Il cafonometro del calciomercato
A quando il prossimo: «È fatta»?

Estate variabile, tempo incerto, previsioni pazze. E il calciomercato come metafora di questo inizio estate 2019.

 

10) CR7

Ci manca. Ci manca perché l’arrivo di CR7 a Torino è stata la goduria dell’estate scorsa. L’abbiamo aspettato come se fosse invitato a cena a casa nostra, anche per chi abita molto fuori Torino, come, ad esempio, a Bergamo.

Livello cafonaggine: CR7.

Piace perché: CR7.

 

9) Guardiola

La trattativa più cafona della stagione è indubbiamente quella del mitico Pep, corteggiatissimo, silenzioso, primadonna: Agnelli che strapaga, viene, non viene, sta in pausa, sta Londra, non si capisce. I bianconeri, cafonissimi, friggono.

Livello cafonaggine: Elkann.

Piace perché: difficile sbilanciarsi, ma c’è chi lo fa.

 

8) Gli accordi nella notte

Ma perché non dorme ‘sta gente?

Livello cafonaggine: controspionaggio.

Piace perché: atmosfera noir.

 

7) Gli addii

La cosa romantica del calciomercato è la separazione. Anche se sono volati gli stracci, alla fine del rapporto c’è stato sempre «il massimo rispetto». Quanto è cafone lasciarsi bene.

Livello cafonaggine: sono tutti uguali gli uomini.

Piace perché: nostalgia canaglia.

 

6) Le profezie

Cafonissimo millantare scoop. La figura di emme è in agguato, ma questi del calciomercato sono professionisti dei ribaltoni e ti ritrovi il titolone pieno di fregnacce.

Livello cafonaggine: «È fatta».

Piace perché: grande classico.

 

5) «Shave like a bomber!»

C’entra poco o niente, a dire il vero. Ma un ringraziamento a Bobo Vieri non si nega mai: che gioie ci regalò! Lui bomber di un calciomercato di annata.

Livello cafonaggine: Bobo nella pubblicità.

Piace perché: Bobo nella vita.

 

4) Icardi

Grande protagonista del 2019, la storia diventa triste e si mette male. Ci aspettiamo un po’ di più sul social, questo grumo di delusioni, di infortuni a orologeria deve essere sviscerato.

Livello cafonaggine: «L’inter è la mia famiglia».

Piace perché: Wanda e Antonio Conte, un sogno.

 

3) Gli stipendi

Bisogna davvero dire qualcosa?

Livello cafonaggine: quanto guadagna CR7 al minuto?

Piace perché: non provateci.

 

2) Antonio Conte

Il video di Antonio che arriva a Milano è già un classico della cafonaggine.

Livello cafonaggine: «Perché proprio io?».

Piace perché: accoglienza timida.

 

1) Sarri

Sarri seems to be the hardest word (quasi cit.).

Livello cafonaggine: lo amiamo.

Piace perché: è Sarri.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.