Mariam Rouass ai live di X Factor
Talentuosa marocchina di Bergamo

È forte, sicura di sé e si sa muovere, Mariam, cioè Mariam (o Maryam) Rouass. Si è cimentata sul palco degli Home Visit X Factor 13, giovedì scorso, con “Sciccherie” di Madame. La 18enne di origini marocchine, nata e residente a Bergamo, fa la parrucchiera ma sembra già una stella. È sicuramente molto vicina al mondo del suo giudice Sfera Ebbasta. Domani, giovedì 24 ottobre, vedremo come se la cava con i live.

Timbro profondo. Mariam  ha deciso di inseguire i suoi sogni e così ha preso parte ai casting della tredicesima edizione di X Factor riuscendo a conquistare il favore dei quattro giudici e conquistando un posto nel team di Sfera Ebbasta. La passione per il canto, in lei, è sbocciata all’improvviso: tutto è cominciato quando era molto piccola. All’epoca, la Rouass, aveva appena 5 anni e rimase colpita dalla cantante Kelly Roland e dalle sue canzoni, a lungo infatti si è ispirata a lei anche se crescendo il suo modello di riferimento è stato Beyoncè. Con i genitori, però, non ha un ottimo rapporto soprattutto se l’argomento in questione è la musica: sua madre e suo padre, infatti, non sono favorevoli a un eventuale lavoro nel mondo della musica e non le hanno mai permesso di prendere lezioni di canto.

Quattro curiosità. 1) Le piace scrivere testi, soprattutto in inglese. 2) Si definisce un autodidatta. 3) Nella vita lavora come parrucchiera. 4) Mariam ha tre fratelli, anche se due vivono fuori dall’Italia.

 

 

Cosa dice di sé. «Ho 18 anni, la vita è la mia e ora posso decidere quello che è meglio per me. Quando riuscirò a pagare le bollette di mio padre forse capirà che so fare veramente qualcosa!». I suoi testi sono principalmente scritti in inglese, ma da qualche mese si sta avvicinando anche alla scrittura in italiano.

Il giudizio di giudici. Samuel: «Se l’emozione ti ha portato a fare qualche piccolo errore, l’esibizione è stata davvero bella, vera». «Nonostante tu abbia dei bellissimi capelli, stare in un parrucchiere non è il tuo posto, stai meglio qui», conclude soddisfatto il cantante dei Subsonica. Malika Ayane: «Anche se non tocca a me dirlo, sei stata davvero brava. Misurata, elegante, precisa e dolce». Segue il giudizio di Sfera, folgorato dalla giovane: «Mi piacciono le persone che non si pongono un limite, pronte ad andare contro qualsiasi cosa per raggiungere il proprio sogno. Tu mi sembri proprio una di queste». A concludere Mara Maionchi, d’accordo con il parere degli altri: «Anche hanno già detto tutto, ti dico anch’io veramente brava».

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.