Quella (ex) cabina della funivia
trasformata in un nido d’amore

La genialità abita queste lande, lo sappiamo. Spesso si nasconde tra le montagne e lì rimane. Altre volte trova la via giusta per emergere. Non può definirsi altrimenti che geniale l’idea di Ivan Tiraboschi, di professione elettricista. Che due anni fa ha recuperato una cabina dismessa della vecchia funivia Albino-Selvino e l’ha trasformata in un bed&breakfast unico al mondo. L’ideale per vacanze romantiche con vista sulle prealpi orobiche, la Cablewayroom (così l’ha chiamata, letteralmente la “stanza della funivia”). Un alloggio che va a ruba, con prezzi che variano dai 240 euro in bassa stagione ai 270 in alta stagione (si prenota qui). Come un albergo di alta categoria, in sostanza. Ma l’unicità (e la genialità) merita il giusto prezzo.

Con piscina. La cabina vera e propria, di fronte alla quale si trova la piscina riservata, è diventata il piano terra della struttura. Si vede ancora il quadro di comando e gli ospiti possono fare colazione accomodandosi su due altalene in legno. Una scaletta consente l’accesso alla camera da letto panoramica per due persone, con le pareti in vetro e vista panoramica. Il blocco che collegava la cabina ai cavi è diventato la testata del letto.

Commenti entusiastici. Sul sito della struttura le recensioni fanno capire che nulla è lasciato al caso. «Tra le esperienze più belle che io abbia mai vissuto. Una sensazione di pace e serenità che poche volte si prova. Un luogo da condividere con la propria persona del cuore. Ivan oltre a essere una persona infinitamente cordiale, gentile e disponibile, ha veramente curato ogni minimo dettaglio con tutta l’attenzione e dolcezza possibile. Un ricordo per sempre», scrive Chiara Merlini. «Un posto da sogno. Indescrivibile. Non è isolato, ma allo stesso tempo ci si sente fuori dal mondo per la sua magia. Il panorama è mozzafiato. Dotato di ogni comfort. Ivan è bravissimo, molto accogliente e attento ad ogni piccolo dettaglio. Bello fare due chiacchiere con lui e ci ha dato molti consigli. Assolutamente da ripetere: sia in estate che in inverno. Meraviglia e magia pura!», è il parere di Francesca Doniselli. E Vivi Bonasio parla di «favola. Tutto curato nei minimi dettagli, nulla è lasciato al caso. Complimenti a Ivan, proprietario disponibile e gentile, per questa idea unica e per riuscire a rendere tutto così perfetto. Lo consiglio e ci ritornerei subito. La bellezza di addormentarsi guardando le stelle è impagabile».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.