Azzano, si son uniti tutti per Luca
E ora ha la sua scala per la felicità

Stairway to heaven, cantava Robert Plant con i suoi Led Zeppelin per indicare la scala che conduce al paradiso. Una scala che oggi anche Luca può finalmente percorrere grazie al buon cuore degli azzanesi e alla raccolta fondi organizzata dalla onlus La Stellina.

Da pochi giorni, infatti, questo diciannovenne di Zanica affetto da malattie multiple, ha un monta scale che lo aiuterà a uscire di casa senza dover essere preso in braccio dai familiari. Questo è il lieto fine di una storia sofferta che, fin da subito, ha stretto il cuore di Giovanna Parimbelli. Quando la coordinatrice pedagogica e titolare dell’asilo nido «La Stellina» di Azzano San Paolo, si è imbattuta nella storia di questa famiglia, non ha potuto fare a meno di fermarsi e pensare in concreto a come poter offrire il suo aiuto. La vita di Luca si è rivelata difficile fin dall’infanzia. A soli 11 anni venne operato per un tumore intracranico. Seguirono anni duri, caratterizzati da terapie sperimentali all’ospedale Gaslini di Genova. A luglio del 2014, la sofferenza sembrava aver finalmente dato spazio a un timido spiraglio. Il male di Luca venne dichiarato in remissione dai medici. L’euforia momentanea per la guarigione non durò, però, più di una settimana. Forse a causa delle terapie debilitanti, il giovane fu colpito da un’encefalite fulminante che lo riportò per vari mesi in ospedale. Sfortunatamente, quell’infezione lasciò segni indelebili: deficit cognitivi, crisi epilettiche e…

 

Articolo completo a pagina 38 di BergamoPost cartaceo, in edicola fino a giovedì 15 agosto. In versione digitale, qui.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.