L’abbraccio delle Mura, in dialetto

Non è che le azioni di massa ci interessino in modo particolare, eppure abbiamo partecipato con entusiasmo a due eventi collettivi consecutivi. Probabilmente il vero record è questo. Piuttosto solitari per definizione, ci siamo sorbiti senza fiatare ore di coda per attraversare la passerella sul Lago d’Iseo, e subito dopo abbiamo fatto parte dell’allegra calca che ha abbracciato le Mura. Non sarà che stiamo cambiando?

 

Il CLIMA

Arde de burlà ‘n tèra

Abbraccio mura-63

Armati di entusiasmo e di giovanile ardore, anche gli anziani hanno affrontato l’implacabile sole di luglio pur di poter dire ”io c’ero”. Salvo rischiare l’insolazione. [Trad: stiamo attenti a non cadere per terra]

 

I RIFORNIMENTI

Per fürtüna a m’séra ‘n banda a chi de l’aqua

13575893_825723087571681_8919334988607360112_o

Consapevoli del rischio di finire disidratati, in molti hanno apprezzato la vicinanza degli efficienti gazebo dell’organizzazione, che ha distribuito a tutti indispensabili generi non di conforto, ma di sopravvivenza. [Trad: per fortuna eravamo vicini a quelli che distribuivano l’acqua]

 

L’ORGANIZZAZIONE

I éra organisàcc bé

13584957_825725927571397_7594759274796005006_o

Questa volta la nostra salace e pervicace tendenza alla critica non ha trovato modo di esercitarsi. Tutti hanno ammirato la precisione da orologio svizzero, o da pizzicagnolo bergamasco. [Trad: erano organizzati bene]

 

LE PROVE

I gh’à fàcc proà töt

13568916_825723040905019_8320568414475855345_o

Forse non tutti prevedevano di essere inquadrati quasi militarmente, per venire sottoposti a rapidi corsi di formazione sulla durata, l’intensità e la distanza ortodossa di un abbraccio. [Trad: ci hanno fatto provare tutto]

 

LA PARTECIPAZIONE

Gh’éra sö töt ol paìs de ‘Lzà

Abbraccio mura-7

La frase può essere interpretata in due modi: l’affermazione della presenza di una vasta percentuale di abitanti della località in questione, oppure una valutazione approssimata del numero di partecipanti. [Trad: c’era tutto il paese di Alzano]

 

LE ISTITUZIONI

Ol sìndech l’indàa ‘nàcc e ‘ndré in bici

Abbraccio mura-48

Ammirati per la presenza carismatica e motivante del sindaco, e colpiti dalle sue doti atletiche, quasi tutti non hanno  dato retta ai soliti maligni che attribuivano le prestazioni ciclistiche di Gori esclusivamente al motorino elettrico. [Trad: il sindaco andava avanti e indietro in bici]

 

GLI ALTRI

Me piaserèss vèd i cinés co i sò de Müre

Great-Wall-of-China

La familiarità con i numerosi cinesi che ormai fanno parte integrante della nostra comunità ha spinto alcuni di noi a immaginare un enorme abbraccio che coinvolga tutta la Muraglia Cinese. Da capogiro. [Trad: mi piacerebbe vedere i cinesi con la loro muraglia…]

 

LA SFORTUNA

Avró ést méla fóto ma só mai dét

Abbraccio mura-40

Com’è ormai naturale, dopo ogni evento i giornali, i siti web e i social vengono invasi da migliaia di riprese effettuate con ogni mezzo, fotografie più o meno atistiche, selfie con o senza stick. Eppure c’è chi non compare mai. [Trad: avrò visto mille foto ma non ci sono mai]

 

LE COINCIDENZE

Só capitada ‘n banda a ‘l fritaröl

Abbraccio mura-12

In fondo, se il mondo è piccolo Bergamo lo è ancora di più. Ecco perché non sorprende che la parente o l’amica c’informi della sua straordinaria avventura. Rimane come curiosità se l’abbia o meno abbracciato. [Trad. sono capitata vicina al fruttivendolo]

 

LA DURATA

L’è ndàcia la giornada

Abbraccio mura-52

Vero è che la manifestazione si svolgeva nel pomeriggio, ma tra convocazioni all’alba di tutto il parentado, recupero dei distratti o dormienti, organizzazione del viaggio fino a Bergamo e inevitabile pranzo conviviale, la domenica se n’è andata. Per una volta, tra sorrisi e abbracci. [Trad: la giornata è andata]

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.