Avete 130 euro da spender bene?
C’è la cena iper stellata ad Astino

Avete 130 euro da parte e volete investirli saggiamente? Allora puntate tutto sulla serata che si terrà il 29 maggio nella fantastica cornice dell’ex Monastero di Astino. È vero, 130 euro non sono pochi, ma per questa cifra potreste regalarvi una vera e propria cena da signori. 22 chef stellati, 22 “isole” gastronomiche e la cucina tradizionale di ben quattro Province: è la serata organizzata per festeggiare, in contemporanea, sia i 50 anni del ristorante Da Vittorio che l’elezione del territorio della Lombardia Orientale a Regione europea della gastronomia 2017, nomination conferita specificatamente alle Province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, che daranno così vita al progetto Ea(s)t Lombardy.

 

 

130 euro, abbiamo detto. Una cena in cui poter assaggiare le prelibatezze preparate da 22 chef stellati, ma in cui godere anche di piacevoli interventi musicali ed esposizioni di prodotti dei territori coinvolti nell’iniziativa. Il tutto nella fantastica cornice dell’ex Monastero, che dopo essere stato protagonista l’estate scorsa, in concomitanza con Expo Milano, nei prossimi mesi tornerà ad essere teatro di diversi eventi, in attesa che si sciolga il nodo sul suo futuro, e cioè diventi sede di una scuola di alta cucina. Le prenotazioni (i posti a disposizione sono “solo” 600) aprono martedì 10 maggio e per acquistare un biglietto basta collegarsi al sito VisitBergamo o a quello Ea(s)t Lombardy.

 

 

La data del 29 maggio non è stata scelta a caso: quella domenica, infatti, si aprirà l’Anno del Turismo in Lombardia, iniziativa della Regione per promuovere il suo territorio e i brand locali attraverso il progetto Sapore in Lombardia, di cui il grande chef Gualtiero Marchesi è il portavoce. Astino tornerà così a collegarsi a Expo, o almeno a quelli che erano i suoi temi centrali, dunque nutrire il pianeta e la buona cucina. In occasione del 50esimo anniversario dell’apertura di uno dei migliori ristoranti d’Italia, Da Vittorio, Bergamo sarà dunque punto d’identità e incontro della grande cucina, arte (perché di questo si tratta) frutto della creatività di chef geniali e di un legame forte con il territorio, oltre che con la tradizione. Celebrare i 50 anni di un grande ristorante significa sottolineare il valore di questo legame virtuoso. Partecipare all’evento in programma ad Astino il 29 maggio vuol dire prendere parte ad un evento unico, animato dalla presenza di 22 chef stellati chiamati a celebrare l’eccellenza della Lombardia Orientale. Un’occasione più unica che rara.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.