I rifugi orobici riaperti per primavera
Tutti gli orari e le informazioni utili

Ci siamo. Le belle giornate di sole aprono ufficialmente la stagione escursionistica e con essa i nostri rifugi orobici, sparsi nelle valli bergamasche. Punti di appoggio sicuri ed essenziali, perfetti in caso di escursioni impegnative, ma anche ottimi luoghi dove gustare la pace, il relax e la bellezza delle nostre montagne.

Iniziamo dal Rifugio Alpe Corte, in Val Seriana, prima tappa del famoso Sentiero delle Orobie. Posto sopra l’abitato di Valcanale, è raggiungibile in poco meno di un’ora di cammino. Le aperture sono previste il mercoledì, venerdì, sabato e domenica di tutto l’anno. Da giugno a settembre l’apertura diventa continuativa. Per informazioni e prenotazioni: 0346 35090.

Se continuiamo sul Sentiero delle Orobie troviamo, sul nostro cammino, il bellissimo Rifugio Laghi Gemelli, posto nella famosa conca che ospita gli omonimi laghi. Raggiungibile da Carona, da Branzi e dalle Baite di Mezzeno (Roncobello), è uno dei rifugi orobici più apprezzati e punto di partenza per numerose escursioni. Le aperture sono previste tutti i weekend dal 29 aprile al 16 giugno, e dal 18 settembre al 1 novembre 2017. Dal primo weekend di giugno fino a fine settembre l’apertura diventa continuativa. Per informazioni e prenotazioni: 0345 71212.

 

Il rifugio Laghi Gemelli

 

Il Rifugio Calvi, raggiungibile da Carona in circa due ore di cammino, è attualmente aperto tutti i fine settimana ed eventuali ponti infrasettimanali. Apertura continuativa dalla prima settimana di giugno all’ultima settimana di settembre. Per informazioni e prenotazioni: 0345 81184. Il Rifugio Longo invece, poco distante, vede la sua apertura spostata al 29 aprile per i weekend, per diventare continuativa dalla prima settimana di giugno. Per informazioni e prenotazioni: 0345 77070.

Il rifugio più antico delle Orobie è anche l’ultimo ad aprire. Il Baroni al Brunone, situato a metri 2297 in alta Val Seriane e raggiungibile da Fiumenero con tre ore di cammino, vedrà la sua apertura nei weekend della seconda metà di maggio. Resterà aperto tutti i giorni dalla seconda metà di giugno fino alla fine di settembre, meteo e neve permettendo. Tutte le informazioni al numero: 0346 41235.

Il nido d’aquila per eccellenza, il Rifugio Mario Merelli al Coca (m.1892), apre i battenti dal primo weekend di maggio. Raggiungibile da Valbondione in circa due ore, si trova al cospetto dei giganti orobici, quali Pizzo Coca, Redorta e Scais. Uno degli angoli più suggestivi delle nostre montagne. Apertura continuativa dal secondo weekend di giugno a fine settembre. Informazioni e prenotazioni: 3470867062.

 

Il Rifugio Calvi

 

Sempre con partenza dall’abitato di Valbondione possiamo raggiungere il Rifugio e l’Ostello al Curò, posti nel bellissimo anfiteatro che ospita il Lago del Barbellino e le famose cascate del Serio. Il rifugio apre dal 22 aprile al 28 maggio e dal 7 ottobre al 05 novembre tutti i weekend. Dal 29 maggio al 1 ottobre tutti i giorni. Varia di poco l’apertura dell’ostello: dal 6 maggio al 12 giugno e dal 23 settembre al 22 ottobre tutti i weekend, dal 13 giugno al 17 settembre tutti i giorni. A un’ora di cammino dal lago artificiale segnaliamo anche il Rifugio Barbellino, adiacente all’omonimo lago naturale. Aperto in modo continuativo da metà giugno a metà settembre, salvo imprevisti meteo. Per informazioni: 0346 466859.

In Località Lago del Polzone, a 1939 metri nel comune di Colere e sotto la magnifica parete della Presolana troviamo il Rifugio Albani. Apertura continuativa dal secondo weekend di giugno a fine settembre. Per eventuali aggiornamenti, qui. Informazioni e prenotazioni: 349 3901953.

Il Rifugio Nani Tagliaferri, il più alto delle Alpi Orobie, è situato in Val di Scalve a 2328 metri. L’ambiente è molto interessante sia per la fauna che per la flora (la zona è tutelata dalla riserva faunistico venatoria Valbelviso-Barbellino), sia per i numerosi specchi d’acqua sparsi lungo tutti i versanti delle montagne circostanti. Gestito con passione da Francesco Tagliaferri vede la sua apertura dalla metà di maggio. Telefono e informazioni al numero: 0346 55355.

 

Il rifugio Curò

 

Ci spostiamo in Val Serina, dove troviamo il Rifugio Capanna 2000. Raggiungibile da Zambla Alta o dal Passo di Oltre il Colle è aperto tutto l’anno nei weekend. Da maggio apertura continuativa. Informazioni al numero: 0345 95096.

Al Passo di Salmurano troviamo il Rifugio Benigni, di proprietà del CAI Alta Val Brembana. Aperto tutti i fine settimana di giugno e settembre, tutti i giorni dalla metà di giugno fino alla prima settimana di settembre. Durante i fine settimana di primavera e autunno l’apertura si regola in base all’innevamento e alle condizioni della neve: contattare la rifugista per le informazioni al numero: 340 771482.

Il Rifugio Balicco, ultimo nato nella famiglia dei rifugi orobici, è situato nel comune di Mezzoldo. Aperto dal 15 aprile per tutti i weekend e ponti fino a fine maggio e da metà giugno apertura continuativa fino all’ultima settimana di settembre. Si consiglia sempre di chiamare per prenotazioni e conferme sulle aperture il gestore Luca Bettoni: 349 6465139.

 

Il Rifugio Tagliaferri

 

Chiudiamo con il Rifugio Gherardi, facilmente accessibile dalla frazione Quindicina in val Taleggio in circa un’ora di cammino e posto a metri 1647. Il rifugio è aperto tutti i fine settimana. Per informazioni: 035 814749.

Consigliamo sempre a ogni escursionista di verificare le eventuali aperture dei singoli rifugi, soprattutto nel periodo primaverile, che possono subire modifiche a fronte di improvvisi imprevisti meteorologi. È anche buona regola, durante la stagione estiva e di massima affluenza, prenotare in caso di possibile pernottamento (ma anche disdire con una semplice telefonata in caso di imprevisto!).

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.