È tempo di Natale in Città Alta
20 foto che sembrano una fiaba

[Foto di Antonio Milesi]

 

La magia del Natale e quella di Città Alta, insieme. La prospettiva è irresistibile per tutti quelli che si lasciano ammaliare dall’atmosfera natalizia. Tutti gli elementi di forza della Cittadella verranno valorizzati giovedì 17 (domani) per regalare una serata indimenticabile ai visitatori e ai cittadini. Musica di vario tipo, cibi prelibati per strada, giostre e giochi per i bimbi, sculture di ghiaccio, musei aperti e innovativi giochi di luce. Un programma molto ricco.

Formula vincente non si cambia. Introdotta l’anno scorso, in occasione del primo Natale dell’amministrazione Gori, la festa ha una formula risultata già vincente. Anche perché permette di riscoprire tanti angoli dimenticati del borgo, come ha ricordato Roberto Amaddeo qualche mese fa: «Il Natale scorso abbiamo organizzato Una storia vera tutta da camminare, un evento diverso da quelli degli anni precedenti e con cui abbiamo riscoperto alcuni luoghi autentici e meno conosciuti. Si è capito che Città Alta è da gustare attimo per attimo, non allestendo qualcosa delegato ad altri in Piazza Vecchia. Un Natale fatto in casa, fatto bene». Per il Natale 2015 la formula è quindi la medesima, perfezionata dalla maggiore esperienza e da una novità high tech. Non uno show distante e artefatto, ma la bellezza delle cose quotidiane, viste però con occhi diversi, illuminate dalla gioia della festa.

Innanzitutto, la musica. Ci si trova quindi tutti in Bergamo Alta, giovedì 17 dicembre dalle ore 18 fino alle 23. Gli elementi in gioco sono molteplici e garantiscono la soddisfazione di tutti. La musica, immancabile protagonista di questi eventi natalizi, non può certo mancare. Da una parte gli alpini («Poche cose sono struggenti come le canzoni degli alpini», afferma lo scrittore Michele Mari in un racconto che gli appassionati dovrebbero recuperare) e la banda di Monterosso percorreranno le vie del centro storico sostando nelle varie piazze. Dall’altra il coro delle voci bianche si esibirà in Piazza Vecchia, al centro della magia. L’offerta musicale non si esaurisce qui: al Teatro Sociale ci sarà di che essere soddisfatti per gli appassionati di cinema. È in programma un concerto per tromba e pianoforte in omaggio alle colonne sonore di Ennio Morricone e Nino Rota. Appuntamento per le 20.30.

Prelibatezze in Corsarola. Protagonista lo street food, come nella recente serata col «piatto del pastore»: i ristoratori, bar e alimentari della Corsarola allestiranno banchetti in strada con tanti dolci, vin brulè, salumi e formaggi, casoncelli e polenta. Tra un piatto e l’altro ci sarà tempo per fare qualche acquisto, dato che i negozi resteranno aperti. Per i più piccoli in Piazza Mascheroni ci sarà la giostra e le installazioni luminose di Catellani, mentre in Piazza Vecchia il maestro Francesco Falasconi creerà una nuova meravigliosa scultura di ghiaccio, dopo il successo dello scorso anno. I bambini non possono perderselo, anche perché li attende una bella sorpresa.

Cultura by night. Sulla scorta dell’Art2night, la notte bianca dell’arte, giovedì sera i musei resteranno aperti. I vari enti culturali hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa: apertura straordinaria fino alle 22 per il Museo dell’età veneta (al Palazzo del Podestà) e per il Campanone. La mostra Vivere il tempo della grande guerra – Bergamo durante e dopo la prima Guerra Mondiale, ospitata dal Palazzo della Ragione, sarà visitabile fino alle ore 21; il Museo Civico delle Scienze Naturali Caffi chiuderà le porte solo alle 20.

Nuovi giochi di luce. Una delle novità di quest’anno riguarda l’illuminazione natalizia. Sui cornicioni della Biblioteca Angelo Maj sono stati installati nove proiettori altamente tecnologici che garantiranno al Natale in Città Alta una nuova coloritura luminosa. Si chiamano Mythos e sono stati prodotti da Clay Paky; possono creare un’infinità di effetti e non a caso sono stati scelti per l’illuminazione in eventi importanti quali Expo 2015 (sull’Albero della Vita) oppure il Superbowl negli Stati Uniti. «Con questi apparecchi – che garantiscono un consumo energetico ridotto – intendiamo valorizzare Piazza Vecchia, la fontana del Contarini e il Palazzo della Ragione», spiega Roberto Amaddeo, consigliere comunale con delega per Città Alta.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.