre che avere la possibilità di scambiarsi idee e informazioni, è possibile conoscere ed entrare in contatto con esperti e leader di settore.
  5. Tenere sotto controllo la sezione lavoro. La pagina di LinkedIn dedicata alle offerte di lavoro è sempre ricca di innumerevoli opportunità offerte dalle aziende più prestigiose in ambito nazionale e internazionale.Non solo: è possibile utilizzare questa pagina per la ricerca di posti di lavoro, ma LinkedIn mostra anche possibili occupazioni a cui si può essere interessati in base al proprio profilo ed alla propria rete di connessioni. La ricerca avanzata in LinkedIn è un’altra utile caratteristica, che consente di essere più specifici o più generici nella ricerca.