La complicata estate della Regina

È stata sicuramente l’estate più lunga e difficile per la Regina Elisabetta. Un’estate che non dimenticherà tanto facilmente a causa degli impegni da risolvere e, soprattutto, a causa delle “bombe” che le sono piovute addosso. La prima botta è arrivata a fine luglio, quando Queen Elizabeth ha dovuto rinunciare alle sue vacanze in Scozia. In quell’occasione, infatti, la Regina ha dovuto incontrare Boris Johnson per affidargli l’incarico di formare il nuovo Governo. Ad agosto un’altra bomba: il suicidio del miliardario Jeffrey Epstein e il coinvolgimento del suo secondogenito, Andrea, nella conseguente inchiesta circa il presunto sfruttamento sessuale di ragazze minorenni. La Regina Elisabetta è stata messa in grande imbarazzo. Sono venuti a galla alcuni dettagli spinti e molto forti su ciò che sarebbe accaduto nelle case del finanziere newyorkese suicida…

 

 

Andrea d’Inghilterra, si sa, è il figlio “reietto” della casa reale inglese. Ed è capitato che in più d’una occasione la Regina si sia sentita sconcertata a causa del figlio Andrea. È stato reso noto, e ora spuntano testimoni e immagini, che il figlio della Regina Elisabetta, Andrea, si recò nel 2010 nella casa del finanziere newyorkese morto suicida in carcere dopo essere stato nuovamente accusato per fatti di pedofilia e prostituzione. Ma ciò che cade come un fulmine sul capo incoronato di Queen Elizabeth è la serie di particolari che riguardano Andrea. È il New York Republic Magazine a riportare infatti una notizia clamorosa: il principe Andrea a casa di Epstein si sarebbe concesso un delicato massaggio eseguito da due giovani donne russe. L’episodio è stato ben narrato nelle email che si sono scambiati lo scrittore Eugeny Morozov e il suo agente letterario John Brockman. «L’ultima volta che sono stato a casa sua sono entrato e l’ho trovato in tuta assieme a un uomo inglese in vestito e bretelle, che si stava facendo massaggiare i piedi da due giovani russe ben vestite. Dopo avermi interrogato per un po’ a proposito della sicurezza cibernetica, l’inglese, di nome Andy, ha fatto alcuni commenti sulle accuse contro Julian Assange per passare poi a commentare il suo profilo pubblico». E le parole di Andrea sarebbero state le seguenti: «A Monaco Alberto lavora 12 ore al giorno ma alle nove di sera, quando esce, può fare quello che vuole, nessuno ci fa caso. Se lo faccio io, però, sono nei guai grossi». E forse, nei guai grossi ci si è infilato anche questa volta: c’è un video dove si vede che una ragazza mora lascia una palazzina e dietro di lei fa capolino sull’uscio un uomo che la saluta sorridente e, prima di richiudere il portone, si guarda intorno, a controllare che non ci siano testimoni. Quell’uomo era il principe Andrea. Il video è stato pubblicato dal Daily Mail.

 

 

Gli amici difendono il principe Andrea dichiarando che è un playboy ma non un pedofilo. Eppure lo scandalo continua… È infatti emersa un’altra testimonianza che racconta come il Duca di York fosse abituato a portare in segreto a Buckingham Palace molte donne. Tra queste ci sarebbe anche Ghislaine Maxwell, figlia di Robert Maxwell, accusata di procurare le “schiave sessuali” al miliardario Jeffrey Epstein e i suoi amici. A spiegarlo è Paul Page, uomo impiegato nel servizio di protezione del palazzo e dei Reali. Le accuse sono state fatte da Page nel 2009, nel corso di un processo che lo vedeva accusato di investimenti fraudolenti. Prima d’ora le accuse erano rimaste riservate e mai rese pubbliche. Ma inspiegabilmente sono finite in mano al tabloid Daily Mirror che le ha diffuse. «Il peggior responsabile degli abusi era il principe Andrea, che aveva spesso signore che gli facevano visita, inclusa Ghislaine Maxwell, e diventava verbalmente molesto quando gli ufficiali in servizio lo riprendevano per non aver segnalato nel registro preposto l’ingresso delle sue ospiti. È ben documentato che il Duca di York era coinvolto con parecchie signore attraenti, ma non ho mai saputo che si trattasse di minorenni».

 

 

Per non farsi mancare nulla, la Regina ha dovuto poi sorbirsi anche la notizia poco gradevole sull’altro figlio, Edoardo (i figli “reali” sono ben quattro). Ci sarebbe infatti un segreto riguardante il figlio minore, Edoardo per l’appunto. Questo, fin da piccolo avrebbe avuto un pessimo rapporto con i genitori e ha sempre cercato una strada per guadagnare il loro affetto. Il segreto che riguarda il rapporto tra la Regina Elisabetta ed Edoardo ha a che fare con l’infanzia del piccolo e a raccontarlo è stata Ingrid Steward, la biografa reale. Una mattina di tanti anni fa, la Regina, intenta a fare colazione e a leggere il suo giornale, si dimenticò del compleanno di Edoardo. E lui dichiarò: «Abbiamo fatto colazione come sempre, ma lei non ha tolto lo sguardo dal giornale. Era il mio compleanno». Si narra che la Regina rispose a quell’affermazione dicendo semplicemente che si trattò di un errore. Cuore (arido) di mamma!

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.