10 frasi dei bergamaschi all’estero

Irritati dall’assenza dei ponti, quello del 25 aprile e quello di Monterosso, guidiamo sognando la meta delle prossime vacanze, se ci saranno. Ma come ci comportiamo all’estero, che per alcuni inizia appena fuori dalla nostra provincia? Diciamo che, in genere, noi possiamo uscire da Bergamo, ma Bergamo non esce mai da noi.

Prima di partire

Scónd i sőlcc

Hide Consiglio spesso elargito da chi non si è mai mosso dal paese natale, è indice del nostro profondo rispetto verso il frutto dell’onesto lavoro. Luoghi preferiti: calzini e cintura. [Trad: Nascondi i soldi]

 

Polo Nord

«Mé só de Bèrghem». «E mé de Paladina»

POLO-NORD-X-48 Contro ogni legge statistica, non c’è luogo remoto del mondo in cui non s’incontri, dopo pochi secondi, un bergamasco. Il fatto che spesso sia di Paladina infittisce il mistero. [Trad: Io sono di Bergamo. E io di Paladina]

 

Cascate del Niagara

I è piő ólte chèle del Sère

Niagara-2

Per nostra natura siamo umili e poco portati alle manifestazioni di superiorità. Di fronte alla realtà dei fatti, però, non possiamo fare a meno di prenderne serenamene atto. [Trad: Sono più alte quelle del Serio]

 

Stonehenge

Dò ure de aereo per vèd quater plòch

181_1 In ogni compagnia c’è sempre l’amico più prosaico, meno interessato ai monumenti storici, alle manifestazioni artistiche e alle suggestioni mistiche. A volte il suo sano realismo aiuta. [Trad: Due ore di aereo per vedere quattro massi]

 

Colosseo

Nóter me l’avrèss metìt a pòst

colosseo-185230 Essendo molto legati alle nostre tradizioni e alla nostra cultura, spesso siamo portati ad attribuire un’importanza eccessiva agli aspetti concreti e pratici dell’esistenza. [Trad: Noi l’avremmo messo a posto]

 

Times Square – New York

Tőt che Bèrghem?

1-times-square-june-marie-sobrito Anche il valligiano o il montanaro che ha visto solo il proprio paese non si lascia facilmente impressionare dai prodigi dell’urbanistica. Atteggiamento che è sintomo di un invidiabile equilibrio. [Trad: Tutto qui (Bergamo)?]

 

Torre Eiffel, Parigi

Quat i gh’avrà metìt a fala ső?

Paris-2004-04 Sappiamo bene che una dose eccessiva di romanticismo è considerata, se non nociva, sgradita. Meglio quindi ricorrere a interrogativi che abbiano una solida base scientifica. [Trad: Quanto ci avranno messo a costruirla?]

 

Grande muraglia – Cina

L’è mia a bóla

La-grande-muraglia-cinese Anche di fronte ad autentiche meraviglie dell’operosità umana, il nostro codice genetico edile ci permette l’esercizio di una critica disinteressata e costruttiva. [Trad: Non è livellata]

 

Paesi asiatici

I è tőcc istèss

bambini-cinesi-440x296 Sembra una laconica e superficiale affermazione di chi non è capace di notare le differenze fisiognomiche e culturali. In realtà rivela solo il desiderio di stroncare sul nascere le domande di chi è rimasto a casa. [Trad: Sono tutti uguali]

 

Ovunque

Parla ’n bergamasch, issé i capéss mia

gimondiG

La nostra lingua sembra, per sua natura, crittografata. Di conseguenza è utilissima in tutte le occasioni in cui vogliamo scambiarci alcune informazioni private senza essere compresi. [Trad: Parla in bergamasco, così non capiscono]