La Primavera domina ma non vince
Berretti implacabile, U15 stoppata

Foto in apertura: Heidenreich, autore della rete contro la Samp. Foto Atalanta.it

 

Archiviato anche il primo weekend del mese di novembre con risultati buoni per numerose truppe del settore giovanile dell’Atalanta impegnate nelle attività agonistiche. Sabato pomeriggio, la Primavera, di scena nella delicata trasferta di Genova contro la Sampdoria, non riesce ad andare oltre l’1-1. Il match prende il via con i padroni subito vicini al gol del vantaggio: Benedetti da posizione defilata tira con violenza di mancino ma trova la deviazione di Carnesecchi, che si aiuta con il palo e salva il risultato. Poco prima del quarto d’ora di gioco, i sapienti piedi di Colpani pescano in profondità Peli, il quale stoppa la sfera con classe e serve Zortea in area di rigore e che, a botta sicura, colpisce il montante alla destra di Hutvagner. Al 22′ il terzino blucerchiato Doda effettua un cross per Stijepovic che manda a vuoto Heidenreich e con un tocco sotto chirurgico batte Carnesecchi siglando un gol magistrale. Bravissimo il centravanti montenegrino a girarsi rapidamente in pochissimo spazio e a portare in vantaggio la Samp. Il pareggio della Dea si fa attendere solo una decina di minuti: gli ospiti sono bravissimi a sfruttare i calci da fermo e a trovare lo stacco perentorio di Heidenreich a centro area per la rete dell’1-1. I nerazzurri non si accontentano però di un punto e continuano a creare tante occasioni per completare il sorpasso. Prima Kraja, che dalla distanza prova a sorprendere il portiere trovando la deviazione in angolo di quest’ultimo, e poi Heidenreich vanno vicinissimi al raddoppio. Il difensore bergamasco non sfrutta a dovere la respinta della retroguardia doriana sul colpo di testa di Okoli, concludendo a lato da pochi passi dalla porta. Sempre nella prima frazione, pericolosissime le conclusioni dalla distanza di Zortea e Colpani, con il capitano atalantino che colpisce la base esterna del palo.

 

 

Nella ripresa clamorosa chance sprecata da Kulusevski, che messo davanti al portiere dal prezioso contributo di Colpani si fa ipnotizzare senza riuscire a superarlo. Prima del fischio finale c’è tempo anche per un altro miracolo di Hutvagner che salva i genovesi sulla bella girata di Nivokazi. Il gioiellino ungherese regala un punto prezioso ai blucerchiati contro una formazione orobica sfortunata e poco cinica negli ultimi metri. La vittoria della Roma ai danni dell’Inter permette ai giallorossi di portarsi da soli al comando della classifica, con due punti di vantaggio dall’Atalanta che impatta sulla Samp trovando il primo pareggio stagionale. Sabato da incorniciare per la formazione Berretti che vince in casa 2-1 di fronte alla Pro Patria e allunga il distacco dalla Giana Erminio, prima inseguitrice e fermata sull’1-1 dall’Albinoleffe. Gli uomini di Lorenzi partono con il piglio giusto, anche se sono gli ospiti a mettere a segno il gol del vantaggio alla mezz’ora. Nella ripresa i bergamaschi riescono a rimontare andando a segno con Cortinovis e Kobacki, sfruttando l’espulsione inflitta ai biancoblù. La Dea continua così a guidare a punteggio pieno il girone A, prolungando a sei la striscia di vittorie consecutive e portandosi a più due sui ragazzi di Gorgonzola. Risultati straordinari che sta ottenendo solo il Torino nel girone C.

 

[I ragazzi della Berretti contro la Pro Patria. Foto Atalanta.it]

 

Domenica pomeriggio l’Under 16 vince e convince, anche con un uomo in meno per lunghi tratti del match per il cartellino rosso dato a Moraschi, sul campo dell’Udinese. Il successo per 2-1 maturato in terra friulana dà consapevolezza alle giovani promesse di Zanchi e permette loro di continuare l’inseguimento sull’Inter capolista, distante tre lunghezze. La doppietta di Rosa, sempre più capocannoniere del raggruppamento B a quota otto marcature, regala tre punti d’oro ai nerazzurri e li mantiene imbattuti. Rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria l’Under 15 che parte malissimo passando subito in svantaggio contro i pari età bianconeri. Solo un guizzo di Ndour nel finale ha permesso ai ragazzi di Di Cintio di non sprofondare ulteriormente in classifica. La zona playoff ora dista cinque punti e proseguendo di questo passo i calciatori classe 2004 non riuscirebbero a recuperare il terreno perso. Urge un’inversione di tendenza al più presto. Vittoriose, domenica in trasferta, sia l’Under 14 che l’Under 13, rispettivamente 4-1 sulla Feralpisalò e 4-0 sul Renate. Le doppiette di Guerrini e Sironi hanno regalato il succeso al gruppo di Gambirasio in terra bresciana, mentre le due reti di Mendicino e i sigilli di Ragnoli e D’Alpaos hanno schiantato le Pantere. L’U17 femminile di Oriunto viene bloccata sul 2-2 al Centro Bortolotti dal Genoa; in gol Demaio e Gaia Bianchi. Pirotecnico 9-0 delle ragazzine dell’U15 inflitto al Monterosso grazie alle marcature di Noris, Arrigoni, Cattaneo, Mori, Vigani e ai due centri a testa di Lumina e Filipponio.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.