Se vi siete persi qualche bel film
tranquilli, torna Esterno Notte

Amate il cinema, ma qualche grande titolo della stagione vi è sfuggito (anche per la scarsa presenza nelle programmazioni) ed ora rosicate? Tranquilli, potrete recuperarli tutti quest’estate grazie alla rassegna Esterno Notte di Lab 80. Si parte venerdì 17 giugno per un viaggio cinematografico davvero vasto, che avrà il suo approdo quasi tre mesi dopo, ai primi di settembre. Una lista di film che comprende praticamente tutte le migliori uscite della stagione 2015-2016, tra film celeberrimi e produzioni indipendenti. Lab 80 mira a dare un’offerta di qualità sopraffina e, per rincarare la dose, vengono proposti accanto ai migliori film recenti alcuni grandi classici nei cosiddetti “Mercoledì da leoni”. La qualità farà il paio con la quantità: proiezioni ogni giorno, senza eccezioni, nemmeno a Ferragosto. Un’estate quindi di pura gioia cinematografica sotto le stelle, nella tradizionale sede del cortile della Biblioteca Caversazzi di via Torquato Tasso, che da più di 30 anni accoglie questa rassegna, garantendo 400 posti a sedere. La speranza è che il tempo sia clemente, ma in caso contrario verrà comunicato lo spostamento all’Auditorium di Piazza Libertà.

 

Esterno Notte 2013-5-StefanoTesta

 

Il meglio di Hollywood. Esterno Notte presenta una programmazione che sembra quasi la perfetta antologia della stagione appena conclusa. Sono infatti presenti tutti (o quasi) i migliori film apparsi nelle sale dallo scorso settembre ad oggi. Non solo cinema d’essai e film difficili, ma anche grandi pellicole di successo, che vengono riproposte per chi proprio non è riuscito a godersele in sala. Per esempio, un film come Revenant va visto su grande schermo e se ve lo siete lasciati sfuggire lo scorso gennaio, non potete mancare all’appuntamento di Esterno Notte il prossimo 27 agosto. Guardarlo in dvd non sarebbe proprio la stessa cosa, fidatevi. Parlando quindi di grandi film hollywoodiani, la lista è parecchio lunga: dal meta-cinema dei fratelli Coen in Ave, Cesare! (21 giugno) all’avventura da impresaria in erba di Jennifer Lawrence in Joy (3 luglio); la lettura di Aaron Sorkin della vita del padre di Apple nel film Steve Jobs (12 luglio); la delicata storia d’amore saffico di Carol (16/17 luglio, 13 agosto); la prima transgender di The Danish Girl (24/25 luglio) e il giornalismo senza compromessi de Il caso Spotlight (28/29 luglio e 25 agosto). Ma i titoli di una certa levatura sono ancora molti: Il ponte delle spie (19/20 agosto), La grande scommessa (29 agosto), The Nice Guys (28 agosto) oppure il bellissimo e impegnativo The Lobster (16 agosto), premiato a Cannes 2015.

Il buon cinema italiano. Particolare attenzione nella scelta dei film è stata data al cinema italiano, che quest’anno sta vivendo un momento particolarmente felice. La buona annata tricolore è testimoniata dai titoli presenti, tutti o quasi buoni, se non ottimi. Dal celeberrimo Perfetti sconosciuti (25/26 giugno, 8 agosto) al premiato (a Berlino) ma poco visto Fuocoammare (7 luglio); Le confessioni (9/10 luglio, 18 agosto), Assolo (11 luglio), e Quo vado? (23 luglio) per i quattro gatti che ancora non l’hanno visto, fino al capolavoro Lo chiamavano Jeeg Robot (30 luglio, 21 agosto), trionfatore ai David di Donatello, o al non meno bello La pazza gioia di Virzì (4/5/6 agosto, 1 settembre).

Titoli da scoprire… Ma forse la vocazione più forte di una rassegna come questa è farci scoprire i film meno noti, spesso quasi introvabili nei multisala, anche da appena usciti. Si parte con Mustang (17 giugno), una storia di grande attualità su Islam, Turchia e patriarcato; 45 anni (19 giugno) che è valso a Charlotte Rampling la candidatura agli Oscar; Le ricette della Signora Toku della regista giapponese Kawase (5 luglio); l’interessante Dio esiste e vive a Bruxelles (14 luglio) o il drammatico Land of Mine (19 luglio), fino allo sbalorditivo Al di là delle montagne (23 agosto): «Le vite, gli amori, le speranze e le disillusioni attraverso due generazioni di una famiglia immersa in un contesto sociale in rapido cambiamento (quello cinese, ndr)» (cit. MyMovies).

 

EsternoNotte

 

… O da riscoprire. Da riscoprire sono anche i classici proposti di mercoledì: lavori di Hitchcock come La finestra sul cortile (22 giugno) e La donna che visse due volte (27 luglio); Hollywood Party di Blake Edwards (29 giugno); Viale del tramonto di Billy Wilder (10 agosto), Jour de fête (13 luglio) e Le vacanze di Monsieur Hulot (24 agosto) del grande Jacques Tati; o ancora, Che fine ha fatto Baby Jane? di Robert Aldrich (31 agosto). Fanno inoltre parte della programmazione i quattro film restaurati degli anni ’40 che compongono la rassegna “La diva fragile”, distribuita nelle sale italiane in queste settimane proprio da Lab 80: dedicata alla splendida e magnetica attrice americana Gene Tierney, comprende film come Il cielo può attendere di Ernst Lubitsch (6 luglio), Il fantasma e la Signora Muir di Joseph L. Mankiewicz (20 luglio), Vertigine di Otto Preminger (3 agosto) e Femmina folle di John M. Stahl (17 agosto). Ovviamente, per avere un’informazione completa, si può consultare la programmazione sul sito di Lab 80.

 

Esterno Notte_02

 

Infine, una novità tecnologica. La vecchia tessera cartacea lascia posto a quella elettronica, che avrà durata di un anno a partire dal momento dell’iscrizione: chi si associa adesso potrà usare la tessera per tutta la stagione 2016/2017. In questo modo i soci avranno la possibilità di prenotare il biglietto online e garantirsi un posto davanti al grande schermo in tutta comodità, senza fare la fila. Si è espresso così Angelo Signorelli di Lab 80: «Quella di Esterno Notte è un’occasione per trascorrere le sere d’estate in compagnia, vedendo del buon cinema e anche alcuni capolavori del passato in versione originale con i sottotitoli italiani. Spettacolo e cultura quindi si intersecano per dare al pubblico due mesi e mezzo di piacevole svago all’aria aperta, ma in un luogo protetto, come in una vera sala cinematografica, nel centro di Bergamo».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.