I consigli di lettura di Libri di Sport
10 libri di sport da regalare a Natale

È nato un nuovo progetto editoriale. Giovane, fresco, moderno. Si chiama Libri di Sport e ha un obiettivo: raccontare quanto di meglio (o comunque di bello) offra la letteratura sportiva. Un settore che, negli anni, ha preso vigore e che è composto da una galassia di piccole realtà a cuiLibri di Sport vuole dare visibilità. Sono recensioni di libri, sì, ma soprattutto consigli per letture più o meno conosciute, di grandi case editrici così come di piccole realtà italiane e straniere; grandi vite di campioni così come storie inedite che meritano di essere ricordate. Tutto questo viene inoltre arricchito da una scelta grafica accattivante che dà al progetto un’impronta ben definita e che ambisce ad abbinare l’estetica alla letteratura, passando per il contenuto. Per tutti questi motivi, BergamoPost ha deciso di riproporre ai suoi lettori, settimanalmente, alcuni degli articoli di Libri di Sport. Buona lettura.

 

“10 libri di sport da regalare a Natale”
di Andrea Rossetti

Regalare un libro è tanto bello quanto difficile. La scelta di un’opera piuttosto che di un’altra, del resto, è spesso specchio del proprio essere. Nel mondo della letteratura sportiva, però, le cose si fanno un po’ più semplici. L’unione di due passioni, infatti, ci permette di indirizzare la scelta con più facilità. Per questo abbiamo pensato di consigliarvi 10 libri di sport da regalare a Natale, nel caso in cui voleste fare un regalo diverso dal solito a una persona a voi cara. Calcio, basket, tennis, ciclismo, pallavolo: abbiamo cercato di abbracciare quanti più sport possibili, mixando libri più recenti a classici che non possono mancare nelle librerie di veri intenditori. Buona scelta dunque, e buona lettura.

 

UN CAPITANO – Francesco Totti (e Paolo Condò)

È indubbiamente il titolo di questo 2018. Una biografia attesissima, che ha fatto il pieno ai “botteghini”. E che sotto l’albero dei grandi appassionati non può mancare. «Che cosa devi fare per essere degno di un amore così folle, così assoluto, così esagerato?»: parte da questa domanda il racconto della vita, calcistica e non solo, di Totti, il Pupone, il simbolo di una squadra, il dio pagano di una città. Ed è attorno a questa domanda che si muove tutta l’opera, tra aneddoti succulenti e un linguaggio forse fin troppo pulito, ma certo accattivante.

Da regalare perché…: Perché l’essenza del pallone è tutta qui, in un umano che col talento s’è elevato a dio del calcio.

 

IL TENNIS È MUSICA – Adriano Panatta (e Daniele Azzolini)

Se pensate che il tennis sia uno sport noioso, è perché non conoscete Panatta. Il tennista Panatta e l’uomo Panatta: geniale, creativo e illuminato il primo; acuto, irriverente e smargiasso il secondo. Per questo Il tennis è musica è un libro che va bene sia per i grandi amanti della racchetta che per i neofiti. Panatta mette in note (musicali) colpi e personaggi del tennis, passando dallo swing dei gesti bianchi degli atleti dei primi anni ’60 al pop suo e di Borg, dal rock in stile Rolling Stones (o Jim Morrison) di McEnroe alla house dei tennisti moderni («Du’ palle…»), con la sola eccezione di Federer. Mezzo secolo di storia della racchetta che fila via liscio come un dritto lungolinea.

Da regalare perché…: Perché in questo libro veroniche e smorzate all’incrocio delle righe si stringono in un abbraccio con la Storia.

 

REMBO’ – Davide Enia

Un libro bello, bellissimo, che però pochi conoscono. Il racconto si sviluppa come un’inchiesta, ma per nulla giornalistica, sul misterioso Rembò, calciatore siciliano degli Anni ’70. Un fenomeno che a soli 19 anni era già in odore di Nazionale e che, proprio in quel momento, decise di ritirarsi. Rembò sparì, senza lasciare traccia, senza che nessuno abbia più saputo nulla di lui fino ai primi Anni ’90, quando in un cimitero di Marsiglia venne ritrovata una tomba. La sua, forse. Un sottilissimo gioco narrativo che non si spezza mai, un equilibrismo che coinvolge e appassiona. Un libro adatto a chi con il calcio ha sognato e continua a farlo.

Da regalare perché…: Perché alla fine vi troverete a cercare su Wikipedia informazioni circa quel fenomeno che fu Rembò. Senza trovarle.

 

L’ARTE DI CORRERE – Haruki Murakami

Ufficialmente, questo è un breve saggio scritto da uno degli autori contemporanei più talentuosi e di successo. Un talento assoluto che ha deciso di raccontare con quelle stesse parole che lo hanno reso icona anche un altro lato del suo essere: la corsa. Eppure, come sempre accade con Murakami, si va oltre. La sua penna saggia e delicata fa…

Continua a leggere su Libri di Sport

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.