Dove rinfrescare l’inglese in città
(magari bevendo uno spritz)

Guardare film non doppiato, seguire lezioni o fare dei test sono tutte valide opzioni per imparare una nuova lingua, ma non bastano. Bisogna tenersi in allenamento, bisogna parlare. E Bergamo offre non poche occasioni per esercitare l’inglese e, allo stesso tempo, incontrare facce nuove e conoscere nuove storie.

In città, tra Spritz e quiz. Nel 2014 nascono nella nostra città gli “aperitivi in lingua”, cioè appuntamenti gratuiti e aperti a tutti durante i quali è possibile esercitare le nostre competenze linguistiche, instaurare nuove amicizie e trascorrere una serata conversando in inglese. «Bergamo can be international» è lo slogan di Scioglilingua, l’aperitivo in lingua organizzato da Valentina Scorza al Tassino Cafè di Piazza Pontida ogni mercoledì sera. Al centro di questi appuntamenti ci sono le presentazioni tematiche e gli spettacoli organizzati da partecipanti e da ospiti esterni che si esibiscono in concerti e danze tipiche del Paese di provenienza. Il mix di culture è tenuto unito dall’inglese e dai racconti delle tradizioni.

 

Scioglilingua, Tassino Cafè

 

Valentina ha portato a Bergamo anche il Tandem Parter: si tratta di un incontro a due dove i partecipanti, di lingue diverse, si aiutano nell’esercizio e nell’apprendimento l’uno della lingua dell’altro. Per rendere possibile tutto questo è fondamentale la collaborazione con altre realtà: Esc e Aegee sono partner di Scioglilingua e con loro il gruppo organizza diverse iniziative. Dal 20 giugno, nel caso foste interessati, il gruppo si è spostato al Parco Goisis e lì resterà fino a settembre, per poi tornare a chiacchierare nel salottino del Tassino Cafè.

Spostandoci in via Moroni, al Macondo Biblio Cafè, ogni primo giovedì del mese, si organizza invece il Pub Quiz firmato Alex Negri e Deane Harkin. I due propongono uno dei giochi più in voga nei paesi anglofoni: un quiz in lingua che tocca musica e cultura generale. In palio una bottiglia di vino per i vincitori e, come tradizione rugbistica insegna, un cucchiaio di legno per gli ultimi classificati. Grazie al legame con alcune strutture ricettive della zona, l’evento è spesso frequentato da turisti. Alex precisa infatti che, per partecipare, è fondamentale avere una buona padronanza dell’inglese. Ed è un elemento che, in effetti, vale un po’ per tutti gli aperitivi in lingua: non sono lezioni ma una palestra per esercitare le proprie capacità. Il Pub Quiz, al momento, è in pausa e ripartirà a settembre, ma nel frattempo Deane sta pensando a un possibile appuntamento estivo all’Edoné. Stay tuned!

 

Pub Quiz in English, Macondo Biblio Cafè

 

Al parco e… online. Uscendo dai confini cittadini, alla Porta del Parco di Mozzo e immersi nel verde, i ragazzi del Cre per Adulti ogni martedì si ritrovano per l’appuntamento English in a Park. Nato con l’obiettivo di fare nuove amicizie e organizzare gite fuoriporta, Erica Bonzi, Daniele Agazzi, Ermal Rrena, Greta e “Bonfi” hanno in realtà dato vita a un gruppo ricreativo nel quale ci si può divertire allenando l’inglese. Secondo Erica, il gioco è fondamentale: «Giocare aiuta a socializzare, così come lo stare in movimento». Il gruppo, infatti, non si limita a conversare in lingua ma organizza diverse altre attività, da giochi di ruolo a concerti. Quel che è certo è che gli aperitivi in lingua divengono un supporto per chi vive a Bergamo e non parla italiano: un esempio è Andy, madrelingua inglese trasferitosi a Bergamo per lavoro e partecipante di English in Park. «Mi usano!», commenta sorridendo. Poi, però, aggiunge: «In realtà mi fanno sentire un po’ più vicino a casa». Oltre ad Andy, a Mozzo c’è anche Buck Curran, musicista americano: «Non è facile farmi capire. In pochi purtroppo parlano bene inglese. Qui invece posso serenamente conversare con altre persone».

Durante il mese di agosto, English in a Park si prenderà una piccola pausa per poi riprendere a settembre in una nuova versione: English in a bar. La location, infatti, diventerà il bar Florian di via Borgo Palazzo, a Bergamo. Anche a Nembro, al Gherim Cafè di piazza della Libertà, ogni mercoledì si intavolano conversazioni in lingua inglese. Michael Mandile, invece, organizza serate per conversare in inglese utilizzando la piattaforma online Meet Up: nella sezione English Bergamo è possibile seguire gli aggiornamenti del gruppo e conoscere i prossimi appuntamenti, che vengono organizzati in ristoranti etnici o in alcuni pub della città.

 

 

Tutti in Erasmus. I più giovani possono partecipare agli ApErasmus di Aegee, associazione presente nelle città di tutta Europa che sostiene lo scambio di studenti tra i Paesi dell’Unione, come spiega Marco Battaglia, membro del gruppo. Gli ApErasmus ripartiranno a settembre. Nel frattempo però l’associazione organizza la Summer University e altri eventi improntati proprio sullo scambio interculturale. L’Erasmus diventa protagonista anche a Caravaggio grazie a Fabio Villa e all’associazione Open Road Caravaggio, che organizza eventi di stampo internazionale al Bcc Cafè. A unire questo variegato mondo di appuntamenti in lingua sono due valori: il divertimento e la convivialità. In fin dei conti stiamo pur sempre parlando di aperitivi.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.