Si chiamerà Gewiss Stadium
Percassi e Bosatelli a braccetto

Ora è ufficiale: il nuovo stadio dell’Atalanta si chiamerà Gewiss Stadium. Due grandi realtà, simbolo dell’identità e dell’eccellenza bergamasche, hanno scelto di lavorare fianco a fianco per portare sempre più in alto il nome di Bergamo. Ed è una novità straordinaria, in un territorio in cui la consuetudine è andare ognuno per proprio conto. La collaborazione prenderà il via a partire dal primo luglio e interesserà le prossime sei stagioni. Con un obiettivo sopra tutti gli altri: regalare ai tifosi nerazzurri e a tutti i bergamaschi il nuovo stadio, l’avveniristica struttura progettata dallo studio De8 e i cui lavori cominceranno proprio in questi giorni.

L’accordo fra Gewiss e Atalanta è il frutto di un percorso che fa di Bergamo una eccellenza innovativa a livello nazionale: «Siamo orgogliosi e onorati di aver fatto il nostro ingresso sul palcoscenico più importante dello sport italiano al fianco di Atalanta – ha dichiarato Luca Bosatelli, vice Presidente e Ceo di Gewiss. La scelta di unire il nome di Gewiss ai colori nerazzurri nasce dalla volontà di sancire il legame con la nostra bellissima città e contribuire al raggiungimento dei traguardi sportivi più ambiziosi, sia in Italia che in Europa. Bergamo e i bergamaschi meritano un palcoscenico moderno e d’avanguardia dove poter esprimere il proprio attaccamento alla squadra nerazzurra, vivendo e respirando le meravigliose emozioni che solo il calcio e lo sport sanno regalare».

 

 

 

L’accordo con Atalanta rende ancor più concreta la volontà di Gewiss di sostenere lo sport. Un percorso avviato con il progetto Digital Sport Innovation che punta al rinnovamento delle strutture sportive di tutto il Paese. «Vogliamo portare il nostro contributo alla crescita del movimento sportivo italiano – ha spiegato Luca Bosatelli – mettendo la nostra esperienza e il nostro know-how a disposizione di tutte le federazioni sportive italiane, come abbiamo già fatto con Lega Nazionale Dilettanti, Lega Nazionale Pallacanestro e Federazione Italiana Hockey. Garantire impianti sicuri ed efficienti significa creare le condizioni ottimali che favoriscono la socializzazione fra milioni di giovani che quotidianamente si incontrano e si confrontano per condividere i successi così come le sconfitte. Luoghi in cui si diventa, forse, campioni, ma sicuramente adulti».

 

                                                                                 (Da destra: Luca Bosatelli, Vice Presidente e Ceoi Gewiss; Antonio Percassi,
Presidente Atalanta; Domenico Bosatelli, Presidente Gewiss; Luca Percassi,
                                                                                 amministratore delegato Atalanta; Fabio Bosatelli, Vice Presidente e Ceo Gewiss)

 

Il benvenuto a Gewiss nella grande famiglia atalantina è stato dato da Luca Percassi, amministratore delegato della società nerazzurra: «Un’altra eccellenza del territorio bergamasco unisce il suo nome a quello dell’Atalanta. Gewiss affiancherà la nostra Società nel progetto di riqualificazione dello stadio, che per chi ama i colori nerazzurri è più di uno stadio, è casa Atalanta. Quella con Gewiss è dunque più di una partnership: è la volontà di collaborare insieme alla realizzazione di un progetto di grande valenza per Bergamo e tutti i bergamaschi».
Gewiss metterà a disposizione della società orobica il proprio team di professionisti ed esperti per l’illuminazione del campo e delle tribune, oltre che per la gestione, la protezione e la distribuzione dell’energia in tutte le aree interne ed esterne del futuro stadio. L’intesa fra le due realtà ha già portato al rinnovamento degli impianti d’illuminazione del Training Center “Achille & Cesare Bortolotti” a Zingonia e le sorprese non sono  finite qui.

 

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.