Pisani, boom abbonamenti
In tre giorni oltre quota 5000

«La Società comunica che alle 19 di oggi sono stati sottoscritti 5.147 abbonamenti». Inizia così il comunicato dell’Atalanta pubblicato lunedì sera poco prima di cena sul sito ufficiale, è il titolo di una storia meravigliosa che si ripete ogni anno e che nonostante qualche “scaramuccia” dopo la pubblicazione dei prezzi, risolta dall’intervento del presidente Percassi, si conferma senza possibilità di smentita: la Dea e la sua gente sono una cosa sola.

 

 

Prelazione boom: grande risposta del pubblico. La prima fase della campagna abbonamenti si è aperta il 10 agosto e si concluderà alle 23.59 del 17 agosto. Si tratta di un periodo limitato, nella settimana peggiore dell’anno ed è relativa solo al nuovo settore “Curva Nord Pisani” che è stato completamente demolito ed è in fase completamento. Dei circa ottomila aventi diritto (parliamo di abbonati di Curva Pisani, Distinti Nord e Tribuna Laterale Scoperta lato Nord – GCA), oltre cinquemila hanno già confermato il proprio posto. E non siamo nemmeno a metà della settimana.
A questo numero vanno aggiunti i circa mille possessori di voucher (abbonamento tradizionale non caricato su Dea Card) che potranno staccare il proprio abbonamento solo dal 24 agosto: siccome la presenza è scontata (parliamo degli ultras, cuore pulsante della Nord) è altamente probabile che si arrivi vicino al sold-out di prelazioni: all’appello, a oggi, mancano appena 1.800 prelazioni da esercitare oltre ai voucher. Nemmeno la società, probabilmente, pensava ad una riposta tanto importante.

 

 

La grande vittoria dei sistemi digitali: viva Vivaticket. Un dettaglio per nulla secondario riguarda il metodo di vendita delle tessere stagionali. In questa settimana (ma anche nella prossima che riguarderà gli abbonati di altri settori esclusa la Curva Pisani) si possono acquistare gli abbonamenti solo nelle ricevitorie abilitate e sul web: zero code fuori da Atalanta Store o punto vendita stadio, massima comodità e distribuzione su tutto il territorio nazionale degli interessati senza ingorghi.
Dalle informazioni che circolano non si segnalano affanni o problemi di accesso ai sistemi, finalmente nel 2019 si è arrivati a una consapevolezza anche da parte del pubblico che i canali per acquistare, senza troppi sbattimenti, biglietti e abbonamenti ci sono e vengono utilizzati al meglio. In passato con Ticketone ci sono stati diversi disservizi, ora che la società ha cambiato piattaforma le cose sembrano andare molto meglio e i numeri sono tutti a favore di questa scelta. Non importa il periodo, conta la possibilità di accedere al web o a più punti vendita in giro per l’Italia.

 

Perché la prelazione è riservata solo ai vecchi abbonati Pisani. La vendita degli abbonamenti è stata articolata in quattro fasi e solo nell’ultima (vendita libera) sarà possibile procedere all’acquisto per chi non è un vecchio abbonato di Pisani, Distinti Nord e GCA. Questa scelta è legata alla volontà di dare la possibilità a tutti coloro che nella stagione scorsa avevano un posto nel settore che è stato demolito di avere il tempo di staccare la nuova tessera. Non era così scontato prevedere che nel giro di pochissimo tempo ci fosse la corsa all’abbonamento vista la settimana di Ferragosto (10-17 agosto), la società ha dunque scelto di lasciare anche tempo dal 24 agosto al 7 settembre nel solo punto vendita stadio per tutti i ritardatari che nella prima settimana di prelazione non hanno avuto in alcun modo la possibilità di staccare l’abbonamento. Per chi volesse acquistare in vendita libera la nuova Pisani dovrebbe restare una disponibilità di circa mille posti, sempre che la società decida di venderli tutti senza lasciare una piccola scorta per i biglietti singoli.

Lascia un commento

Devi loggarti per pubblicare un commento.