10 erbe aromatiche super-salutari

Sempre più spesso capita di vedere sui balconi di molte case vasetti che accolgono piccole piantine verdi. Negli ultimi tempi, i fiori sono stati letteralmente spodestati da una grande quantità di piantine che non soltanto tornano utili per condire tante prelibatezze alimentari, ma che sono anche un vero toccasana per la salute. E non si tratta soltanto dei soliti salvia, basilico e rosmarino. Di seguito presentiamo alcune tipologie di erbe aromatiche che fanno davvero bene.

 

1) Timo

Erba aromatica da sempre utilizzata in cucina, ha anche proprietà antisettiche che sono conosciute sin dall’antichità e descritte all’interno dell’Herbario novo, un saggio rinascimentale sulle piante medicinali. Il timo, cotto nel vino, è un ottimo antidoto per combattere l’asma e le infezioni della vescica. Ma viene utilizzato anche come rimedio naturale per pelli stanche e capelli grassi.

 

2) Maggiorana

La maggiorana è una pianta aromatica molto utilizzata come condimento, ma è anche simbolo di felicità, serenità e fortuna. Vanta anche numerose qualità mediche e per questa ragione è spesso utilizzata per combattere ansia, agitazione, irritabilità, nervosismo, angoscia e soprattutto quei terribili stati d’insonnia che impediscono di riposare la notte.

 

3) Rosmarino

Molto utilizzato nelle cucine di tutti gli italiani, secondo una ricerca pubblicata su Therapeutic Advances in Psychopharmacology respirarne l’aroma farebbe bene al cervello e migliorerebbe addirittura l’umore. La scienza ha riconosciuto nel rosmarino delle proprietà utili nel contrastare l’Alzheimer, il decadimento cognitivo e i disturbi della memoria.

 

4) Alloro

Su una buona bistecca alla griglia non guasta mai. Ma ha anche numerose proprietà terapeutiche, tra le tanti, possiamo ricordare quelle tonico-stimolanti, digestive e diuretiche. A tutte queste proprietà si può aggiungere che inoltre agisce anche come antinfiammatorio e per questa ragione spesso viene utilizzato per regolare il ciclo mestruale, combattendone i dolori.

 

5) Menta

Ideale per fare infusi e bevande fresche per l’estate, le foglie di menta sono ricche di un importante principio attivo, il mentolo, che ha conosciute proprietà calmanti e disinfettanti. Molto utilizzato nel caso di disturbi gastro-intestinali, aiuta la digestione e fa bene anche in presenza di tosse e febbre alta.

 

6) Dragoncello

Il dragoncello è una pianta aromatica molto utilizzata nella cucina toscana oltre che in quella francese per insaporire pesce, uova ed altre pietanze. Le foglie che si usano tramite infuso hanno proprietà antisettiche e digestive e contengono sali minerali come la vitamine A e C. Le radici, invece, danno sollievo al mal di gola.

 

7) Borragine

Originaria dell’Oriente, le sue foglie vengono utilizzate in molti piatti regionali per minestroni, ripieni per ravioli e frittate. Ma è utilizzata anche per abbassare la febbre e calmare la tosse secca oltre che come diuretico ed emolliente. Da questa pianta, inoltre, si ricava anche un olio, noto per le sue spiccate proprietà antinfiammatorie.

 

8) Rafano

Se le radici del rafano hanno un sapore leggermente piccante, le foglie, invece, hanno un retrogusto più dolce e delicato, potendo essere consumate insieme alla tradizionale insalata. Come tutte le altre erbe di questa lista, anche il rafano promette qualche rimedio medico: viene utilizzato per trattare l’artrosi, i problemi respiratori e le infezioni alle vie urinarie.

 

9) Aneto

L’Aneto è innanzitutto coltivato come pianta da condimento dato che le sue foglie e semi sono molto aromatici. Vanta anche numerose proprietà benefiche per lo stomaco aiutandone la digestione, ma attenua gli spasmi muscolari, rilassa anche il sistema nervoso, facilità la diuresi ed è in grado di attenuare numerosi stati infiammatori.

 

10) Cerfoglio

Importata in Europa dai romani che la scoprirono nella Russia meridionale si utilizza in cucina in alternativa al prezzemolo, per via del suo sapore più delicato. Inoltre ha proprietà emollienti e viene dunque utilizzato per curare contusioni, punture d’insetto, occhi infiammati dal sole e dal vento, blefariti e geloni.